martedì 26 MAGGIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Benessere in sicurezza: ecco come e quando ritorneremo dal parrucchiere

coverAlzi la mano chi non sente la mancanza del parrucchiere in quarantena! Ma, non abbiate paura, donne, a breve, i saloni di bellezza riapriranno. Dovrebbe accadere, secondo fonti non ufficiali, il 4 maggio, naturalmente non è una data certa e tutto dipende dagli sviluppi della pandemia dei prossimi giorni e dalle scelte del Governo. “Speriamo di riaprire in quella data ma nulla sarà più come prima – spiega Giancarlo Pignatiello, hairstylist dello storico salone di via Santa Teresa degli Scalzi 58/60, il Pignatiello Space – Ovviamente, alla riapertura ci saranno regole più restrittive a cui tutti dovremo adeguarci”. 

Come cambierà il rito di bellezza: beauty privè e kit di sicurezza

E già, per un ritorno alla normalità bisognerà aspettare ma quella normalità dell’ante coronavirus forse non ci sarà mai più, perché questa esperienza avrà comunque segnato una svolta: “Anzitutto, riceveremo esclusivamente su appuntamento, non lavoreremo alla spicciolata come prima. Inizialmente potremo avere due clienti per sala per mantenere quel distanziamento sociale necessario, imposto dai dispositivi governativi che sarà bene continuare ad adottare. Una seduta dal parrucchiere diventerà un face to face, un momento quasi privato, esclusivo, per godersi al massimo il momento di cura di sé e bellezza. L’idea è quella di offrire un servizio sempre più personalizzato, coccolare e far rilassare la cliente come in un beauty privè pensato apposta per lei”.

Insomma, al Pignatiello Space, altro che scoraggiarsi, si guarda con speranza al futuro e si cerca di trarre il massimo insegnamento da questa drammatica vicenda, da cui dobbiamo imparare tutti. Tra le innovazioni che segneranno il ritorno dal parrucchiere, c’è il kit di sicurezza: un set composto da kimono, asciugamano e tutti gli accessori di cui si devono dotare cliente e operatore, il tutto igienizzato e sterilizzato, per poter assicurare il massimo della qualità in sicurezza. Anche gli ambienti saranno dotati di punti dove sarà possibile igienizzarsi le mani: “Si tratta di mettere in pratica quelle norme di igiene e sicurezza che abbiamo sempre fatto nostre con un protocollo più rigido ma reso fondamentale dal momento”. 

1

La svolta ecologica: per una bellezza sempre più consapevole

“Tra le cose che cambieranno in questo nuovo inizio c’è anche, o almeno ci dovrebbe essere, una maggiore sensibilità e quindi la scelta di andare verso una svolta più ecologica del nostro mestiere – sottolinea il parrucchiere napoletano – attraverso una maggiore attenzione ai prodotti utilizzati, mai come ora necessaria, viste le conseguenza positive sull’aria e sull’acqua che stiamo vedendo in questi tempi di coronavirus. Bisogna rispettare la natura con scelte più consapevoli, ad esempio, scegliendo prodotti performanti ma con il minore impatto ambientale, optando per materiali sempre più naturali o che inquinino il meno possibile”. 

Come e quando si potrà tornare dal parrucchiere?

“Ci auguriamo di partire dal 4 maggio, in ogni caso abbiamo già una lunga lista di attesa per la riapertura”, spiega Giancarlo, che aggiunge: “Procederemo per appuntamento, dovendo ospitare poche persone per volta, con aperture straordinarie e orari prolungati per venire incontro a tutte le esigenze e gestire le già numerose richieste e prenotazioni. Si lavorerà con meno clienti ma ci sarà, allo stesso tempo, una qualità del servizio sempre migliore”. Il salone resterà aperto con ogni probabilità sette giorni su sette e saranno previste più turnazioni in cui torneranno al loro posto i lavoratori che ora sono in Cassa integrazione: “I nostri sacrifici saranno ripagati. Reintegreremo tutti a lavoro, ci teniamo ai nostri dipendenti, non abbiamo mai smesso di confrontarci con loro in videoconferenze proprio per studiare insieme le strategie di ripartenza”.

I professionisti della bellezza disponibili anche a distanza

“In realtà – precisa l’hairstylist – noi non abbiamo ma smesso di offrire la nostra consulenza personalizzata alle nostre clienti più affezionate, che ci contattano sui nostri numeri di telefono, sempre attivi, e sui social per le loro richieste, da come fare per la ricrescita a come stare in ordine”. Per questo, al Pignatiello Space si sono inventati il kit a domicilio: un “pacchetto” comprensivo di tutto ciò che occorre ad esempio per la colorazione dei capelli, mantellina, guanti, pennello, ciotola, crema colorante, shampoo, maschera, il tutto viene acquistato on line e poi consegnato a casa. Come se non bastasse, i professionisti della bellezza si occupano anche di inviare tutorial per mostrare alle clienti come procedere con la tintura o con altri trattamenti, attraverso una consulenza personalizzata. 

Un consiglio di bellezza su tutti per preservare i capelli in quarantena

“Il tempo è l’arma migliore ed è tutto quello che abbiamo a disposizione ora, forse non avremo mai più tanto tempo libero, quindi, non serve molto, basta sfruttare quello, ad esempio facendo una maschera specifica ma lasciandola riposare per molte ore in modo che il capello possa assorbire tutti i principi attivi contenuti, per poi massaggiare e pettinare delicatamente” spiega Giancarlo Pignatiello. Insomma, lo slogan in quarantena è: più cura di se stessi e del proprio corpo, a cui molto spesso abbiamo dovuto rinunciare per un motivo o per l’altro.

Maggiori informazioni andare sulla pagina FB  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista pubblicista, è specializzata nel giornalismo sociale. Collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
cuntastroppoleIl tempo e lo spazio della creazioneLe Cuntastroppole raccontano dell’importanza del lavoro...
NonEandatoTuttoBeneNon è andato tutto bene: ecco il...Quale società ci attende? Che tipo di comunità siamo...
Lino CaloneÈ 'nu juorno important, il singolo...Al via le riprese del videoclip della canzone “È 'nu...
palestraPalestre: tante regole ma anche una...Certo, non sarà proprio la stessa cosa tornare in...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500