martedì 17 LUGLIO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

La malattia spiegata a mio figlio

La malattia raccontata a mio figlioE’ disponibile gratuitamente on line un video semplice e chiaro tratto dal libro edito dalla Marotta e Cafiero “Mamma Uovo, la malattia spiegata a mio figlio”, onesto, come deve essere un genitore nel raccontare la sua battaglia contro il cancro.

Uno dei primi pensieri del genitore cui viene diagnosticata una malattia oncologica è proteggere i propri figli da una realtà che appare emotivamente ingestibile e troppo angosciante. Tale atteggiamento si scontra con l’impossibilità di nascondere veramente la malattia e le cure. Il genitore spesso si sente inadatto al compito di informare: percepisce la difficoltà del “come” e del “quanto” dire ai  figli rispetto ad una realtà – il cancro e le terapie – nella quale egli stesso è stato proiettato all’improvviso e che ha difficoltà a comprendere pienamente. Come spiegare ciò che sta accadendo? Cosa dire della malattia? Come parlare della chemioterapia? Quali termini utilizzare? Come rispondere alle curiose domande dei piccoli?

E’ proprio per rispondere a queste domande e per aiutare i genitori (ma anche nonni e zii) nel confrontarsi con i piccoli di casa che nasce il progetto “La malattia spiegata a mio figlio”,  che attraverso un libro illustrato e poi un cartone animato accompagna i genitori che devono parlare ai bambini della malattia e della chemioterapia (con una particolare attenzione agli effetti collaterali). Entrambi questi strumenti possono rappresentare un  sostegno per i genitori, attraverso l’uso di parole e di immagini che si fondono in una favola pensata per bambini di ogni età.

Il progetto “La malattia spiegata a mio figlio” (https://lamalattiaspiegataamiofiglio.com/) nasce nel 2015 nell’UOSC di Ematologia Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli Fondazione G. Pascale ad opera delle due psico-oncologhe Dott.ssa Gabriella De Benedetta e Dott.ssa Silvia D’Ovidio e dal medico, ematologo, direttore dell’UOSC di Ematologia Dott.re Antonio Pinto e messo su carta e arricchito dai disegni di Sergio Staino  con la pubblicazione di un primo libro “Mamma Uovo” e seguito dalla stampa di “Papà Uovo”  nel 2018 editi dalla Marotta&Cafiero Editori

Dal libro è stato tratto un film d’animazione realizzato da Tech4Care ed ideato da Gabriella De Benedetta, Silvia D’Ovidio e Antonello Pinto partendo dal motto di G.K. Chesterton: “Le fiabe non insegnano ai bambini che i draghi esistono, loro sanno già che esistono. Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere”, il racconto immagina il cancro come una moltitudine di cellule cattive che vengono mangiate dai “piccoli chemio”.

Il libro illustrato e il  video animato accompagnano i genitori che devono parlare ai bambini della malattia e della chemioterapia (con una particolare attenzione agli effetti collaterali).Entrambi questi strumenti sono di sostegno ai genitori attraverso le parole e le immagini, che si fondono in una favola pensata per bambini di ogni età.

mamma uovo

Antonello Pinto nasce a Napoli nel 1957. Medico, Ematologo ed Oncologo, dirige il Dipartimento Ematologico ed il reparto di Ematologia Oncologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli “G. Pascale”. La sua attività clinica e di ricerca è focalizzata alla diagnosi e terapia  delle neoplasie ematologiche.

Gabriella De Benedetta è una Psicologa, Psiconcologa, Psicoterapeuta napoletana.  E’ dirigente nell’UOSC di Ematologia Oncologia dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli. Ha lavorato nell’Oncologia Pediatrica della SUN di Napoli per molti anni. E’ didatta  I.Me.P.S. – Istituto di Medicina e Psicologia Sistemica. E’ segretario Nazionale della SIPO (Società Italiana di Psico-Oncologia) e Membro del Consiglio Direttivo Regionale della SIPO – Campania

Silvia D’Ovidio è una Psicologa, Psiconcologa, Psicoterapeuta casertana d’origine e napoletana d’adozione. Lavora presso l’UOSC di Ematologia Oncologia dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli. E’ allieva didatta all’I.Me.P.S. – Istituto di Medicina e Psicologia Sistemica – e Membro del Consiglio Direttivo Regionale della SIPO – Campania (Società Italiana di Psico-Oncologia).

Sergio Staino nasce a Piancastagnaio, in provincia di Siena, nel 1940. Laureato in architettura è un fumettista,  disegnatore e regista italiano, una delle firme satiriche più importanti e popolari. A fumetti descrive un po' se stesso e un po' i turbamenti dei nostri tempi attraverso il personaggio di Bobo.

Tech4Care è una start up che opera come centro di ricerca e sviluppo(R&D), consulenza e formazione per innovare l’assistenza a persone fragili, non autosufficienti e con malattie croniche. La loro mission è quella di sviluppare, sperimentare e produrre nuove soluzioni tecnologiche per migliorare la salute e il benessere dei pazienti e delle loro famiglie. La loro attività comprende la progettazione e sperimentazione di nuovi prodotti, l’erogazione diretta di servizi di assistenza e monitoraggio, la consulenza e il supporto per la gestione di progetti innovativi, la formazione e l’educazione sanitaria verso famiglie, assistenti familiari e professionisti. http://www.tech4care.it/ 

La Marotta&Cafiero è una casa editrice indipendente con sede a Scampia (Napoli) gestita totalmente da giovani del territorio under 30. È una casa editrice giovane, dinamica, alternativa, dedicata ad Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, disabile di 25 anni ucciso per errore a Scampia il 6 novembre del 2004 durante un conflitto a fuoco tra clan. La Marotta&Cafiero nata nel 1959 è una storica casa editrice napoletana. Nel 2010 da Posillipo, due ragazzi di 20 anni Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo la trasferiscono a Scampia. La casa editrice viene letteralmente donata da Tommaso Marotta e Anna Cafiero ai due giovani di Scampia, creando così un ponte generazionale, un ponte tra la Napoli delle cartoline e la periferia. (https://marottaecafiero.it/)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Ellis Island"NIÑO": una storia vera su una...Terzo appuntamento con "Teatri in Blu", la seconda...
books“I Quattro elementi” al Caffè...Reading erotici, incontri speciali con gli autori,...
jazz in vigna“Jazz in Vigna” ai Campi FlegreiPenultimo appuntamento della rassegna “Jazz in Vigna”,...
Shakespeare al Cimitero delle FontanelleShakespeare al Cimitero delle FontanelleIn uno dei luoghi più suggestivi di Napoli, il Cimitero...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500