sabato 27 NOVEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Le orecchie di Higuaín e il futuro siamo noi

higuain vesuvio«Ma voi avete visto? No, dico, voi avete visto?» dice Michele entrando come una furia nel bar.

Manu lo immagina a cosa possa riferirsi il suo attempato cliente, ma non gli vuole togliere la soddisfazione di dirlo. Senza neanche chiedere gli prepara un caffè macchiato e aspetta la rivelazione.

«Non lo so, a cosa ti riferisci precisamente?» chiede finalmente fingendo noncuranza mentre sciacqua un bicchiere.

«Piccerella, ma tu la sera che ti vedi? Il Segreto?»

 «No, non mi vedo nessun segreto. Di che parli?»

«Dei cori razzisti»

«Ma perché, che è stato?» chiede la signora Anna togliendosi le briciole dal cappotto.

«I soliti cori contro il Napoli, lavali col fuoco e cose così, ormai li sapete; i laziali hanno aggiunto la variante degli ululati contro Koulibaly».

«Uh, povero guaglione!» dice Anna portandosi una mano alla bocca.

«Sì, ma stavolta l’arbitro, Irrani si chiama, ha preso una decisione epocale: ha fermato il gioco finché non hanno smesso di fare gli idioti».

«E ci è riuscito?»

«A fermare il gioco? E certo, quello è l’arbitro!»

«No, intendevo a fargli smettere di essere cretini».

«Non lo so, ma intanto si so’ stati zitti».

«Meglio così».

«E comunque» riprende Manu «se vogliamo parlare di cose serie, ieri sera ho visto un Napoli rapidissimo,  instancabile - nel primo tempo, soprattutto, nel secondo siamo stati più nervosi – Hamsik leggermente stanco, ma Koulibaly praticamente ubiquo; ho visto Higuaín che è arrivato a 23 gol su 23 partite, è inumano, ormai non sa più come segnare, la settimana prossima forse la butterà dentro con le orecchie, perché dopo il gol di petto di ieri non sa più cosa inventarsi; ho visto persino un Maggio in forma, pensa un po’. Ho visto la settima vittoria consecutiva, che non si vedeva da… Vabbè, da un po’ di tempo. Non lo voglio dire per non essere blasfema. Questo ho visto. E degli ululati dei laziali ce ne possiamo pure fregare».

«Ho visto cose che voi umani…» ribatte Eduardo/Blade runner, col naso nel Mattino.

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
È nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Archeologa e scrittrice, è autrice di una serie giallo-umoristica con protagonisti il gatto detective Mycroft e un gruppo di amici impiccioni, di cui l’ultimo è l’ebook gratuito “Malù si annoia. Quarantena in giallo per quattro coinquilini e un gatto”. Cura per Napoliclick la rubrica #Barsport

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
coverPietrarsa: i mercatini di Natale tra...Al via i mercatini di Natale al Museo nazionale...
Premio Napoli 2021Premio Napoli, rush finaleIl Premio Napoli si avvia verso la fase finale della...
CANNAVACCIUOLOIl ritorno di Lino Cannavacciuolo al...“Lino Cannavacciuolo – Experience” è lo spettacolo che...
Ipogeo chiesa Santa Maria la Sanità Barra NapoliAlla scoperta dell'ipogeo della...Ultimo appuntamento di “Barra sotterranea” domenica 28...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500