lunedì 18 DICEMBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Benessere

Creme naturali? Ecco come farle in pochi passaggi

cremeState cercando una crema per riparare la pelle dai danni dell’inverno, come secchezza, disidratazione, agenti atmosferici, in modo completamente naturale? Non cercatela, fatela! Oggi vi sveliamo come nasce una crema viso e corpo fatta in casa con ingredienti tutti naturali, grazie ai suggerimenti della nostra “spignattatrice” in erba Laura Saurato.

I vantaggi del fai da te

I PRODOTTI SONO NATURALI: Tutti gli ingredienti sono naturali, non ci sono siliconio prodotti chimici che, a lungo andare, danneggiano invece di riparare la pelle.

COSTI BASSI: Conviene perché seppure inizialmente si fa una spesa un pochino più onerosa (occorrono una serie di ingredienti, come gelificante per acqua ed emulsionante per olio, disponibili on line quando non si trovano nei negozi), il quantitativo che ne deriva, con l’aggiunta del conservante, equivale, in pratica, a sei mesi di creme! Si tratta, insomma, di costi che si vanno ad ammortizzare nel tempo.

PERSONALIZZAZIONE: Si possono personalizzare le ricette in base al tipo di pelle, problematica, esigenza o gusto, con le varie profumazioni.

MULTITASKING: “In giro si trovano ricette già fatte, in cui ci sono tutte le percentuali, ma io ho preferito fare uno studio sulla formulazione, così posso applicare ogni volta le stesse proporzioni per fare qualsiasi prodotto, fondotinta, correttore, rossetti, deodorante, ecc”, racconta Laura. In pratica, una volta capito in quale percentuale deve essere presente un determinato ingrediente, il gioco è fatto e ci si può davvero sbizzarrire con la fantasia!

IDEE REGALO: Le creme si possono confezionare in modo particolare e utilizzare come creme da regalare, il che non guasta, visto che si avvicina il Natale!

ECOLOGICO: I contenitori delle creme potranno essere quelli riciclati delle creme usate in passato, purché disinfettati con alcool a 95°. E potremmo utilizzare quelli ogni volta per nuove preparazioni, senza sprechi e senza sporcare l’ambiente.

Ora, però, analizziamo i benefici della crema che ci presenta oggi Laura: una crema che va bene per viso e corpo, ha effetti idratanti e nutrienti, ripara dal freddo e dai danni dell’inverno.

Vediamo come si prepara, considerando chele ricette si fanno a base di  100 grammi così è più facile fare le proporzioni e moltiplicare per la quantità che serve. Andiamo a vedere gli ingredienti, che corrispondono a tre fasi; tutto quello di cui avremmo bisogno, oltre alla nostra pazienza, sono contenitori in vetro per la cottura a bagnomaria degli ingredienti, un mixer a immersione e barattoli o vasetti in cui andare a versare una volta pronte le nostre creme.

INGREDIENTI E FASI

Fase acquosa
Acqua - 71.9 g.
Gomma xantana - 0.3 g. (gelificante)
Glicerina – 2 g.
Allantoina - 0.3 g. (attenua le rughe e le cicatrici da brufolo)

Fase dei grassi
Olio d'oliva – 3 g. (oli e burri sono nutrienti)
Olio di sesamo – 2 g.
Olio di cocco – 3 g.
Olio di mandorle dolci - 2.5 g.
Burro di karitè– 1 g. 
Vitamina E - 0.6 g.
Metilglucosiosesquistearato– 3 g.
Alchool cetilico – 2 g.

Fase degli attivi
Gel d'aloe – 4 g. (idratante, umettante)
Olio di germe di grano – 1 g.
Vitamina B1 - 1 g. (attenua i rossori)
Estratto di centella asiatica - 0.8 g. (proprietà cicatrizzanti)
Proteine della seta 1 – g. (setificante)
Conservante - 0.6 g.
Fragranza (es. marzapane, muschio bianco, rosa, ecc) - q.b.

PROCEDIMENTO

Per la preparazione della crema in questi tre step, occorrono più o meno un paio di ore. Per prima cosa pesiamo tutto e, per ogni fase, andiamo a riporre gli ingredienti previsti in contenitori in vetro da far riscaldare a bagnomaria (esempio: fase 1 e fase 2 vanno messi in due contenitori diversi).

Per la prima fase (acquosa) nella base di acqua distillata si aggiungono gelificante, glicerina e allantoina precedentemente miscelati. Per la seconda (grassosa), bisogna pesare una cascata di grassi – pesanti, medi e leggeri - utilizzando i vari oli e burri previsti dalla nostra ricetta.

 

Ottenuta così la parte acquosa e quella grassosa, per unire acqua e olio che in natura si respingono, utilizziamo un emulsionante e un coemulsionante (metilglucosiosesquistearato ealchool cetilico). Quando si sono sciolti tutti i grassi, nel contenitore della fase acquosausiamo il mixera immersione e frulliamo bene fino a quando il tutto non inizia ad addensarsi e la crema diventa bianca. Poi lasciamo raffreddare.

Ecco che entriamo nella terza fase (attivi), gli ingredienti già pesati, li aggiungiamo alla crema, compresala fragranza che avremmo scelto secondo il nostro gusto, in modo da personalizzare la nostra ricetta di bellezza. Infine, mescoliamo bene e aggiungiamo il conservante (di cui andrà misurato il ph con la cartina di tornasole:si deve verificare che sia tra 5.5 e 6). A questo punto, la nostra crema va messa in un vasetto sterile e conservata in bagno o dove solitamente riponete i vostri cosmetici. E, ogni volta che ne spalmeremo un po’, sapremmo di aver fatto qualcosa di buono per noi e per l’ambiente e ne saremmo molto orgogliosi!

creme finite cover

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Napoletana, laureata in Sociologia delle Comunicazioni, cuoca provetta. Giornalista pubblicista, è iperattiva: lavora presso l’ufficio stampa di Gesco e dal 2006 collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale; fa anche parte della redazione del portale Napoli Città Solidale. Ha scritto per il mensile Terre di mezzo, i quotidiani Napolipiù e Il Roma.

Articoli correlati

agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io

La presentazione di agendO2018 al MANN

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
arte presepiale#NataleaNapoli, le mostre da non...Dai tradizionali presepi alle testimonianze storiche,...
sergio espositoVenti d'oriente, esce il primo disco...Un viaggio nella nostra umanità attraverso la musica. In...
tombolaTombola Vajassa, cena spettacolo il...A Napoli non c’è Natale senza tombola. Anche per...
152Il Pantone 2018 sarà Viola!Ad essere precisi si chiama Ultra Violet, ed è il colore...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca