giovedì 23 NOVEMBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Arte

Ligabue: pitture dalla fuga al manicomio

ligabueNella Cappella Palatina del Maschio Angioino, a piazza Municipio, fino al 28 gennaio 2018 ben 80 opere di Antonio Ligabue dipinte dagli anni ’20 al 1962.

Al “pittore contadino” internato in manicomio e morto nel 1965 è dedicata la mostra napoletana, curata da Sandro Parmiggiani che vede esposti 52 oli, 7 sculture in bronzo, 8 disegni, 4 incisioni e un filmato che ripercorre la storia dell’artista: “Lo specchio, la tigre e la pianura” di Raffaele Andreassi (del 1960). Inoltre una sezione introduttiva traccia l’incredibile vicenda umana dell’artista dalla fuga dalla Svizzera, paese natio, al ricovero in un ospedale psichiatrico, fino all’arrivo in manicomio. Seguendo attraverso le opere il percorso della sua carriera dagli anni ’20 al 1962 sono mostrate le diverse tecniche che hanno caratterizzato la sua attività, su temi che spesso si ripetono ma, nel ripetersi, si rinnovano continuamente.

L’arte di Ligabue prende le sue origini da un’infanzia poco felice, dai problemi mentali e dalle grosse difficoltà nella comunicazione che fecero si che provasse gioia attraverso la realizzazione dei dipinti che lo aiuteranno anche a superare i suoi limiti. Nei suoi quadri si possono ammirare le trasfigurazioni dei suoi demoni interni, spesso sottoforma di animali o di autoritratto.

Orari: dal lunedì al sabato 10.00 – 19.00. Domenica 10.00 – 14.00 – La biglietteria chiude un’ora prima.

Biglietti: dal lunedì al sabato – intero € 10,00 – ridotto € 8,00 – Il biglietto comprende l’ingresso alla mostra “Antonio Ligabue” e al Museo Civico in Castel Nuovo – Maschio Angioino. Domenica – intero € 8,00 – ridotto € 6,00 – Il biglietto è per la sola visita alla mostra “Antonio Ligabue”.

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io

La presentazione di agendO2018 al MANN

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
YombeYombe all’HartUn nuovo disco che è fresco di pubblicazione dopo...
anime nudeDonne: un reading contro la violenzaNella Giornata Mondiale sulla violenza contro le donne...
le intolleranze alimentari"Le intolleranze elementari"E’ un romanzo sul cuore il  libro di Serena Venditto"Le...
Le BaccantiLe Baccanti rockFino al 3 dicembre al Teatro Mercadante la versione...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca