venerdì 22 NOVEMBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Una conchiglia sulla spiaggia di Bacoli. Nasce Shell, l’opera site-specific di Eugenio Tibaldi

ShellUna lunga amicizia, fra un uomo d’arte e un imprenditore, realizzata guardando a un territorio la cui bellezza e poesia non è del tutto valorizzato. C’è tutto questo Alla base del progetto Shell, l’intervento site-specific ideato dall’artista Eugenio Tibaldi per il Nabilah di Luca Iannuzzi, locale storico che sorge sulla Spiaggia Romana di Bacoli, nei Campi Flegrei. Con acciaio, legno, vetro e PVC l’artista originario di Alba, in provincia di Cuneo, crea una grande conchiglia (come si evince dal titolo dell’opera) che, come dichiara “diventa luogo sospeso in cui i materiali e le forme si confondono in un gioco di rimandi e sovrapposizioni”.

Un restyling della struttura, festeggiato con una grande festa giovedì 10 ottobre 2019, attento al territorio, capace di dialogare con il tufo, il mare e una storia millenaria. Uno spazio contemporaneo coerente con i luoghi in cui sorge e che si estende per oltre 300 metri quadri, tenendo conto anche delle specificità climatiche, come il forte vento e l’azione usurante della salsedine.

“Era inverno, il vento forte aveva buttato in giro i pochi arredi, il locale era chiuso ed oltre all'idea non vi era poi molto. C'era una forte energia, la potenza di un luogo, lo scenario naturale, il mare, la rocca romana, il piccolo cubo di intonaco e pietre con patio. – racconta Tibaldi tornando con la memoria ai tempi in cui entrò al Nabilah per la prima volta – Con Luca abbiamo immaginato un ambiente che travalicasse i confini senza voler evadere o imitare alcun altro luogo. Un posto che facesse forza sulle meraviglie che avevamo intorno e che potesse offrire più che una tipologia definita una sorta di grimaldello in grado di far fruire della bellezza e del potere di uno scenario unico al mondo che non avevamo di certo scoperto noi, ma già 2000 anni prima, scelto dai greci e poi dai romani. 1956 è stato il nostro punto di partenza. L’anno in cui il lido è stato costruito. Siamo partiti da qui per costruire un ambiente possibile ma non reale, fatto di dettagli che rimandano ad un tempo altro, ad un futuro mancato che poteva essere. Un’atmosfera che con un termine partenopeo unico al mondo si potrebbe definire di dolce “pucundria”.

shell interno

www.nabilah.it

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Libri finalisti al Premio Napoli 2019 copia copiaPremio Napoli: i riflettori puntati...Con Nanni Cagnone, Francesco Nappo e Tiziano Scarpa,...
accoaccordi@DISACCORDI Festival...In her shoes della regista Maria Iovine si è aggiudicato...
arte in caffetteriaL’arte in caffetteriaUnire l’arte al piacere di sorseggiare in compagnia un...
World Television Day la TV celebrata in tutto il mondoWorld Television Day: la TV...In pochi sanno che il 21 Novembre si celebra in tutto il...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500