mercoledì 20 FEBBRAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Energia e benessere con le campane tibetane

yoga 2Concentrati, energici, rilassati. è uno stato di benessere generalizzato corpo-mente quello che si raggiunge con la pratica dello yoga con le campane tibetane, che al centro LEM di piazza Dante 89 a Napoli si può seguire ogni lunedì e giovedì con lezioni mattutine (alle 7,30) o pomeridiane alle 18,30.

Al centro insegna l’istruttrice Marcella Pompilio: laureata in tecnologie alimentari, si è formata come preparatore atletico di sport da combattimento e istruttrice di taichi, ha seguito tre diversi master di yoga ed è in continua formazione. Shiatsuka, si occupa di medicina e dietetica cinese e in questo ambito si è laureata anche in Cina in medicina taoista, presso il tempio dei Cinque immortali.

Marcella, che tipo di pratica è, quella dello yoga con le campane tibetane?

La pratica yogica utilizzata è l’hatha yoga, basata su Asana, posizioni del corpo e pranayama, respirazione. Le campane tibetane sono strumenti le cui vibrazioni riecheggiano con la parte più interna del nostro essere, hanno frequenze e toni differenti e creano echi diversi dentro di noi. I toni utilizzati in questa sede sono tre e vanno a stimolare radicamento (connessione con noi stessi), comunicazione e concentrazione. Conserveremo questa energia in noi dopo la lezione e affronteremo il giorno energici e centrati, concentrati nelle nostre attività, ci relazioneremo con equilibrio agli altri senza soggiogare o lasciarci soggiogare.

Perché vale la pena svegliarsi tanto presto?

Facendo questa pratica al mattino ci sentiremo carichi e reattivi tutta la giornata, carbureremo prima e resteremo attivi e concentrati tutto il giorno senza ansia e consapevoli delle nostre capacità.

A chi giova questa pratica?

Fa bene a quelle persone che si alzano stanchi, o che dormono poco, male, a quelle persone che hanno giornate intense e ricche di attività e incontri a chi fa lavori molto sedentari e mentali.

Quali sono le attività del LEM?

Al centro LEM, che sta per “Libertà di Espressione e Movimento”, si svolgono le attività più varie: spaziamo dalla capoeira, ai balli caraibici, danza del ventre, danze africane, teatro, arte terapia, taichi.

Cosa la spinge a fare l’istruttrice in alcune di queste discipline?

Il mio più grande appagamento lo trovo nell’aiutare il prossimo e per farlo lavoro continuamente su di me, per poi poter indirizzare meglio le persone che sono destinata ad aiutare... 

LEM

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
allenamento napoliVoglia di “segnare” saltami addossoChiudere la pratica Zurigo al San Paolo il prima...
frontieraFrontiera, il corto premiato ai...Frontiera, regia di Alessandro di Gregorio, è il...
Ogni bellissima cosaOgni Bellissima Cosa: Al Teatro Nest...Chiunque può riconoscere parti più o meno nutrite della...
scartoLo Scarto, il libro-diario de ò...È finalmente nelle migliori librerie Lo scarto, il libro...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500