lunedì 17 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Piscine in città!

swimmingTempo d’estate, caldo, voglia di rilassarsi, a pochi passi da casa. Volete rinfrescarvi e godervi un momento di relax senza fatica e soprattutto senza scarpinate per raggiungere il posto deputato al vostro benessere? Se arrivare in un (per quanto bellissimo) luogo di mare può essere, sotto molti punti di vista, uno stress, l’alternativa alla portata di tutti è la piscina.

Vediamo quale è l’offerta in città di questi luoghi deputati allo stare bene e al divertimento, con un’attenzione particolare alle famiglie e ai bambini. Sì, perché alcune piscine cittadine sono anche dotate di una serie di servizi (parco giochi, aree attrezzate, piscine ad hoc) riservati ai più piccoli, una soluzione che può far contenti anche i genitori, senza costringerli a uscire dal perimetro cittadino alla ricerca del più classico parco acquatico (come il Pareo Park a Giugliano  o la Valle dell’Orso a Torre del Greco).

Zona Ospedaliera, Arenella: le piscine adatte alle famiglie

Altre piscine facilmente raggiungibili in città sono la panoramica Jemming Club in zona ospedaliera e la Neapolis sporting Club all’Arenella, entrambe adatte ai bambini (per cui l’ingresso è gratuito fino ai tre anni).

Alla Jemming, l’ingresso costa dai 12 euro in settimana ai 15 nel weekend (tutta la giornata): si tratta di un’area che sorge in collina, zona panoramica, dotata di un solarium e tre piscine (baby, young e senior), con un giardino attrezzato con sdraio ed ombrelloni. La struttura possiede anche un’area ristorante/pizzeria e una braceria, oltre a organizzare eventi e aperitivi.

Per i bambini, il costo di ingresso è di 10 euro infrasettimanale; 13 euro weekend e festivi.

Maggiori info qui

Immersa in un oasi ecologica, dotata anche di una “spiaggia” e di tutti i confort per le famiglie, è anche la Neapolis sporting Club, che presenta piscine all’aperto, minipiscine con idromassaggio riscaldate, bagno turco, parco giochi e anche una fattoria didattica. I prezzi variano dai 10 ai 20 euro a seconda della stagione, del target (adulti, bambini) e, come per le altre strutture, dall’orario di ingresso (mezza giornata o intera).

Maggiori info qui

swimming 1

Posillipo: la piscina sul mare

La Baia delle Rocce Verdi, nel complesso di Villa Fattorusso, una perla incastonata nella splendida collina di Posillipo, è una opzione da prendere in considerazione, non fosse altro per la bellezza del posto. Si tratta di una struttura tufacea con lettini in riva al mare, una terrazza panoramica con due piscine d’acqua di mare, una per adulti, una per bambini, una zona giardino panoramica accanto alle piscine per poter prendere il sole e rilassarsi, ed una terrazza pergolato che ospita la zona bar-buffet ristorazione. L’ingresso costa 15 euro infrasettimanale, 18 euro nei festivi.

Maggiori info qui

Centro Storico: la piscina per nuotare

Una struttura innovativa, dotata di centro benessere e piscina ma solo per nuoto e attività sportive, è stata inaugurata qualche mese fa al centro storico di Napoli. Si tratta dell’Hotel Ecumano Space, dotato di una piscina di 25 metri, solarium, sala attrezzi, fitness. Lo spazio è a disposizione di disabili, bambini e ragazzi disagiati da 0 a 16 anni (possono partecipare solo i residenti nella II Municipalità). Una volta al mese, gli spazi esterni possono essere utilizzati gratuitamente e alcuni locali sfruttati dalle scuole del quartiere. Un’ora di nuoto costa 15 euro.

Maggiori info qui 

L’alternativa: le terme

Un’alternativa alla piscina, per moltiplicare il grado di benessere, possono essere le terme, eccone qualche esempio.

Le Terme di Agnano, consigliate ad adulti, mentre ai bambini sotto i 12 anni è riservata solo una piscina di acqua dolce (info e convenzioni: www.termediagnano.it).

A Bacoli, si cono le Stufe di Nerone, riservate ai ragazzi al di sopra dei 12 anni, i bambini sono ammessi nella piscina termale esterna e in una piscina dedicata non riscaldata (info e convenzioni: www.termestufedinerone.it).

Poco distante c’è il Baia Terme club, nel comune di Baia, dal target senza dubbio più giovanile (info e convenzioni: www.baiaterme.com).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista pubblicista, è specializzata nel giornalismo sociale. Collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
al marancaAl-Maranca in concerto per la...Lo spazio dei Quartieri Spagnoli ospita il...
Moira Orfei NapoliNatale al circo di Moira OrfeiIl Circo Tradizionale di Moira Orfei arriva a Napoli...
Sanita Ensamble ph FSquegliaNatale in musica al San Carlo con la...Natale in musica al Teatro San Carlo di Napoli. Sabato...
villa campolietoNatale in Villa 2018: concerti e...La diciottesima edizione di “Natale in Villa”, promossa...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500