giovedì 27 GENNAIO 2022
blank
 
chi siamo 
contatti

La tecnologia al servizio dell’arte: il progetto per decifrare i papiri di Ercolano

Tesoro letterario di ErcolanoSi chiama GreekSchools il nuovo progetto per la decifrazione dei papiri di Ercolano custoditi dalla Biblioteca nazionale di Napoli.

 Il progetto interdisciplinare ​dello European Research Council, guidato da Graziano Ranocchia e coordinato dall’Università di Pisa in cooperazione con il CNR-ISPC, il CNR-ILC e il MiBACT - Biblioteca Nazionale di Napoli, si prefigge di testare le più avanzate tecnologie oggi a disposizione per la decifrazione in modo completo dei preziosi antichi manoscritti​ anche nei  particolare più nascosti: l'obiettivo è pervenire ad un'edizione digitale affidabile ed accresciuta, che metta insieme  i metodi della filologia e papirologia con le indagini con avanzate tecnologie come l'imaging iperspettrale.​ 

I papiri di Ercolano sono un corpus di oltre 1 800 papiri rinvenuti nella cosiddetta 'Villa dei Pisoni' dal nome del presunto proprietario Lucio Calpurnio Pisone Cesonino, nota anche come Villa dei Papiri a Ercolano, nel XVIII secolo, carbonizzati dall' eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 d.C.. Si tratta dell'unica raccolta libraria pervenuta intatta dall'antichità, vanto della Biblioteca Nazionale di Napoli, che ne promuove la valorizzazione e lo studio. La maggior parte delle opere conservate riguardano il filosofo epicureo e poeta Filodemo di Gadara. Amico dei maggiori poeti dell'età augustea ed autore di eleganti epigrammi, Filodemo favorì con il suo insegnamento la diffusione della dottrina epicurea nella società romana.

Oggetto dello studio sarà proprio la rassegna dei filosofi del filosofo epicureo Filodemo di Gadara (110-post 40 a.C.), scritta alla fine dell’età ellenistica tra il 75 e il 50 a.C., di enorme interesse scientifico: si tratta della più antica opera sulla storia della Filosofia Greca, di cui conoscevamo solo il nome, in quanto vi fanno riferimento tutti i trattati successivi. Da questa opera, emersa nel verso di uno dei papiri carbonizzati di ​Ercolano, è possibile ricavare un resoconto sistematico della storia delle scuole filosofiche greche, storicamente più attendibile e cronologicamente più vicino alle figure e ai fatti narrati.  Ma anche altri papiri potrebbero rivelarci nuove sorprese.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
coverIl Diario di Anna Frank, perché vale...È forse uno dei libri più letti, sia da adulti sia da...
AperiArtRipartono gli AperiArt al Museo CAMUn museo che non tutti conoscono, una risorsa per il...
Tra Beethoven e Mendelssohn, in...È il grande clavicembalista e direttore Ottavio Dantone...
memoria e shoahMemoria e Shoah. Lettere dai lager...La memoria si preserva anche fermo posta. “Memoria e...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500