domenica 16 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

La sfida a crederci sempre

Callejon 1«A Napoli sono felice, ho un sogno nel cuore e ci crediamo. Ne ho più di uno, ma ai primi posti c'è lo scudetto. E' un desiderio di questo gruppo che lo insegue e ci crede. Daremo il massimo sempre per rendere questo sogno una realtà...». Sono le dichiarazioni rilasciate da José Maria Callejon su quella che è l’aspirazione di ogni tifoso azzurro sparso per il mondo: vincere l’agognato tricolore ed esibirlo sul petto con tanto di orgoglio.

Impresa non facile sulla carta perché dinanzi al percorso radioso del Napoli c’è una Juventus in formato Cristiano Ronaldo che semina terrore sui campi di Serie A per la sua forza fuori dal normale.

Ma nella vita sin da piccoli le persone grandi ti insegnano che nulla è impossibile e che durante la nostra esistenza dobbiamo credere in quello che facciamo sempre e vedere sia l’oggi che il domani con una sottesa positività perché in fin dei conti gli ostacoli devono essere affrontati  solo con uno slancio di ottimismo.

E proprio questa visione rosea regna in casa Napoli nella settimana della sosta per le Nazionali. Carlo Ancelotti ha plasmato l’ambiente azzurro a sua immagine e somiglianza rendendo ogni calciatore azzurro consapevole delle sue qualità e infondendo ad ognuno di loro un sano entusiasmo.

Senza dimenticare poi quella voglia matta dei calciatori azzurri, grazie al tecnico di Reggiolo, specialista nei master di internazionalizzazione, di voler toccare il cielo con un dito e di dare inizio alle cavalcate più mirabolanti nella storia del Napoli altrimenti non si spiegherebbe tuttavia perché Hamsik e compagni stiano rendendo la vita difficile in Europa a colossi come il Paris Saint-Germain e Liverpool.

E anche se non sembra pure in questa settimana di sosta per la Serie A per la società partenopea può essere il momento giusto di concentrarsi e dedicarsi ai suoi obiettivi stagionali. Il famoso scrittore brasiliano Paulo Coelho ha ragione quando afferma: «La sfida non attende. La vita non guarda indietro. Una settimana è un periodo più che sufficiente per decidere se vogliamo accettare il nostro destino».

L'Autore
Alessio Bocchetti
Author: Alessio Bocchetti
Giornalista pubblicista, scrive di cronaca e di sport. Collabora con il quotidiano Roma e con lo staff comunicazione della squadra multietnica Afro-Napoli United.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500