domenica 19 GENNAIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Influenza: picchi in arrivo e come proteggersi

thermometerTra la fine di gennaio e i primi di febbraio 2020 si prevede il picco dell’influenza, un problema da non sottovalutare, soprattutto per la gestione dei casi più difficili e delle complicanze della malattia. Le sindromi simil-influenzali (ILI) colpiscono ogni anno il 9% della popolazione italiana.

In particolare, l’influenza è in agguato dopo la riapertura delle scuole successiva alle festività natalizie; ad essere colpiti sono soprattutto i bambini sotto i 5 anni. La misura più efficace per prevenirne l’insorgenza, sia per il singolo che per la collettività, come riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale, resta la vaccinazione, oltre, naturalmente, a una serie di buone norme da rispettare per evitare la trasmissione (lavare frequentemente le mani, coprire il naso e la bocca in caso di starnuti e tosse, evitare luoghi affollati, aerare regolarmente le stanze).

I sintomi dell’influenza

I sintomi dell’influenza includono tipicamente l'insorgenza improvvisa di febbre alta, tosse e dolori muscolari. Altri sintomi comuni includono mal di testa, brividi, perdita di appetito, affaticamento e mal di gola. Possono verificarsi anche nausea, vomito e diarrea, specialmente nei bambini. La maggior parte delle persone guarisce in una settimana o dieci giorni, ma alcuni soggetti (quelli di 65 anni e oltre, bambini piccoli e adulti e bambini con patologie croniche), sono a maggior rischio di complicanze più gravi o peggioramento della loro condizione di base.

Il vaccino antinfluenzale 

Il periodo più indicato per fare il vaccino antinfluenzale è quello autunnale, a partire dalla metà di ottobre fino a fine dicembre. In questo lasso di tempo, il Ministero della salute raccomanda che è opportuno offrire la vaccinazione ai pazienti eleggibili in qualsiasi momento della stagione influenzale, anche se si presentano in ritardo per la vaccinazione, soprattutto in caso di stagione influenzale tardiva o quando si presentano pazienti a rischio. Ciò perché la decisione di effettuare o meno la vaccinazione deve tener conto di diversi altri fattori, come il livello di incidenza della sindrome simil-influenzale nella comunità.

In generale, il vaccino antinfluenzale è raccomandato (e gratuito) per le fasce più deboli (bambini, anziani, persone affette da particolari disturbi), ma anche per tutti coloro i quali svolgono un lavoro in cui è necessario avere un prolungato e frequente contatto con il pubblico (ad esempio, forze di polizia e vigili del fuoco).

Le raccomandazioni del Ministero della salute

In base all’accordo del 1 agosto 2109 della Conferenza Stato-Regioni sul documento Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020, il Ministero ha diramato, anche quest’anno, le raccomandazioni sull’impiego del vaccino antinfluenzale. Oltre alla vaccinazione, si raccomandano anche misure di protezione personali non farmacologiche, utili per ridurre la trasmissione del virus dell’influenza: l’igiene respiratoria (contenimento della diffusione derivante da starnuti e colpi di tosse con la protezione della mano o di un fazzoletto) e il lavaggio frequente e accurato delle mani.

Regole che valgono in generale ma ancora di più in ambienti chiusi con aria viziata, come ad esempio le scuole, che per i bambini sono il principale luogo di trasmissione. Allo scopo di promuovere la vaccinazione, e raccomandare il corretto uso degli antibiotici (ai quali non si deve ricorrere in caso di infezioni virali come l'influenza), è partita anche una campagna governativa ad hoc diffusa attraverso uno spot video.

Per saperne di più consulta la pagina dedicata del Ministero della Salute

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
La resa dei conti al Piccolo Bellini uno spettacolo sulla fiducia verso gli altri coverLa resa dei conti: al Piccolo...Al Piccolo Bellini sarà in scena da martedì 21 a...
Ricordi dormientiRicordi dormienti, il progetto...Ricordi Dormienti è un progetto espositivo, a cura di...
De Angelis 1La Tosca di De Angelis al Teatro di...E’ Tosca di Giacomo Puccini ad aprire il 2020 operistico...
Le rose di ArbenLe rose di Arben: il concerto al...Il Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano,...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500