sabato 5 DICEMBRE 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Principe di Galles. Alla scoperta del tessuto che riscalda l'inverno con regalità

principe di gallesQuadri, quadretti e pied-de-poule che si intersecano ricreando grisaglie, millerighe e losanghe: signore e signori ecco a voi il più “regale dei tessuti”, il cosiddetto “Principe di Galles”.

Una vera e propria icona del guardaroba maschile, ma ormai largamento utilizzato per mise femminili, questo pattern ha segnato la storia del mondo della moda imponendosi in mille varinati sulle passerelle, anche dei giorni nostri.

Chiamato  Glen Plaid  o Glen Check nella sua patria natale, l'Inghilterra, Il Principe di Galles è una particolare fantasia dei tessuti in lana, caratterizzata da un motivo a grandi riquadri, in cui si alternano fantasie a quadretti più piccoli e Pied-de-poule. I riquadri possono essere “puri” o decorati con fili colorati che vanno a delimitarne il disegno.  All'origine rigorosamente in bianco e nero, fu declinato ben presto anche nei classici blu e marrone, mentre oggi è utilizzato in tutti i colori per capi eleganti o casual.

foto 1 tessuto

La storia del “Principe di Galles” è strettamente legata  al Re Edoardo VIII, il re che fece scandalo alla corte inglese per la sua scelta di abdicare – dopo appena un anno dalla sua incoronazione – a favore del fratello minore Giorgio VI. Scelta fatta per amore di Wallis Simpson, pluridivorziata americana, per altro simpatizzante del regime nazista.

Il Mancato re, che mantenne il titolo di Duca di Windsor, fu un vero e proprio “trend-setter”, introducendo a corte, oltre al “Glen Plaid”, altri capi fino a quel momento sconosciuti quali le scarpe in camoscio, i calzoni alla zuava e il casual look. Ad avere più successo fu però il Principe di Galles, che ancora oggi viene utilizzato per confezionare i completi dei futuri pretendenti al trono.

foto 2 Edorado VIII

Il pattern dei nobili è oggi utilizzato con fantasia per ogni tipo di look, declinato sia al maschile che al femminile. Dal mondo del cinema, pensiamo al James Boond del grande Sean Connery, alle passerelle, con Ralph Lauren ne ha fatto un segno distintivo, oggi il principe di Galles si presta anche ai tessuti meno pregiati come stampa, conferendo un tocco di “chic” anche ai capi low cost.

(Nelle foto. Sopra: l'ex-re Edoardo VIII e Wallis Simpson. Sotto: l'attrice italiana Greta Scarano, la top model britannica Rosie Huntingon-Whiteley e un capo della collezione invernale di Luisa Spagnoli, molto di moda quest'anno l'abbinamento Principe di galles/pelle)

Foto 3 Greta Scarano

 

Foto 4 rosie Huntingon whiteley

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Sgrappa Maurizio Cattelan whiteSgrappa. Con Cattelan per un...Dissacrante, spregiudicato e godereccio: parliamo...
zampognariA Napoli tornano gli zampognariSarà pure un Natale strano questo ma mica possiamo fare...
coverAi nastri di partenza il Laceno...È il regista Antonio Capuano il presidente di giuria...
old books 436498 960 720Cinquecento manoscritti antichi...Il progetto Manuscripts of Girolamini in Cloud (MAGIC)...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500