lunedì 19 APRILE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Aria di primavera

1CHN9586Sembrava tutto finito. Fuori dalla Coppa Italia, fuori dall’Europa League, spargevamo punti per la via del campionato come al parco si sparge il miglio ai colombi: pareva veramente impossibile avere delle ambizioni che non fossero di mera sopravvivenza, del vivacchiare a metà classifica sperando in un colpo di fortuna che ci permettesse di arrivare almeno alla qualificazione nell’Europa meno vip.

In fondo, che fa? Dovevamo solo far passare quest’anno insulso con un po’ di rassegnazione – questo che era l’anno buono, accidenti! – e da settembre ripartire da zero, magari con un nuovo allenatore, forse con una rosa diversa, tarata su moduli di gioco differenti, per liberarci dal sarrismo che come un fantasma di passata felicità ancora aleggia sulle nostre vite di tifosi. E invece qualcosa si sta muovendo, e nelle ultime due partite abbiamo visto qualcosa di diverso.

Il Napoli ritrova un’altra vittoria in sequenza, dopo quella con il Benevento, e grazie al 3-1 sul Bologna, scala posizioni in campionato arrivando a due punti dall’Atalanta – che lunedì ha una partita tostissima con l’Inter – e a tre punti dal quarto posto occupato (al momento) dalla Roma. Che è come dire che sbagliando il meno possibile in questo campionato così bizzarro noi corriamo il rischio serissimo di andare in Champion’s, nell’Europa vip, che è uno stimolo diverso da una salvezza ormai scontata e da una mezza classifica che non dà obiettivi. Napoli torna a vincere, che è sempre bello, figuriamoci: il bello è vincere giocando bene.

L’abbiamo sempre saputo, ma ieri sera ne abbiamo avuto un’ulteriore conferma: se ci sono dei giocatori che sanno davvero come fare la differenza nel Napoli, quelli sono Mertens e Insigne. Non c’è storia: da loro due può dipendere tutta una partita, in tutto, dall’umore in campo all’impostazione di gioco. Da come mettono il piede sull’erba  deriva tutto: è una grossa responsabilità, certo, ma da un grande potere derivano sempre grandi responsabilità (lo diceva lo zio di Peter Parker. Cioè, no, in realtà zio Ben non l’ha mai detto, lo riferisce Spiderman dopo, vabbè, ma quella è un’altra storia, quindi al momento facciamo finta che l’abbia detto zio Ben e finiamola qui). E ieri sera toccava senz’altro al capitano. Al di là del tabellino del marcatori, della doppietta, la partita l’ha vinta lui.

Gli azzurri partono bene, in una partita però molto equilibrata, contro un Bologna in discreta forma e in cerca di punti. Solito momento CTO di Ghoulam, Zielinski e ovviamente Ospina, tutto nella norma.

Poi, Fabian verticalizza per Zielinski, magico assist di tacco e conclusione a giro, ambiziosa e letale. Nel secondo tempo Osimhen, poi Soriano poco dopo accorcia, ma la chiude Insigne, con una doppietta grazie alla quale supera Cavani, nella classifica dei marcatori di ogni tempo del Napoli.

Stiamo superando una crisi? Non lo so, certo è che stiamo sopravvivendo bene, e le prossime tre trasferte saranno pesantissime, ed è meglio affrontarle con la serenità di non aver buttato punti. E magari con una sana voglia di vincere. Che non guasta mai.

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
È nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Archeologa e scrittrice, è autrice di una serie giallo-umoristica con protagonisti il gatto detective Mycroft e un gruppo di amici impiccioni, di cui l’ultimo è l’ebook gratuito “Malù si annoia. Quarantena in giallo per quattro coinquilini e un gatto”. Cura per Napoliclick la rubrica #Barsport

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
1CHN1669Calcio e magiaLo dico subito: a me la maglia nuova piace moltissimo. A...
coverLa vita scapricciata di Marisa...Non c’è una cosa che non abbia fatto nella sua lunga ed...
MelandriDialoghi sul Futuro. Come cambia la...“Come cambia la cultura: i musei e le sfide della...
stagione lirica san carloCarmen, Il Trovatore e un omaggio a...Riparte da Piazza del Plebiscito con un omaggio alla...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500