domenica 29 MARZO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Dagli abissi marini l’arte di Sara Lovari in mostra al MANN

Un incontro fra archeologia e arte contemporanea, che avviene negli abissi marini. Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli inaugura venerdì 7 febbraio dalle ore 17e30 “A pesca di vita” dell’artista Sara Lovari, visitabile sino al 9 marzo. Un'installazione suggestiva che, nella sala 95 del MANN, crea un nuovo e simbolico legame con la mostra “Thalassa”. Lovari parte dalla metafora marina, intraprendendo una vera e propria immersione negli abissi: ad accompagnare l'artista sono tre ancore di ferro a rampino, che, tra gli albori del secolo scorso sino al 1950, hanno conosciuto le profondità del Mare nostrum.

Incrostate ed arrugginite dall'acqua salmastra e dalla vita, le ancore sono legate, con un cavo, al soffitto della sala: sembrano leggere, sono sospese ed oscillano, sovrastando un basamento su cui è presentato un "mare" di parole. Per ogni ancora, un tema: terra, vita e storia; per ogni mucchio di vocaboli (in italiano ed inglese), tanti frammenti di carta, fatta a mano e bruciata nei bordi.

In dialogo con la mostra “Thalassa” (uno degli straordinari reperti della mostra sulle meraviglie sommerse dal Mediterraneo è l'ancora lignea del I sec. a. C., prestata dalla SABAP per il Comune di Napoli ed esposta per la prima volta al MANN), il percorso di Sara Lovari è un'incursione delicata e creativa nella contemporaneità: “ho iniziato la mia ricerca, riflettendo sul motivo del mare, crocevia dei popoli di tutti i tempi ed, oggi, spazio di passaggio, sofferenza, distacco. Ho immaginato che si potessero pescare delle parole, punti di orientamento nel nostro viaggio. Dall'ancora all'amo, dal peso del ferro alla leggerezza di un oggetto sospeso in un ambiente vuoto: la differenza è data dalla capacità di guardare verso il basso, rileggendo le parole che estraiamo dal libro della nostra vita”, commenta l'artista.

 

www.museoarcheologiconapoli.it

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
kindle 1867751 960 720#restoacasa ma con stile: idee per...Idee per trascorrere un altro weekend in quarantena (a...
Benedetta Paravia con i bimbiAmici in quarantena: la prossima...Come saremo dopo l’emergenza planetaria Covid -19? Quali...
Corde ObliqueCorde Oblique, il 3 aprile il nuovo...In uscita il 3 aprile 2020 per Dark Vinyl Records...
InternoItaliaFuori è chiuso - Interno Italia:...Face comunità intorno al cinema, da protagonisti, al...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500