sabato 23 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

L’apparenza inganna

napoli crotone 2017 2Chi si limitasse a leggere semplicemente il risultato finale di Napoli – Crotone stamattina, senza aver visto la partita, lo archivierebbe con leggerezza pensando, logicamente, che con la stessa leggerezza il Napoli abbia risolto una partita banale con una squadra destinata a praticamente certa retrocessione: insomma, abbiamo fatto tremare il Real Madrid, vuoi vedere che ci dobbiamo spaventare per il Crotone?

Ahi, spaventare proprio no, ma certo l’ignaro lettore del giornale del mattino dopo mai penserebbe che battere il Crotone non è stata una passeggiata di salute in questo gelido e assolato pomeriggio a Fuorigrotta. Eh sì, ignaro lettore che ieri hai avuto di meglio da fare, non ci siamo certo rilassati ieri pomeriggio.

Non era semplice già nelle premesse, in verità. In primo luogo perché le squadre catenacciare sono scomode per tutti, per il Napoli in primis, per il tipo di gioco che pratica. E poi perché l’ultima volta che gli undici di Sarri avevano varcato le soglie del San Paolo avevano giocato con i campioni d’Europa, e per più di un tempo lo avevamo fatto a testa alta, e quella qualità di gioco, purtroppo, non era servita a portare a casa la qualificazione: una qualificazione certo ardita, ma non impossibile, e si è visto. (Si è visto anche con la pazzesca remontada del Barcellona sul Paris San Germain, ma è un’altra storia proprio). Poteva esserci un calo di energia, di motivazioni, come del resto avviene spesso dopo la Champions, e un po’ a tutti. Provo a immaginare: deve essere come l’esame di Letteratura greca, Analisi I o Diritto penale all’università: dopo stai ucciso e vuoi solo dormire. A questo proposito, Maurizio Sarri in allenamento aveva espressamente chiesto ai ragazzi di avere “un approccio come se davanti ci fosse il Real”. Guarda, mister, uguale proprio… incredibilmente, lo hanno preso sul serio! Se la sono bevuta!

Sarri prova il turnover con Pavoletti prima punta, Rog a centrocampo con Jorginho e Chiriches e Strinic in difesa. Ma la partita si sblocca solo con un rigore, procurato e messo a segno da Insigne, seguito da un altro rigore, per fallo su Hamsik e trasformato da Mertens che nel secondo tempo entra proprio al posto di Pavoletti, che prova qualcosa, ma che non entusiasma. Pavoletti e Milik, parliamone. L’acquisto di gennaio non è ancora entrato pienamente in squadra, ma per queste cose, si sa, ci vuole tempo, e forse una partita contro una squadra chiusa come il Crotone non è il massimo per dimostrare qualcosa. Milik si sta riprendendo, ha avuto tempi di recupero strepitosi, noi attendiamo fiduciosi di riaverlo al 100%.

Nel frattempo, ci affidiamo sempre ai nostri piccoli giganti, male certo non ci va.

Forza Napoli sempre!

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
Serena Venditto è nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Ha pubblicato con la casa editrice homi scrivens la commedia rosa Le intolleranze elementari, E le commedie gialle Aria di neve e C'è una casa nel bosco, con protagonista il gatto detective Mycroft. Ama i gialli, ma sopratutto l'azzurro.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
isidoroAlla Sala Assoli di Napoli “Isidoro”...Fra lacrime e risate giunge sul palco della Sala Assoli...
Milik 1Le tante curiosità sul NapoliCon la sosta del campionato a causa degli impegni delle...
funghiI funghi come risorsa per la memoria...La memoria è un bene prezioso si sa, ci permette di...
FSCLegno sostenibile per garantire le...Edilizia ed ecosostenibilità: in tempi in cui si parla...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500