mercoledì 16 OTTOBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Mertens, Insigne e gli Avengers

napoli cagliari mag 2019Alto, altissimo, un dio nordico biondo e bellissimo. Più prestante dell’incredibile Hulk, più orgoglioso di Capitan America, più affascinante di Ironman. Come e meglio del mitico Thor, egli salta in alto nella tempesta, svetta sul nemico e lo sconfigge. E innalza gli occhi ai numi, le mani sollevate verso l’indomabile folla degli adoratori festanti, mentre si aprono le cateratte del cielo e piove, sulle messi erbacee dedicate al Santo Paolo.

Egli, il biondo superoe belga, così celebra il suo trionfo e si immortala nel... sto esagerando? Troppo, eh? E vabbè, su, l’occasione merita: Dries Ciro Mertens/Thor supera Diego Armando Maradona nella classifica dei marcatori di tutti i tempi del Napoli e raggiunge Attila Sallustro, perché non dare un tono epico/fumettistico all’evento? Anche perché concordo sul fatto che Napoli-Cagliari, in sé, di epico abbia avuto ben poco, di fumettistico forse qualcosa. Alto è altissimo, bello è bellissimo, ma ha piovuto a tratti e gli adoratori erano sì festanti, ma non erano proprio una folla, se non altro perché non si è capito bene poi si sarebbero seduti in uno stadio senza sediolini.

Partita epica proprio no, quindi, eccezion fatta per il risultato che, per quanto ottenuto in maniera stramba ci assicura matematicamente il secondo posto, con tre giornate di anticipo. Come l’anno scorso, ma con tre giornate di anticipo.

I primi quarantacinque minuti più che epici sono stati, come dire, singolari: il Napoli ha tenuto un possesso palla di quasi il settanta per cento, e sempre la matematica, che per una volta ci è amica, dice che quindi ha letteralmente dominato in campo; gli azzurri hanno dunque trascorso tre quarti d’ora nella metà campo del Cagliari, ma non hanno fatto neanche un tiro in porta. Neanche uno. È come corteggiare una ragazza che ti piace da morire, mandarle fiori, biglietti, messaggi, lettere d’amore, serenate sotto la finestra, regali, e quando lei accetta l’invito a cena dire: «Aspetta, devo controllare in agenda...», e farlo per settimane. Capita poi, che la ragazza in questione ti mandi a quel paese. Capita quindi che il Cagliari segni.

Ma il dio biondo – e alto, altissimo –, Mertens/Thor segna di testa. E qualcosa si sblocca come nelle grandi saghe dell’epica/fumettistica: è il momento della rivalsa, degli eroi che si compattano e si alleano contro il cattivo: Koulibay/Black Panther, Callejon/Capitan America, Milik/Ronin, Doctor Strange/Ghoulam...

Non dirò certo cosa accade nel film, ma nel caso nel San Paolo, con questa formazione di eroi bisogna attendere il recupero per vincere, con un rigore che forse non c’era assegnato a tempo scaduto: una cosa che fa incazzare da morire Cigarini, giocatore che a me piaceva assai e non ho capito perché ci odia, e che da oggi ci odia ancora di più, un odio feroce degno del peggior cattivo dei fumetti, un odio tipo Thanos. Ecco, Cigarini/Thanos si incazza contro Mertens/Thor, ma non ci può fare niente, perché interviene Insigne/Ant-man e quel rigore che forse non c’era assegnato a tempo scaduto lo trasforma e vinciamo.

E anche Insigne/Ant-man si prende l’abbraccio della (troppo) piccola folla festante, lasciando il ricordo di una partita bislacca, a volte noiosa, spesso molto noiosa, ma finita bene, e un solo, grande interrogativo, lo stesso dei fumetti: ma perché Cigarini/Thanos ci odia tanto?

L'Autore
Serena Venditto
Author: Serena Venditto
Serena Venditto è nata a Napoli il primo agosto 1980, per festeggiare il compleanno della squadra. Ha pubblicato con la casa editrice homi scrivens la commedia rosa Le intolleranze elementari, E le commedie gialle Aria di neve e C'è una casa nel bosco, con protagonista il gatto detective Mycroft. Ama i gialli, ma sopratutto l'azzurro.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
72961851 766554720472086 1658367519586516992 nVolotea aprirà una base a Napoli,...Volotea, compagnia aerea che associa all’attenzione per...
ShellUna conchiglia sulla spiaggia di...Una lunga amicizia, fra un uomo d’arte e un...
occhialiOcchiali da vista. Per ogni viso il...Quattrocchi alla riscossa! I tempi cambiano e con essi...
speculaSpecula"Specula", il documentario di Giuseppe Ambrosio e...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500