domenica 16 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

A Blindarte le prime due battute d’asta

BlindarteGioiell, arredi e oggetti d'arte saranno i protagonisti di un'asta molto attesa.

Sabato 1 Dicembre 2018 alle ore 16,30 presso la Blindarte di Napoli (via Caio Duilio 10) per l’Asta di Gioielli, Oggetti d’Arte e Arredi si segnalano tra i gioielli due splendidi anelli solitari particolarmente importanti (il primo in oro bianco firmato Ventrella con un diamante di 5 carati contornato da 24 diamanti più piccoli, stima € 25.000-30.000; il secondo di taglio più classico sempre in oro bianco con un diamante di circa 4, 80 carati ed altri due a goccia, stima € 24.000-30.000).

Negli arredi spiccano una coppia di particolari e rare Gueridons di manifattura siciliana del 1820 pubblicate da Enrico Colle e realizzate in mogano ed ebano, sculture scolpite in legno dorato raffiguranti due delle quattro stagioni (stima € 8.000-12.000) ed una Importante selezione di modellini classici del Grand Tour in marmo.

ASTA 89 Sabato 1 Dicembre 2018, alle ore 18,30 per l’Asta dedicata a Disegni e Dipinti Antichi e di Sculture e Dipinti del XIX-XX sec. Si evidenzia una splendida opera firmata da Giuseppe Recco (Pesci, seppia e cesta di ricci di mare, olio su tela, cm 84x111), con stima € 40.000-60.000.

Degni di nota due oli su vetro di Luca Giordano (uno raffigurante la Sacra Famiglia con San Giovannino pubblicato sul catalogo della mostra del 2001, con stima € 20.000-25.000 e l’altro, di dimensioni minori ma altrettanto intenso, raffigurante Susanna al bagno, in relazione con una famosa tela di soggetto analogo del maestro napoletano, stima € 10.000-15.000.

Tra i lotti più prestigiosi anche per il mercato internazionale, si segnala l’opera di Johann Heiss firmata e datata (L’incontro tra Antonio e Cleopatra, olio su tela, cm 105x155), stimato € 40.000-60.000 e l’intenso Riposo durante la fuga in Egitto di Johann Heinrich Schönfeld, pubblicato più volte e con stima € 12.000-18.000.

Tra gli altri importanti dipinti antichi si distingue un’inedita e splendida coppia di Paolo Porpora, autore fra i più rari (Conchiglie, crostacei, fiori e farfalle en plain air oli su tela, cm 34x45 cad.) stimata € 30.000-40.000, ed una tela di grandi dimensioni e di forte impatto attribuita a Francois De Nome detto Monsù Desiderio (Il ritorno di Esau’ dalla caccia, oli su tela, cm 125x150) stimata € 30.000-40.000.

Nella sezione dedicata ai dipinti del XIX secolo sarà battuto il bellissimo Ritratto di Tolstoj del maestro Alessio Issupoff, con stima € 4.000-5.000 un inedito dipinto di Domenico Morelli raffigurante un’intrigante Ritratto di donna di schiena con stima € 8.000-10.000 ed una splendida coppia di paesaggi napoletani di Salvatore Fergola con stima € 7.000-10.000.

Molto interessante infine il bozzetto di un’importantissima opera andata perduta di Giovanni Andrea Darif Il ratto delle spose veneziane (olio su tela, cm 27x38 stima € 20.000-25.000). Il bozzetto che sarà battuto rappresenta quindi l’unico documento pittorico della grande composizione mitologica di gusto neoclassico presentato nel 1829 al pubblico delle gallerie di Brera.

ASTA 90, Milano, 5 Dicembre 2018 - Arte Moderna e Contemporanea + Design

Per questa sessione, senz’altro degno di nota è il dipinto del 1964 di Hans Hartung. L'opera, un acrilico su tela del 1964, cm 65x105, illustra la tecnica più riuscita che l’artista ha iniziato a sperimentare all'inizio degli anni ’60. Realizzata nel 1964, T1964-H28 è un rilevante esemplare della produzione di questo periodo caratterizzato da raschiature nella pittura fresca che svelano lo sfondo della tela. Il dinamismo spaziale creato dall'alleanza del tratto e del colore viene rinforzato dai sottili raggi di linee nere dovute al procedimento che danno anche alla tela la sua profondità. Il ritmo molto sostenuto dei fasci colorati testimonia la grande tecnicità dell’artista: la luce attraversa una composizione in cui la gestualità non lascia nulla all'improvvisazione. Il dipinto stimato 120.000/180.000 euro, è un’alta rappresentazione di uno dei periodi più significativi della produzione del grande artista tedesco di nascita, ma francese di adozione, indubbiamente tra gli artisti informali più apprezzati, anche dal mercato.

Di eccezionale fattura è anche il dipinto Frammenti di Emilio Scanavino del 1961, cm 81x110, pubblicato sul catalogo generale e presentato in asta con una stima di euro 25.000/35.000.

E di grande importanza è anche il dipinto di Georges Mathieu dal titolo Marborée II. L’opera del grande artista francese, con autentica di Laurence Izern, è stata eseguita negli anni 1975-77 ed è anch'essa, come tutte le opere più rilevanti dell’artista, celebrazione dell’istinto, della rapidità e della fisicità dirompente. Questa "pittura dell’energia, della febbre, dell’eccitazione della vita” - come l’artista stesso amava definire i suoi lavori - è proposta in asta con una valutazione di euro 70.000/90.000.

Di eccezionale fattura sono pure le 10 coloratissime gouaches di Fernand Léger presentate in questo catalogo d’asta. Le opere fanno parte dell’ambizioso progetto di ristrutturazione e di ampliamento della chiesa di Courfaivre iniziati nel 1953 e affidati all’architetto Jeanne Bueche che coinvolge Fernand Léger per la realizzazione delle vetrate colorate. Ciascuna delle 10 gouaches, cm 41,5x60,4, è stata realizzata tra il 1950 ed il 1955 per la costruzione di una singola vetrata ed è presentata in catalogo singolarmente con una stima di euro 16.000/22.000.

Rarissimo è anche il bel dipinto rosso su pannello “Negativo-Positivo” di Bruno Munari realizzato nel 1951. L’opera di pregevole fattura, cm 50x50, è proposta in asta con una valutazione di euro 15.000/20.000.

Va senz’altro notata in questo catalogo d’asta la scultura in legno Omaggio a Garcia Lorca di Leon Ferrari del 1961, stimata 10.000/15.000 euro, un rarissimo disegno di un Vaso con una rosa del 1965 di Balthus, pubblicato sul catalogo ragionato, e presentato in asta con una stima di euro 6.000/8.000, tre opere di Agostino Bonalumi, tra cui va senz’altro citata la scultura Rapporti del 1981, l’ opera realizzata in vetroresina, cristallo e marmo (cm 101,4x90x20) è proposta i basta con una valutazione di euro 18.000/25.000, e l’opera BLU, una tela estroflessa di colore molto intenso, proposta in asta con una valutazione di euro 22.000/26.000, un coloratissimo arazzo di Alighieri Boetti, dal titolo A come Alighiero B come Boetti del 1988, stimato 20.000/25.000 euro, una tela di grandi dimensioni di Enzo Cucchi del 1989, cm 360x200, di eccezionale qualità, stimata 28.000/35.000 euro, 2 opere storiche di Carla Accardi, una ceramica di Fausto Melotti del 1955un dipinto degli anni ’70 di Alfredo Chighine, una pittura del 1932 di Mario Sironi e un arazzo di Giacomo Balla.

Molte anche le opere più contemporanee, tra questa una grande installazione da costruire dal titolo Linienstrasse 160, dell’irriverente duo Elmgreen & Dragset, valutata 20.000/30.000 euro, due dipinti di Julian Opie, un grande dipinto, di notevole fattura del giovane, ma già affermato Christian Rosa, un interessante gruppo di opere di artisti cinesi (tra cui 2 eccezionali opere di Zhang Huan), e una nutrita sezione di fotografie contemporanee di alta qualità tra cui si segnalano le fotografie di Spencer Tunick, Nan Goldin, Candida Höfer, Anneè Olofsson, Gérard Rancinan, Hiroshi Sugimoto, Joel Peter Witkin.

Va inoltre segnalata l’installazione luminosa dal titolo Blind Spot Daniel Canogar, stimata 10.000/15.000 euro.

Tra gli artisti emergenti e più giovani, vanno segnalate le opere di Nick Farhi, Amalia Ulman, Isaac Brest, May Hands, oltre quelle di Vedovamazzei, Matteo Basilé e Pippa Bacca.

Nella sezione DESIGN vanno notati il tavolo Burr and chrome Cityscape dining table degli anni ’70 e il Cityscape Sofa del 1973 entrambi rarissimi di Paul Evans stimati rispettivamente euro 5.000/7.000 ed euro 7.000/10.000.

Per le ASTE ONLINE, si segnalano in particolare, l’opera Spaceman SuresSuche Nach Der Plasticlen Form Auf Kohlenstoff Basis di John Boch stimata euro 2.600/3.200, un’imponente opera di Umberto Mariani dal titolo L'ultimo margine di libertà. L' incognita dell’esistenza proposta con una stima di euro 6.000/8.000, l’opera Aktion Relikt - 56 Aktion di Herman Nitsch eseguita durante la 56.Aktion tenuta al Teatro Out Off di Milano il 30 novembre 1976 e stimata 6.000/8.000euro, un’installazione di Andreas Slominski dal titolo Vogelschlingen (Bird Snares) o ancora un olio su tela di Cristiano Pintaldi dal titoloRosalinda Celentano nel film Passion di Mel Gibson.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500