martedì 17 LUGLIO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Museo di Capodimonte: risultati da record

Capodimonte museoUn incremento dei visitatori del 55%, 232.000 al 31 ottobre 2017, ed un introito, analizzando il triennio 2014-2017, che supera 101,5 %. Questi i risultati tangibili della direzione del Museo e Real Bosco di Capodimonte di Sylvain Bellenger che a Roma, al convegno sui musei autonomi ed alla presenza del ministro Franceschini, ha presentato i risultati della sua gestione.

Tra le idee più efficaci, come sottolineato dallo stesso direttore, c’è l’unione di gestione del Museo e del Bosco che, attualmente, costituiscono “un campus culturale unico con 17 edifici che dovranno avere ognuno una propria destinazione culturale, dalla Fondazione Muti per la musica napoletana a quella sulla Fotografia in nome di Mimmo Jodice, al Centro per le grandi città portuali. Il futuro di Capodimonte va senz'altro in questa direzione”.

Un intervento, quello di Bellenger, che ha decisamente risollevato l’immagine e gli incassi del Museo. “Quando sono arrivato a Capodimonte – ha detto il direttore Bellenger nel corso del suo intervento - ho cominciato dalla cura del Bosco, dall'organizzazione degli uffici di direzione, dalla creazione del logo, di un nuovo sito web collegato ai profili social, dai biglietti da visita; poi abbiamo lanciato una politica culturale che prevede grandi mostre come quella su Picasso, conclusa con successo di pubblico, o Carta Bianca che inaugureremo a dicembre, con una programmazione fino al 2021 e piccole mostre-focus che analizzano le opere della collezione di Capodimonte nel loro contesto o, al contrario, le decontestualizzano in relazione ad opere di arte contemporanea”.

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte diventerà quindi un luogo dedicato all’arte in tutte le sue forme, questa è la visione rivoluzionaria di Bellenger. Grandi idee che collegano il polo museale al resto della città, come una delle ultime iniziative Adotta una panchina e le tante occasioni di coinvolgimento delle associazioni di quartiere che ne siamo certi cresceranno sempre più.

L'Autore
Giovanna Amore
Author: Giovanna Amore
Laureata in Scienze della Comunicazione, si è specializzata nel linguaggio per il cinema e la televisione con una tesi sulla cinematografia documentaristica. Ama, a livelli patologici, la Fotografia e la Settima Arte. Si occupa di videomaking. Dal 2012 è nello staff comunicazione della squadra multietnica Afro-Napoli United.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
eclissiL'eclisse di Luna più lunga del...A Capodimonte una serata ricca di emozioni senza...
Ellis Island"NIÑO": una storia vera su una...Terzo appuntamento con "Teatri in Blu", la seconda...
books“I Quattro elementi” al Caffè...Reading erotici, incontri speciali con gli autori,...
jazz in vigna“Jazz in Vigna” ai Campi FlegreiPenultimo appuntamento della rassegna “Jazz in Vigna”,...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500