mercoledì 18 SETTEMBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Sandali mes amours: piede che hai modello che trovi

SANDALIComunicazione di servizio per tutte le irriducibili fashion victims che non si arrendono nemmeno quando il termometro tocca il 37 gradi centigradi: potete tirare un sospiro di sollievo, perché la tendenza di questa estate 2019 in fatti di sandali&co. punta il dito verso lo stile easy-chic di Jessica Biell e i suoi minimali sandali rasoterra in cuoio.

La questione delle scarpe, soprattutto se si scelgono per un evento formale o per una cerimonia, è in estate  fra le più critiche: i tacchi troppo alti fanno gonfiare i piedi, provocano fastidiose vesciche e fanno dolere la schiena, trasformandosi da alleati di stile in tinte pastello a veri e propri strumenti di tortura medievale. In oltre alcuni modelli, deliziosi in vetrina, se indossati sembrano tutt’altra cosa. Come orientarsi quindi nella scelta fra tutte le proposte in commercio? Ecco a voi qualche dritta, fra benessere, forma del piede e tendenze moda.

Piede greco: via libera alle scarpe a punta. Le fortunate fanciulle dotate di un piede greco possono indossare senza particolari problemi qualsiasi tipologia di scarpa. Il secondo dito più lungo dell’alluce rende questo tipo di piede affusolato e armonico ed è perciò considerato il più bello. Via libera quindi all’elegante modello Chanel, da non indossare per troppe ore perché una pianta molto stretta, così come i tacchi superiori ai 5 centimetri, sono dannosi per la schiena.  Adatti anche i sandali a T: nella versione rasoterra sono perfetti per il mare, se impreziositi con strass e perline si prestano anche ad un elegante cocktail in terrazza. Attenzione però anche alle scarpe troppo basse: se utilizzate spesso possono provocare tendiniti.

Qui sopra: Sandali gioiello rasoterra (Bottega Veneta); Sandali schiava ( Yves Saint Laurent); modello Chanel bicolore (Chanel)

Piede romano: libero da costrizioni.  Anche definito  quadrato (perché fra le dita non intercorre una particolare differenza di lunghezza) il piede romano non è particolarmente bello. Tuttavia si può ricorrere a piccoli trucchi per renderlo più gradevole, come ad esempio scegliere sandali a pianta larga con una fascetta che copra l’attaccatura delle dita. Con  tacco a rocchetto o a trapezio (molto di moda quest’anno) e un colore vivace il gioco è fatto!

Qui sopra: Sandali con tacco robusto (Chanel); scamosciati bicolore con pianta larga (Tamaris); Svettanti ma con tacco comodo (Loriblu)

Piede egizio: via libera al vintage style. Il piede egizio è quello più comune in Italia, con la tipica forma delle dita che scalano in lunghezza: dall’alluce, il dito più lungo, e andando a decrescere fino al quinto dito. Se curati sono molto graziosi, soprattutto se si opta per una calzatura di ispirazione retrò: punta tonda, open toe e tacco affusolato (magari in colore nude, adattabile ad ogni occasione) i vostri piedi si trasformeranno da qualcosa da nascondere ad un vero e proprio punto di forza.

Qui sopra: open toe con tacco quadrato (Cappelletto); in tela, corda e pelle (Jerfer); stampa Vicky e tacco a spillo (miumiu).

Per tutte: le ciabattine in cuoio. Ispirandosi a Jessica Biell le ciabattine in pelle sono easy chic sotto un caftano o un completo in lino bianco (in foto: Ancient Greek).

Calzature maschili – come non cedere alle infradito.

Sebbene si sia tentato in tutti i modi di sdoganare i sandali maschili, gli uomini che non vogliono rinunciare ad un tocco di eleganza decidono di optare, per far fronte alla calura estiva, per calzature leggere e traspiranti ma chiuse. Via libera al colore, infradito permesse solo in spiaggia, assolutamente vietate le ciabatte in gomma e tela di ispirazione Seventy (lasciate perdere la moda lanciata da Fedez).

Qui sopra: elegantissime le Budapest  in color ghiaccio (Cucinelli); vitaminiche e linited edition (Converse All Star); Espadrillaz in tela a pois multicolor (Espadrillas).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Angkor Wat Alessandra del Giudice Angkor What?Vado ad Angkor Wat! Non so in quanti abbiano scosso la...
RalphPRalph P, il rapper al Cinema...Il giovane rapper Ralph P sarà presente all’anteprima al...
un figlio è pocoUn figlio è poco, due sono troppiAngelica Massera, l’attrice e web creator romana,...
obsObsolete&Discontinued ai Magazzini...Un affascinante progetto che esalta a tutto tondo il...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500