martedì 16 LUGLIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Al Pan "Respect": la personale del fotografo Antonio Gibotta

respectSi chiama Respect ed è la prima mostra personale di Antonio Gibotta, trentenne pluripremiato fotografo napoletano,.

La mostra sarà visibile dal 22 dicembre al 20 gennaio 2019 nelle sale del Pan Palazzo delle Arti di Napoli in via dei Mille 60.

A tagliare il nastro della esposizione, insieme al photoreporter, sarà il sindaco di Napoli Luigi de Magistris che Gibotta ha incontrato lo scorso anno in occasione del World press photo, apprezzando gli scatti con cui il giovane partenopeo ha vinto il secondo posto nella sezione People nel 2017.

L’esposizione, a cura di Enrico Stefanelli e promossa dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è composta da 146 foto (di cui 5 in 3x2, 17 in 90x120, 84 in 90x60 e 42 in 60x40).

Vincitore di numerosi premi (fra i più recenti, il secondo posto nella categoria World Press Photo 2017nella categoria People, il Pdn Photo annual. Nel 2018, secondo al Sony Professional Competition nella categoria Discovery, ed è attualmente tra i cinque finalisti del W. Eugene Smith Grant in Humanistic Photography) il giovane fotografo espone scatti che hanno impressionato momenti storici e storie.

Serbia | Bloccati nel gelo di Belgrado

Si tratta della sezione più importante della mostra. Foto scattate a Belgrado in Serbia dove centinaia di migranti, per lo più afghani, siriani e iracheni, nel loro cammino di avvicinamento ai confini dell'Unione Europea, hanno trovato rifugio nei depositi abbandonati lungo la ferrovia a Belgrado. Temono di essere respinti e per questo evitano le strutture di assistenza ufficiali. Ma le temperature che spesso arrivano a venti gradi sotto zero, rendono la vita in questi asili di fortuna un vero inferno polare. Molte scene ricordano quelle vissute dai deportati in Europa ai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

U.N.I.T.A.L.S.I. | Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali

Viaggio della Speranza  in collaborazione con UNITALSI.

Le foto sono state scattate a Napoli, stazione centrale in una mattina frenetica come tante con treni in partenza fra cui anche il Treno Bianco, destinazione Lourdes. Non è un treno come tutti gli altri, nei corridoi dei vagoni si sentono voci di bambini, i loro pianti e le loro risate, preghiere sussurrate, brusii lenti  e soffocati. Si respira dolore, forza, speranza. La sofferenza e la malattia non ha del tutto strappato,  a questi pellegrini, la voglia di vivere, nello sguardo di tutti c'è una flebile luce, dettata dalla forza della Fede.

Il cammino di un pellegrino

In questi  fotogrammi è racchiusa la storia di Enzo, affetto da spasticità. E' uno dei pellegrini più anziani dell’UNITALSI. La sua solitudine lo schiaccia giorno dopo giorno: è solo la forza della fede a farlo sentire amato, e mai abbandonato.

Festival di Holi

Holi è la festa più colorata e divertente del calendario indiano e cade durante la luna piena  del mese di  Phalgun che corrisponde al mese di Marzo del  calendario gregoriano. Questa festa ha molti elementi simili al Carnevale:  durante i tre giorni di  festeggiamenti, in ogni città, villaggio, strade e campagne, folle di giovani, vecchi e bambini giocano gettandosi addosso  polveri coloratissime miste ad acqua. E così in pochi minuti abiti, visi e strade si  colorano e tutto appare come in un paese da fiaba, come se si stesse cavalca do un arcobaleno.  Il passaggio dall’inverno alla primavera non potrebbe essere più gioioso e  colorato. Durante il festival le differenze fra caste si annullano e, in qualche  villaggio,  c’è l’usanza divertente di dare un’occasione di rivincita alle donne. Con lunghi bastoni di legno ragazze e  signore battono giocosamente sul capo degli uomini protetti da uno scudo.

Gli Infarinati

Ogni 28 dicembre a Ibi – in provincia di Alicante, in Spagna – si tiene la cosiddetta “battaglia degli Infarinati”. È una festa in cui gli abitanti si dividono in due gruppi: un gruppo, gli Enfarinat (gli infarinati), simula un colpo di Stato; l’altro cerca di restaurare l’ordine. I due gruppi si sfidano a colpi di farina, acqua, uova e fumogeni colorati. La festa esiste da 200 anni ed è parte delle celebrazioni  collegate al giorno della Strage degli innocenti, il giorno in cui secondo il Vangelo il re della Giudea, Erode, ordinò il  massacro di tutti i neonati allo scopo di uccidere Gesù. La festa inizia alle 8 del mattino, quando gli Enfarinat invadono la città, la conquistano ed eleggono un sindaco che stabilisce le regole da rispettare durante la giornata.

Ingresso gratuito.

Per info: antoniogibotta@me.com | www.antoniogibotta.com

PAN | http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16592

Il Pan è aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19.30

Aperture per le festività:

lunedì 24 dicembre 9.30 - 17.30

martedì 25 dicembre 14.30 - 19.30

mercoledì 26 dicembre 9.30 - 19.30

lunedì 31 dicembre 9.30 - 17.30

martedì 1 gennaio 12.30 - 19.30

domenica 6 gennaio 9.30 - 19.30

la biglietteria chiude un'ora prima

 

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Premio Napoli 2019Premio Napoli c’è, la premiazioneEdizione straordinaria per il Premio Napoli c’è 2019,...
fontanelleCovMusica alle Fontanelle, un viaggio...L’associazione Mousike e Nomea Srl presentano ‘Musica...
IlPopolodel bosco fotoPinoMiragliaI luoghi delle fiabeFino al 27 luglio, tutti i giorni, escluso sabato e...
BarcellonaBarcellona oniricaBarcellona è una delle città più magiche del mondo dove...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500