lunedì 6 LUGLIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Fra cultura neomelodica e underground alla BRAU la personale di Michael Rotondi

RotondiUna dichiarazione d’amore per la città di Napoli, nel passato come adesso grande fonte di ispirazione per gli artisti, può passare anche attraverso il dialetto. Inaugura sabato 2 marzo alla BRAU – Refettorio ex Biblioteca del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, la personale di Michael Rotondi dal titolo “Ca piogg’dint’ ‘o cor’”, a cura di Marina Guida.

L’esposizione, organizzata dalla galleria milanese Area\Bin in partnership con lo Spazio NEA, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee, sarà visitabile fino al 30 marzo.

Un progetto site specific in cui tutte le forme espressive di Rotondi trovano uno spazio, in un percorso visivo coerente: dalla pittura su tela alla pittura digitale, dalle sperimentazioni in motion graphic alle istallazioni ambientali. Una narrazione della città partenopea, fra olografia e underground, fra tradizione e innovazione, dove l’artista tenta con ogni mezzo a sua disposizione di riflettere attraverso le sue opere la superficie multisfaccettata di una realtà complessa come quella della nostra città.

Rotondi 1

Ed è così che, fra le tele e le illustrazioni, spicca il video inedito “Botte”, ambientato a Bagnoli, che combina animazione in bianco e nero e suono; o un’istallazione di grande formato derivante dall’assemblaggio di cartoline spedite all’artista da persone che a Napoli ci vivono o che ci sono state di passaggio.

Lo Spazio NEA, sottostante gli spazi della BRAU, ospiterà in oltre un breve percorso antologico con lavori su carta, tessuti e altri materiali, e un’istallazione ambientale. Nella serata di inaugurazione sarà anche teatro di una performance live dello stesso artista.

Tradizione, cultura punk, innovazione tecnologica e artigianalità: c’è tutto questo nell’opera di Rotondi che, come Liberato, il cantante di identità anonima a cui il titolo della mostra fa riferimento, fa del melting pot dei linguaggi la propria arma vincente.

FOTO 1 – Rotondi

Informazioni utili:

Michael Rotondi - Ca piogg' dint’ ‘o cor'

A  cura di Marina Guida               

Dal 2 al 30 marzo 2019, inaugurazione: Sabato 2 marzo

ore 12: Refettorio dell’ex Biblioteca del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore

ore 18: Spazio NEA performance e live djset

Napoli, Refettorio del Complesso di San Domenico Maggiore - Piazza San DomenicoMaggiore 8/A | BRAU - Università Federico II, Piazza V. Bellini, 5 | Spazio NEA, Via Costantinopoli 53 / Piazza Bellini 59

Ingresso libero

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
cinemaWeekend di cinema all’ex base NatoSe siete in crisi d'astinenza da cinema o se solo volete...
bolivar tvIl teatro Bolivar in televisione Dopo il grande successo della prima messa in onda, il...
dottChirurgia estetica, i trend per la...L’estate si avvicina e gli italiani, sia uomini che...
san carloIl San Carlo riparte con la liricaIl Teatro di San Carlo riparte con il “Progetto Regione...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500