domenica 16 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Partite e matrimoni: istruzioni per l’uso

udinese napoli ott 2018«Amore?»

«Sì?»

«Ma domani, il matrimonio a che ora è?»

«Alle quattro, poi si va a cena…»

«Ah»

«Eh…»

«Uh»

«No, dopo la E viene la I. Poi se vuoi ripassiamo bene vocali e consonanti».

«Ma il problema rimane. Domani sera ci sta Udinese – Napoli, come ce la vediamo?»

«Uh, figurati, un modo si trova. Al matrimonio di mio cugino, anni fa, c’era la finale di Champions con l’Inter, misero addirittura la saletta tv!»

«Vabbè, ma tuo cugino è malato»

«E tu no? Non ti preoccupare, ce la vediamo in qualche modo. Male che vada, vuoi vedere che non esce uno smartphone?»

Non mi sbagliavo: il tifoso si ingegna in ogni circostanza, persino le più ostili, e statisticamente a un matrimonio ce n’è almeno uno per tavolo.

Il buffet è passato nella sconsolata rassegnazione della vittoria della Juve con il Genoa. Ma fra piattini di frittura e calici di prosecco vedo delle teste chine sui telefoni sobbalzare. Guardo il tableau: «Amore, il nostro tavolo è quello. Il bacio sulla bocca» dico avanzando sognante fra alberelli illuminati e candele, e mentre mi avvio verso la sala commento il romantico allestimento: ma sto parlando da sola, e chissà da quanto.

«Eh?»

 «Il bacio sulla bocca, il nostro tavolo»

«Te lo do sul serio il bacio sulla bocca, smack! Ha pareggiato il Genoa»

«Che cacchio dici?»

Eh sì, ha pareggiato il Genoa. Il tutto mentre prendiamo posto e arrivano gli sposi: il primo brindisi è VIVA GLI SPOSI, ma io ho sentito distintamente almeno quattro voci urlare JUVEMMERDA.

Capirete come la notizia renda ancora più inevitabile sapere cosa accadrà al Friuli, cosa che avviene con modalità diverse in almeno tre tavoli (o sono solo i più rumorosi), che chiameremo per comodità tavolo 1, tavolo 2 e tavolo 3.

Tavolo 1: la segue su internet, sa tutto in tempo reale, la seguono tutti insieme. La più accanita è una ragazza riccia minuta, gentile e graziosissima, ma dotata di un’ugola di una potenza inaudita, per cui quando urla GOL il vicino di tavolo salta e grida VIVA GLI SPOSI per lo spavento. È il nostro punto di riferimento.

Tavolo 2 (che siamo noi): la partita la vediamo su uno smartphone appoggiato sul romantico centro tavola dedicato a Fossati, per cui io ho visto correre Mertens fra versi d’amore e rose bianche: io già lo amo, ma circondato da rose bianche è ancora più bello, e, soprattutto, alto. Lo smartphone è fornito da un distintissimo signore, malato come noi, con una moglie che ci guarda con degli occhi carichi di compassione, pietà, ma senza risentimento. Quando a un certo punto ho sollevato gli occhi dal telefonino e ho incrociato i suoi, le ho detto: «Siamo di compagnia, eh?» lei ha fatto spallucce: «No, non ti preoccupare, sono abituata». La seguiamo su Dazn, per cui siamo in ritardo rispetto a tavolo 1 di quasi un minuto.

Tavolo 3: non ho capito bene come la seguiva, ma era in un ritardo ancora maggiore del nostro. Ha esultato per il secondo gol quando su tavolo 1 stavamo già al terzo.

Questa è la situazione di partenza, questa è la cronaca della partita vista da me:

Insalata di mare, GOL! Ha segnato Ruiz! Veramente? VIVA GLI SPOSI! GOL! Fai vedere! Ma è rigore! E vai! Ma ora là perché stanno esultando, hanno già segnato, non lo so, ma quanto ci mette a dare il rigore, prima lo fai mettere sul dischetto e poi chiami il var, ma che ca… ottimi gli scialatielli vongole e pistacchio, GOL! Hai visto, VIVA GLI SPOSI! Ravioli capresi con melanzane, interessanti… GOL! Ma è quello di prima, no aspetta, GOL! GOL! La cameriera addetta al vino ci ha guardato malissimo, siamo un tavolo di ubriaconi tifosi e rumorosi. GOL! E tre, ma è finita? Al tavolo 1 è finita già, questa spigola in salsa di zafferano è mondiale, è finita, che fatica, VIVA GLI SPOSI!

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
Serena Venditto è nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Ha pubblicato con la casa editrice homi scrivens la commedia rosa Le intolleranze elementari, E le commedie gialle Aria di neve e C'è una casa nel bosco, con protagonista il gatto detective Mycroft. Ama i gialli, ma sopratutto l'azzurro.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500