lunedì 21 GENNAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Dai ragazzi non mollate

AllanUn pareggio che fa male, atroce quanto una sconfitta e che certifica il periodo poco brillante del Napoli. La squadra di Maurizio Sarri impatta contro l'Inter a San Siro e lascia due punti preziosi per strada in ottica scudetto fallendo il contro-sorpasso alla Juventus divenuta capolista dopo la vittoria a spese dell'Udinese.

Ora le cose per gli azzurri si mettono male perché se i bianconeri dovessero battere a Torino l'Atalanta nel recupero della ventiseiesima giornata di Serie A, aumenterebbe il vantaggio della Vecchia Signora a quattro punti sugli azzurri. Sia l'Inter che il Napoli si sono annullate in mezzo al campo: l'attacco atomico partenopeo ha girato a vuoto ed è apparso sterile mentre i nerazzurri hanno badato a difendere il prezioso risultato (0-0) anche se il palo di Skriniar sulla punizione di Cancelo al 48' della ripresa resta l'occasione più importante del match. Insigne prima sfiora il goal tre minuti più tardi con una conclusione da 20 metri e poi al 67' quando effettua un pallonetto, su suggerimento di Mertens, che sorvola la traversa. Gli ingressi sul rettangolo verde di Zielinski, Rog e Milik sul finire della seconda frazione di gioco non cambiano l'inerzia della partita. In palio ora ci sono 30 punti e a 10 giornate dal termine del campionato riaffiora il concetto secondo cui nel calcio o meglio nella vita per trionfare contino di più i risultati (concretezza ed esperienza) rispetto al bel gioco (estetica). Mister Sarri deve iniziare a trovare un'alternativa al suo modello tattico consolidato laddove alcuni avversari costruiscono un muro invalicabile bloccando lo spartito azzurro. Mollare ora sarebbe un delitto e significherebbe vanificare tutto quello che è stato costruito di buono fin qui. E non dimentichiamoci che il Napoli attuale ha una proiezione finale di 100 punti. Chapeau: in ogni caso quindi non sarà la fine del mondo, anzi ma l'inizio di una nuova era (vincente).

L'Autore
Alessio Bocchetti
Author: Alessio Bocchetti
Giornalista pubblicista, scrive di cronaca e di sport. Collabora con il quotidiano Roma e con lo staff comunicazione della squadra multietnica Afro-Napoli United.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
testa sott acqua“La testa sott’acqua”, a Portici in...L’intolleranza collettiva, l'esclusione sociale, i...
BARTLEBYBartleby, lo scrivano misterioso al...Chi è davvero questo enigmatico scrivano, che nella New...
Il vuoto come metaforaIl vuoto come metafora a Palazzo...In occasione della Giornata Internazionale della Memoria...
bucarestBucarest, una città che sta...Cavi, cavi ovunque. Se c’è una cosa che mi è rimasta...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500