sabato 23 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Questione di tempi

juve napoli sett 2018Ho una mia teoria sulla sconfitta di sabato pomeriggio. Mentre gradualmente, e con l’aiuto di bevande ad alta gradazione alcolica, cerco – in verità con risultati alterni – di smaltire l’incazzatura per quello che è successo, per come è successo, e soprattutto contro chi, ho elaborato un mio pensiero sulla partita disputata il 29 settembre contro quelli che giocano con quel ridicolo pigiamino da galeotti (con tutto il rispetto per i galeotti, naturalmente).

Il campionato dell’anno scorso, in realtà, secondo me non è mai finito. È stato talmente combattuto, sofferto, struggente in certi suoi passaggi che ha lasciato come una scia, la mente era giù proiettata verso il futuro, provava ad annullare quelle poche settimane di stop per recuperare un finale di stagione diverso. Vediamo come si sono svolti e i fatti e vedrete che ho ragione: noi tifosi stiamo ancora disputando il campionato dell’anno scorso.

C’è stata l’ultima giornata di campionato, o almeno ufficialmente passata così; poi Sarri è andato via, è arrivato Ancelotti, l’Italia non ha giocato i Mondiali e quindi abbiamo seguito il Belgio di Mertens: in tutto questo tempo, siamo arrivati a luglio, non abbiamo mai smesso di parlare di pallone e del Napoli; poi quelli hanno comprato Cristiano Ronaldo e quindi ancora a parlare di campionato, per tutto agosto si è ciarlato solo del colpo del secolo, ci hanno sfracassato tutto lo sfracassabile, loro, sky sport e il colpo del secolo, per circa tre settimane; poi il nostro calciomercato, Aurelio che ci compra, Milik come sta, Ghoulam si è operato per l’ottava volta etc; infine, il campionato è iniziato per davvero, ed era praticamente ferragosto.

Una voltata e una girata, come dicono a Boston, e il campionato è ricominciato. Ecco qua. Ma il punto è non è mai finito! Se no non si spiega perché alla sesta giornata già stiamo giocando contro gli strisciati, che è partita di fine ottobre, normalmente. Oh, è presto! E che si fa così? È proprio presto, ci vogliono i primi freddi! E così si spiega ci sia già questo clima da spareggio scudetto, questa ansia, questa carica. Ma è come dare archeologia greca a giugno, guidare una Porsche freschi di patente, mettersi un vestito con le gambe scoperte ad aprile: non è il tempo suo.

Noi non siamo pronti, non siamo psicologicamente preparati, abbiamo bisogno di calma, abbiamo l’allenatore nuovo. Abbiamo bisogno di un po’ di tempo, perché abbiamo una squadra fortissima, altrimenti non avremmo segnato dopo 10 minuti e non avremmo dominato per tutto il primo tempo. Ma non abbiamo ancora la testa, o l’abbiamo persa, ed è bastato pochissimo per perdere una partita che potevamo vincere tranquillamente, anche in dieci.

Poteva finire diversamente contro quelli che giocano col pigiamino e hanno un patrimonio costituito solo da soldi e arroganza, senza amore, senza città e senza un coro, tanto che alla fine hanno cantato il nostro. Che miseria umana, mio Dio.

Ma era troppo presto. Quindi significa che non è tardi.

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
Serena Venditto è nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Ha pubblicato con la casa editrice homi scrivens la commedia rosa Le intolleranze elementari, E le commedie gialle Aria di neve e C'è una casa nel bosco, con protagonista il gatto detective Mycroft. Ama i gialli, ma sopratutto l'azzurro.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
isidoroAlla Sala Assoli di Napoli “Isidoro”...Fra lacrime e risate giunge sul palco della Sala Assoli...
Milik 1Le tante curiosità sul NapoliCon la sosta del campionato a causa degli impegni delle...
funghiI funghi come risorsa per la memoria...La memoria è un bene prezioso si sa, ci permette di...
FSCLegno sostenibile per garantire le...Edilizia ed ecosostenibilità: in tempi in cui si parla...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500