lunedì 17 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Ondate di calore: ecco come contrastarle

fontanaNelle prossime settimane, andremo incontro a ondate di calore sempre più intense, ed è bene sapere come comportarsi in questa situazione.

Soprattutto chi resta in città, e non può godersi quindi il naturale refrigerio del mare, dovrà attenersi ad alcune regole preziose per evitare i cosiddetti “colpi di calore”, stare il meglio possibile e sopravvivere a questa nuova, calda estate. Come si legge sul sito del Ministero della Salute, le condizioni di caldo estremo rappresentano un rischio per la salute soprattutto per alcune categorie di persone: gli anziani, i neonati e i bambini, le donne in gravidanza, i malati cronici, le persone con disturbi psichici gravi e/o non  autosufficienti, ma anche chi assume regolarmente alcuni tipi di farmaci o che fanno uso di alcol o droghe. A maggior ragione, per loro, dunque, vale questo piccolo vademecum. 

Quando occorre ridurre l’esposizione all’aria aperta 

Durante le giornate in cui il bollettino preannuncia “ondate di calore”, deve essere ridotta l’esposizione all’aria aperta nella fascia compresa tra le 11 e le 18. In particolare, nelle ore più calde della giornata si sconsiglia l’accesso ai parchi e alle aree verdi, dove possono essere presenti elevati livelli di ozono nell’aria, che possono rappresentare un rischio soprattutto per i soggetti affetti da asma, patologie respiratorie e cardiovascolari. Naturalmente,durante le ore più calde della giornata deve essere evitata anche l’attività fisica all’aria aperta. 

Le precauzioni da adottare quando si esce in una giornata molto calda

Ripararsi la testa con un cappello leggero a falde larghe; indossare indumenti chiari, non aderenti, di cotone o lino, in quanto le fibre sintetiche impediscono la traspirazione. Usare creme solari protettive e occhiali da sole. Idratarsi il più possibile.

Come comportarsi a tavola e conservare gli alimenti

Meglio optare per pasti leggeri, preferendo la pasta e il pesce alla carne, evitando i cibi elaborati e piccanti; consumare molta frutta e verdura. Qualche gelato è concesso, ma si consigliano quelli al gusto di frutta, meno calorici. Meglio fare tanti pasti spezzati che pochi abbondanti. Bisogna bere almeno due litri al giorno (quindi anche in assenza dello stimolo a bere), non eccedere in bevande gassate e zuccherate, evitare alcolici e limitare la caffeina.

Le temperature elevate favoriscono la contaminazione degli alimenti, quindi occorre fare attenzione, più che in altri periodi dell’anno, alla data di scadenza del prodotto e a pulire il meglio possibile frutta, verdura e cibi ce si consumano crudi. È importante anche consumare i cibi cotti nel più breve tempo possibile e tenere sempre in frigo (non a temperatura ambiente) alimenti come latticini, dolci a base di crema, carne, pesce.

Nel caso di alimenti congelati o surgelati controllare le indicazioni riportate sulle confezioni sulla temperatura di conservazione del prodotto; ricordare che i cibi scongelati non possono essere più ricongelati. 

Come fare a rinfrescarsi e rendere la casa meno calda

A casa per stare più freschi, bisogna schermare finestre e vetrate esposte al sole con tende e persiane; chiudere le finestre nelle ore più calde della giornata per evitare il riscaldamento delle stanze; lasciare le finestre aperte durante la notte e nelle prime ore del mattino, così da permettere il necessario ricambio d’aria. Bisognerebbe anche limitare l’uso del forno e di altri elettrodomestici che producono calore (fornelli, ferro da stiro, phon).

Per rinfrescarsi, sarebbe buona norma fare bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea, evitando però bruschi sbalzi di temperatura, che possono provocare ipotermia soprattutto in bambini e anziani.

Climatizzatori e ventilatori: bene usarli con cautela 

Climatizzatori e ventilatori vanno utilizzati con moderazione. Utilizzare un climatizzatore per rinfrescare l’ambiente può essere utile, soprattutto nelle ore più calde, ma è necessario regolare il termostato in modo tale che la temperatura ambiente sia pari a 24-26° C. Nelle aree caratterizzate principalmente da un elevato tasso di umidità, può essere sufficiente l’uso del deumidificatore, in alternativa al condizionatore. Se si usano ventilatori, non vanno indirizzati direttamente sulle persone, ma regolati in modo da far circolare l’aria in tutto l’ambiente. Se la temperatura dell’ambiente è superiore a 32°C, i ventilatori sono più dannosi che utili; più in genere, il ventilatore deve essere usato con cautela in quanto può causare disidratazione.

Cosa fare in situazioni di emergenza 

Nel caso di un malore improvviso o in presenza di condizioni che fanno temere un serio pericolo, chiamare subito il 118. Se si ha un problema di salute durante le ore notturne o nei giorni festivi, occorre chiamare la guardia medica definita anche “Continuità assistenziale” del territorio di residenza. Il servizio è attivo la sera di tutti i giorni feriali dalle 20 fino alle 8 del mattino successivo. Nel weekend, dalle 10 del sabato fino alle 8 del lunedì mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500