martedì 26 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Non si può

hamsik 3Confesso che ho seguito Napoli – Sassuolo fino al triplice fischio solo e unicamente per senso del dovere, per scrivere questo articolo. Perché la tentazione di andare a fare altro è stata fortissima.

Non si può pareggiare col Sassuolo dopo un turno di campionato in cui la Juve ha perso contro il Genoa. Di un’occasione del genere si approfitta, ci si gioca l’anima, si dà tutto, anche quello che non hai.

Non si può prendere un gol in contropiede da una squadra praticamente inesistente, che non ha fatto quasi nulla per 90 minuti.

È vero, non abbiamo il centravanti, ma questa era una partita che si poteva vincere anche con l’organico attualmente a disposizione: lo dimostrano i pali e le traverse presi da Callejon, Gabbiadini e il gol di Insigne.

Non si può e non si deve non essere in grado si sfruttare neanche un calcio piazzato che sia uno: se per le altre squadre i calci d’angolo sono occasioni da gol, per noi sono occasioni in cui il tifoso può tranquillamente pettinarsi, scartare il panino, chiamare la mamma a casa, rifarsi il trucco e così via.

Non si può, dopo aver giocato in settimana la partita più noiosa del dopoguerra, dopo che lo stadio torna a cantare “Un giorno all’improvviso” alla fine di mesi di tragica vedovanza ed elaborazione del lutto, pareggiare così.

Comunque, ForzaNapoliSempre. Ma che ca@ýó@ü&, pure voi!!!!!

(Piccola noterella a margine di carattere autobiografico: quando a diciotto anni mi tinsi i capelli lilla, il parrucchiere mi avvisò che la decolorazione è tossica e provoca forti emicranie. All’epoca confusi le mie preesistenti cefalee con quelle dovute alla tintura e non me ne crucciai. Ma ora, guardando quello che sta accadendo a Lorenzo Insigne, tornato finalmente a un colore di capelli guardabile e socialmente accettabile, devo dargli ragione: il ragazzo si è disintossicato.)

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
Serena Venditto è nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Ha pubblicato con la casa editrice homi scrivens la commedia rosa Le intolleranze elementari, E le commedie gialle Aria di neve e C'è una casa nel bosco, con protagonista il gatto detective Mycroft. Ama i gialli, ma sopratutto l'azzurro.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
CHEF PER UNA SERA DANEDGELOIl Poggio supporta le attività...Dopo il successo della cena di Sergio D’Angelo, chef per...
ologrammaOlogramma, sette vite per non morire...Alla Biblioteca Nazionale di Napoli sarà presentato il...
torreggaeDal Tramonto all’alba con i TorreggaeI bei tempi sono alle porte ed il freddo invernale...
funamboliVite da funamboliLa magia un tempo era "conoscenza”, sapienza iniziatica...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500