sabato 4 DICEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Visita guidata (gratuita) a Torre Annunziata

anatraScopriAmo Napoli e dintorni. Alloro e mirto, Poppea Sabina e La Mortella di Basile: Antico e Popolare di incontrano a Oplontis, visita guidata con interventi teatralizzati sabato 3 luglio ore 10 al Museo dell’Identità e Villa Oplontis.

Una passeggiata alla scoperta delle bellezze note e meno note di Torre Annunziata attraverso un itinerario culturale impreziosito da interventi teatrali. Dal recente Museo dell’Identità ospitato nelle sale del Palazzo Criscuolo al fascino suggestivo della Villa Oplontis. Dall’ alloro, il laurus per gli antichi Romani che ne fecero una delle piante più diffuse nei giardini e nelle città antiche, al Mirto, pianta mediterranea ma anche pianta sacra a Venere e simbolo di amore e fecondità.

Le passeggiata attraverso suggestioni dall’antico e dal popolare sono un omaggio a Torre Annunziata, alla sua storia antica di dimora scelta dai patrizi romani per l’amenità dei luoghi.

La visita sarà condotta da guida turistica abilitata della Regione Campania, Valentina Mirra, e impreziosita da un racconto teatralizzato a cura di Pina di Gennaro, attrice e regista di fiction, teatro e cinema, accompagnata dalla chitarra di Massimo Ferrante, musicista, cantautore, interprete della canzone popolare. Il racconto teatrale è attinto dalla tradizione popolare napoletana, ‘Lo Cunto de li Cunti’ di Gianbattista Basile. In particolare si metterà in scena il racconto de La Mortella, protagonista del racconto è una fata, uno spirito agreste.

Il progetto che vede il patrocinio morale del Comune di Torre Annunziata, Assessorato alla Cultura, si inserisce nel ciclo di Passeggiate guidate responsabili “Scopriamo Napoli”: tour alla scoperta dei tesori storici, artistici, culturali, e paesaggistici più nascosti della città di Napoli e dintorni. Gli itinerari mirano a far conoscere i siti di maggior interesse sotto diverse chiavi di lettura: artistico, storico e culturale e intendono favorire una maggiore conoscenza del luogo in cui si vive per rafforzare, attraverso la conoscenza del patrimonio storico-artistico, il senso di appartenenza ai luoghi e per far sì che la città non sia soltanto un insieme, spesso caotico, di direzioni da prendere e distanze da coprire ma un luogo familiare in cui si intrecciano emozioni, conoscenze e relazioni.

Gli itinerari si propongono, infatti, di raccontare la città attuale ad abitanti ‘vecchi’ e ‘nuovi’ e diventare occasione di condivisione delle bellezze del territorio per consolidare i legami affettivi e sociali all’interno della comunità e tra la comunità e il territorio in cui vive. Le passeggiate diventano così spazi di relazione e conoscenza fra persone (migranti, napoletani e turisti) che spesso si trovano ad attraversare quegli stessi luoghi in contesti quotidiani senza tuttavia incontrarsi, entrare in relazione. 

Gli itinerari sono rivolti a migranti, rifugiati, Minori stranieri non accompagnati ma aperti a tutta la cittadinanza.

L’iniziativa è promossa da LESS_Cooperativa sociale ar.l. ETS - Lotta all’Esclusione Sociale per la Sostenibilità e la tutela dei diritti, e ViaggieMiraggi, Soc. Coop. Soc ONLUS per il Turismo Responsabile, rientra nell’ambito dei progetti SAI – EX SIPROIMI IARA - AIDA - MAIA del Comune di Napoli, Procida e Boscotrecase.

La passeggiata è gratuita con prenotazione obbligatoria. Numero max 15 persone.

Per prenotazioni scrivere a napoliresponsabile@gmail.com

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Persecuzione valdesi coverStorie dimenticate: la strage dei...Worms, 18 aprile 1521: dinanzi al Reichstag riunito dal...
bisbigliata creaturaBisbigliata Creatura. Da Chandra...Una poetica riflessione sull’interazione fra corpo e...
BarlumiMercatino Solidale di progetto...Con l’approssimarsi delle festività natalizie è...
Nuova Orchestra Scarlatti: concerti...“Promenade Performance” è il Concerto conclusivo...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500