venerdì 14 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Pulcinella è nato ad Acerra

Museo di Pulcinella AcerraOccasione imperdibile per visitare il Museo di Pulcinella ad Acerra è il “Coro Mulan” dell’Associazione “Ciao Cina” che si esibirà domenica 25 novembre alle 11.00. L’evento è gratuito fino ad esaurimento posti.

Il Museo di Pulcinella

Quella di Pulcinella è la maschera più famosa al mondo, ma non tutti sanno che la sua storia affonda le sue radici ad Acerra, dove, nel Castello baronale, si trova il Museo dedicato alla maschera del teatro partenopeo, al folklore e alla civiltà contadina. Il Museo situato in un’ala del Castello è stato fondato ed allestito dal Centro di Cultura “Acerra Nostra” nel 1992. Si tratta di un Museo particolare, diverso dai tanti disseminati un po’ dovunque in Italia. In questo Museo tra consunti aratri e vecchie suppellettili si è cercato di ricostruire non soltanto i materiali, ma soprattutto l’anima della cultura contadina di Terra di Lavoro, l’antica Liburia, da cui ebbe origine la stessa maschera di Pulcinella. Nelle sale trova spazio, accanto agli strumenti del lavoro agricolo, anche la ricostruzione degli ambienti domestici in cui gran parte della vita si svolgeva. In questo contesto culturale ed in questa dimensione agraria nasceva Pulcinella: la maschera non cittadina, la maschera del buffo e stolto campagnuolo. Sin dal 1500, infatti, Pulcinella ed Acerra erano diventati un binomio indissolubile. Per alcuni Puccio D’Aniello, Paolo Cinella, Paoluccio della Cerra furono quei personaggi, che diedero corpo e anima al primo Pulcinella. Per altri, invece, fu uno Zanni Policiniello, piccolo pulcino, con la voce resa roca dalla pivetta o dall’uso della maschera, il grande e primo Pulcinella. Per altri ancora la maschera acerrana rappresenta l’ultimo erede di Maccus il personaggio più buffo e sciocco delle commedie atellane, rappresentate in Campania in epoca romana.

Il Museo è articolato nelle antiche sale della cucina e su due interi piani del Castello appartenuto ai feudatari della città. Vi sono annessi un Archivio, una Biblioteca ed una Videoteca con una sezione di ricerca dedicata ad Alfonso Maria di Nola, dodici sale di esposizione, le cucine, il monumento a Pulcinella di Gennaro d’Angelo. Il Museo comprende una sezione dedicata a Pulcinella ed una al Folklore di Terra di Lavoro antica Liburia La sezione pulcinellesca si snoda lungo un percorso che illustra i molteplici natali della maschera: Il viaggio di pulcinella e la commedia dell’arte; I natali di pulcinella; Acerra e pulcinella; Il vestito, la maschera ed il corno; Pulcinella e la luna; Pulcinella la fame e i maccheroni; Pulcinella e i padroni; I santi, i balocchi, il presepe e pulcinella; La piazza ed il teatro; Le guarattelle; Pulcinella nel mondo; Il monumento a pulcinella. In questa sezione sono raccolti ed esposti: documenti originali riferiti alle tradizioni popolari, letterarie e teatrali su Pulcinella; opere d’arte antiche e moderne; costumi, maschere e foto degli attori, che hanno interpretato Pulcinella, da Antonio Petito a Massimo Troisi, oggetti rari ed opere dell’artigianato campano, antico e moderno. Sono anche ricostruiti un gabbiotto teatrale da piazza del 1600, un presepe pulcinellesco ed un teatrino delle guarattelle.

Il Museo di Pulcinella del Folklore e della Civiltà Contadina è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 13.30. Tutti i pomeriggi e sabato e domenica le visite sono solo per gruppi e su prenotazione. Per effettuare visite guidate di gruppo accedete all'area Offerta didattica > Prenotazioni > contatti ed inviate una e-mail con i vostri dati e recapiti.

Il Coro Mulan al Museo di Pulcinella

Domenica 25 novembre, all’interno del ciclo “Domenica al Museo” che proseguirà fino a fine 2018, si è voluto creare un appuntamento che potesse portare in questo luogo così carico di tradizione napoletana anche la comunità cinese per un’occasione di integrazione e di scambio fra le culture che passasse attraverso le nuove generazioni. Ecco che il “Museo di Pulcinella” di Acerra ospiterà i bambini del “Coro Mulan” per una giornata all’insegna dell’integrazione fra le culture. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Acerra, il sostegno dell’Associazione “Acerra Nostra” e vede la partecipazione di “Ciao Cina” che promuove lo scambio e l’integrazione fra le comunità, affiancata dall’agenzia di comunicazione Livecode. 

La giornata inizierà alle 11.00 con il Maestro burattinaio Gaspare Nasuto, Ambasciatore del Museo di Pulcinella nel mondo, “marionettista rivoluzionario”, si esibirà in uno dei suoi spettacoli per deliziare grandi e piccini: “Porto in giro per il mondo la cultura napoletana e rappresento i miei spettacoli di burattini tradizionali, le guarattelle. Sotto il mio teatrino le persone restano incantate e il mio spettacolo è come una livella, tutti si alzano al cospetto di Pulcinella e con lui festeggiano l'appartenenza a un solo grande movimento, gli esseri umani capaci, insieme, di immaginare un mondo libero”.

 Alle 11.30 sarà la volta del collettivo di voci bianche con brani della tradizione napoletana, italiana e cinese. Diretti dal Maestro Giuseppe Schirone dell’Accademia musicale Caruso, i bambini del “Coro Mulan” si sono già esibiti in Piazza del Gesù a Napoli per il Capodanno cinese, in occasione della Mostra “L’Esercito di terracotta” e all’inaugurazione del Parco dei murales di Ponticelli”. Nelle parole di Jun Qin, presidente dell'associazione Ciao Cina è chiaro il significato di questa giornata di incontro: “La musica è un "ponte" e i bambini sono il futuro. Questa idea mi ispira da anni e mi ha portato a volere fortemente la formazione del “Coro Mulan” Sono fiero del progetto e felice che i bambini italo-cinesi del Coro possano esibirsi e conoscere il Museo di Pulcinella così ricco di storia e tradizione”. L’evento – gratuito ed aperto a tutti fino ad esaurimento posti a disposizione – con inizio alle 11.00 del 25 novembre al Castello baronale in Piazza Castello n.°1 ad Acerra.

Cosa: Il Coro Mulan al Museo di Pulcinella di Acerra.

Quando: domenica 25 novembre alle 11.00.

Dove: Castello baronale di Acerra.

Info: info@livenetsrl.it | www.pulcinellamuseo.it ,www.associazioneciaocina.com - www.livecode.it

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
afragola nataleAfragola tra mercatini di Natale e...Un Natale magico ad Afragola, a pochi chilometri da...
danjloAl Nostos Teatro, un talk musicale...Secondo appuntamento della rassegna “Approdi 2018/2019”...
stella di nataleCome tenere in vita la Stella di...La pianta comunemente nota come Stella di Natale (in...
Ron e Tosca Festival di Sanremo 1996Tosca madrina del Premio per...Sarà la cantante Tosca la nuova madrina del Premio...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500