giovedì 25 APRILE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Cortocircuito Napoli

insigneNon è andata come si sperava. Il Napoli esce con le ossa rotte nel primo round di Europa League contro l’Arsenal. Nell’andata dei quarti di finale si registra un 2-0 per gli inglesi che deve far riflettere la banda di Ancelotti per come è maturato. Gli azzurri sono stati la brutta copia di loro stessi, mai incisivi, e nel primo tempo hanno sofferto il gioco rapido dei Gunners che sembravano raddoppiati in campo con le loro scorribande offensive. Il marchio a fuoco di Ramsey e l’autogol di Koulibaly hanno certificato l’inconcludenza nonché l’insostenibile pesantezza della manovra di gioco partenopea.

Ancelotti non è riuscito a dare ai suoi quella sterzata necessaria che sarebbe servita per raddrizzare l’esito della gara. Al San Paolo, per il match di ritorno, servirà un’impresa (stile Juventus-Atletico Madrid) per ribaltare la situazione a proprio favore e per fare in modo che si spalanchino le porte delle semifinali.

Il sentore che il Napoli faticasse a trovare la brillantezza in questo scorcio di stagione già si era percepito quando il collettivo partenopeo non è riuscito a risalire la china al cospetto dell’Empoli e del Genoa nelle ultime due giornate di campionato racimolando solo un punto contro il Grifone.

Ora come ora è inutile piangere sul latte versato ma appare indiscutibilmente palese che se il Napoli non riuscisse a superare al ritorno lo scoglio Arsenal si parlerà ovviamente di una stagione fallimentare sotto tutti i punti di vista. E il pensiero dei tifosi azzurri andrebbe a toccare inevitabilmente un tasto dolente da diversi anni: la negligenza del club azzurro a spendere fior di quattrini per acquistare top player. Anche nell’ultima sessione estiva di calciomercato il presidente Aurelio De Laurentiis avrebbe dovuto assicurare alla piazza azzurra degli acquisti corposi per garantire una maggiore competitività della rosa di Ancelotti. Così non è andata e appare francamente sempre più difficile potersi confrontare con le grandi del calcio europeo a meno che il tecnico di Reggiolo non si inventi qualcosa di straordinariamente speciale per il secondo atto della sfida contro i Gunners.

L'Autore
Alessio Bocchetti
Author: Alessio Bocchetti
Giornalista pubblicista, scrive di cronaca e di sport. Collabora con il quotidiano Roma e con lo staff comunicazione della squadra multietnica Afro-Napoli United.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
PREMIO DE FELICEPremio Nazionale Ezio De Felice 2019...C'è tempo fino al 26 luglio per partecipare al bando di...
MAGGIO DEI MONUMENTI 2019Maggio dei Monumenti 2019: una...Con un omaggio ad uno dei più grandi intellettuali...
La montagna ci invita escursioni sul VesuvioLa montagna ci invita, escursioni...Torna ad Ottaviano l’evento “La montagna ci invita”,...
SHAKESPEARETutti il mondo è Palcoscenico. al...“Tutta Napoli è un palcoscenico”, verrebbe da esclamare...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500