sabato 20 LUGLIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Il nuoto per tenersi in forma e conoscere se stessi!

nuotoMens sana in corpore sano. Mai proverbio fu più adatto per descrivere il nuoto, l’unico sport completo in cui si muove ogni parte del corpo ma che fa bene anche alla mente, al punto che dovrebbe essere insegnato a tutti i bambini, a prescindere da quale disciplina decideranno di praticare nella vita.

Oggi ci occupiamo dei benefici di questo bellissimo sport grazie al prezioso contributo del nuotatore pallanuotista Elios Marsili, figlio dell’ex pallanuotista campione del mondo Sante, e lui stesso vincitore di ben tre scudetti di pallanuoto con il Posillipo e la Canottieri Napoli.

elios

Elios è un tecnico federale del Circolo Rari Nantes Napoli, per cui allena le due scuole giovanili di pallanuoto (under 13 e under 15). Una passione di famiglia (Elios e il fratello Mario hanno portato a casa parecchi risultati sportivi negli anni), che si è trasformata anche in lavoro: la famiglia Marsili gestisce da anni la piscina comunale Rari Nantes di via Monfalcone, Poggioreale, dove Elios coordina la scuola nuoto nella fascia pomeridiana.

Quali benefici offre la pratica del nuoto?

I benefici sono innumerevoli: è una attività senza stress e punti carico, quindi non comporta nessun eccesso di peso a differenza di altri sport; per chi sceglie uno stile di vita sano ed equilibrato, accanto a un regime alimentare corretto, è l’ideale. Favorisce la respirazione che va gestita in acqua dove bisogna trovare un assetto naturale e raggiungere un equilibrio, ragion per chi fa bene anche a chi ha problemi di coordinazione, oltre a chi soffre di asma. In più, l’acqua già di per sé ti massaggia in modo naturale, con un particolare vantaggio per la pelle. È anche l’unica attività globale dove tutto è in circolo, dalla punta dei piedi a quella dei capelli, e basta variare stile per impegnare tutto il corpo. In più, noi viviamo in una città di mare, fonte di ricchezza, saper nuotare è un dovere, oltre che un piacere…

Da che età bisognerebbe cominciare?

Il prima possibile, dall’età pre-scolare: ai bambini dai tre anni in su dovrebbe essere insegnato il nuoto come gioco, a prescindere dallo sport che decideranno di praticare da grandi. Il nuoto, infatti, insieme all’atletica leggera, è la base per sviluppare capacità motorie da cui partire per poi seguire altre passioni sportive, anche all’interno delle stesse attività acquatiche, come pallanuoto o nuoto sincronizzato. Male che andrà, i bambini avranno fatto qualcosa per la vita, imparato a nuotare, per stare poi in sicurezza quando andranno in mare o in piscina.

Quanto tempo ci vuole per ottenere risultati?

In realtà, come in tutte le cose, dipende dalla volontà della persona. Se parliamo di stare bene e di dieta, anche un anno agonistico può bastare per portare a dei risultati. Ma il nuoto può avere effetti positivi anche sull’umore, si può venire a nuotare per conoscere meglio se stessi in quel tempo solitario e bellissimo delle bracciate, oppure, al contrario, per socializzare e scaricare dopo una giornata di lavoro. Fa bene anche alla mente, non solo al corpo.

Il nuoto può anche essere sociale?

Il nuoto è uno sport sociale. Noi come piscina, siamo impegnati nel sociale da quasi venti anni: abbiamo ospitato fino all’anno scorso i bambini meno fortunati, 40-50 ogni anno, in maniera gratuita. È stata una nostra libera iniziativa, realizzata con la IV Municipalità a cui si faceva richiesta per accedere. Purtroppo ora non possiamo più farlo, non viviamo un bel momento, abbiamo assistito purtroppo a una contrazione delle iscrizioni in piscina e non possiamo permetterci neppure l’ordinario.

Cosa non dovrebbe mancare mai nella borsa di un nuotatore?

Il costume, ovviamente! Ma ancora di più, non dovrebbero mancare mai la passione e la forza di volontà; il nuoto è sacrificio ma è uno sport meraviglioso che ti dà anche l’opportunità di conoscere meglio te stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista pubblicista, è specializzata nel giornalismo sociale. Collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
forioleggeForioLegge, il festival letterario...L'isola verde si prepara ad ospitare tre giorni di...
Maglia Napoli 2019 2Fermenti in casa NapoliIl calciomercato è entrato nel vivo in casa Napoli: il...
bellavistaIl Mistero di Bellavista e...Apprendendo della triste notizia della scomparsa di...
scarlatti in jazzScarlattinJazz al Maschio AngioinoLa Nuova Orchestra Scarlatti diretta da Bruno Persico,...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500