giovedì 25 APRILE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

A Napoli arriva la pizza Pascalina, la pizza contro il tumore!

PizzaPascalinaLa Pizza Pascalina è un progetto dell’Istituto Nazionale dei Tumori Fondazione Pascale di Napoli che mira alla diffusione di un comportamento sano e attento ad una corretta alimentazione e contribuisce alla lotta contro il cancro. Una ricetta nata da un incontro, da sinergie e dalla speranza di trovare una cura a quello che è uno dei mali di questo secolo. La Direzione dell’ospedale oncologico napoletano, il Pascale, ha immaginato questa pizza arricchendola di ingredienti preziosi per l’organismo. Chi la mangia non solo fa bene al suo corpo ma anche alla ricerca: per ogni Pizza Pascalina venduta verrà donato un euro alla ricerca. Da Wall Street a Marina di Camerota, passando per Napoli e Milano, sono numerosissime le pizzerie che hanno aderito a questa deliziosa iniziativa. 

La pizza e i suoi creatori

Il progetto, sviluppato da un team di professionisti, ha preso vita dalle mani sapienti dei pizzaioli napoletani con la regia dei nutrizionisti dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale. La Pizza Pascalina – grazie ai suoi ingredienti – può essere consumata come pasto principale anche due volte a settimana.  Per l’Istituto Nazionale dei Tumori – Fondazione Pascale di Napoli si sono occupati del progetto Attilio Bianchi – Direttore Generale, Carmine Mariano – Direttore Amministrativo, Rosa Martino – Direttore Sanitario Azienzale, Paolo Delrio – Direttore Chirurgia Oncologica Colorettale, Livia Augustin –Nutrizionista Unità Epidemiologica e Maurizio Montella – Direttore Unità Epidemiologica.

INGREDIENTI PER 1 PIZZA

– Farina di frumento tipo 1: 160g – Friarielli campani o cime di rapa o broccoli: 120g a crudo – Pomodori San Marzano o Corbara: 120g – Olio extra vergine d’oliva del Cilento: 30g – Olive nere campane: 30g – Noci: 20g – Aglio e peperoncino: a piacere – Lievito madre o livito di birra secondo ricetta pizza napoletana Cottura a 450 gradi per 60 secondi

PizzaPascalina 1

Pascalina nasce da una storia di coraggio 

Un anno fa Gianluca Passeggio e Mara Mincione hanno incontrato il dolore per la malattia di una persona cara e per questo hanno frequentato il reparto di oncologia chirurgica colorettale dell’Istituto Pascale di Napoli. Qui hanno trovato professionalità, serietà, accoglienza e in particolare hanno incontrato il dott. Paolo Delrio, primario della divisione. Al termine di questa esperienza, dolorosa, ma dal finale felice, Gianluca e Mara – proprietari delle pizzerie Don Peppe – decidono di fare una donazione annuale all’Istituto, legandola ad una pizza servita nel loro locale. Il dottore Delrio subito entusiasta mette Gianluca in contatto con la Direzione del Pascale, che rilancia ancor di più. Da questo nuovo incontro, infatti, nasce l’idea di costruire un progetto più ampio intorno alla pizza – un progetto di respiro internazionale – che mette a frutto gli studi su alcuni alimenti realizzati proprio dall’Istituto e la competenza sulla pizza di Gianluca e Mara. Nasce così un team di progetto con diverse competenze. Gianluca Passeggio e l’Istituto Pascale – Attilio Bianchi, Carmine Mariano, Rosa Martino, Paolo Delrio, Livia Augustin, Maurizio Montella – ma anche figure esterne. Da subito e con grande convinzione, aderisce Antimo Caputo del Molino Caputo, a lui si uniscono Paolo Ruggiero, Nicola Auletta e Marialuisa Firpo. Dopo un anno di incontri, consultazioni e test oggi presentiamo Pizza Pascalina, il gusto della lunga vita.

Dove mangiare Pizza Pascalina : https://www.pizzapascalina.it/elenco-pizzerie/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Eva de Prosperis
Author: Eva de Prosperis
giornalista e scrittrice, ha lavorato come reporter dai Balcani e da Parigi

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
PREMIO DE FELICEPremio Nazionale Ezio De Felice 2019...C'è tempo fino al 26 luglio per partecipare al bando di...
MAGGIO DEI MONUMENTI 2019Maggio dei Monumenti 2019: una...Con un omaggio ad uno dei più grandi intellettuali...
La montagna ci invita escursioni sul VesuvioLa montagna ci invita, escursioni...Torna ad Ottaviano l’evento “La montagna ci invita”,...
SHAKESPEARETutti il mondo è Palcoscenico. al...“Tutta Napoli è un palcoscenico”, verrebbe da esclamare...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500