mercoledì 19 GENNAIO 2022
blank
 
chi siamo 
contatti

Cinema

Segnalazione di film e rassegne cinematografiche in programma nei cinema e in altri luoghi di cultura e spettacolo di Napoli e provincia, con interviste e approfondimenti e un’attenzione particolare alle produzioni napoletane.

Praeda, il corto di Mucci (gratis) all'Arena Tan

È ambientato in un universo distopico e post apocalittico “Praeda” il nuovo cortometraggio di Francesco Mucci che verrà proiettato in anteprima sabato 19 giugno alle ore 20,30 nell’Arena Tan (via nuova Dietro la Vigna 20, ingresso gratuito, prenotazioni su praedafundraising@gmail.com).

Leggi tutto...

Spiral. Il discepolo del serial killer di Saw è ancora più terrificante

sawEsce mercoledì 16 giugno nelle sale cinematografiche italiane (e napoletane) “Spiral – L’eredità di Saw”, il “reboot” di una delle saghe horror più prolifiche di sempre, “Saw, l’enigmista”. L’horror-thriller , che immagina un nuovo killer seriale con logo e maschera inediti ma uguale metodologia e ferocia, vede il ritorno di Samuel L. Jackson.

Leggi tutto...

Abbandono animali, il corto “Io credevo in te”

io credevo in teSensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’abbandono dei cani, soprattutto in vista delle vacanze estive. Questo è l’obiettivo di “Io credevo in te”, il nuovo cortometraggio  denuncia, scritto e diretto da Giuseppe Cossentino, che vede protagonista ancora una volta l’attore e personaggio televisivo Nunzio Bellino.

Leggi tutto...

Al Grenoble la commedia francese di Caroline Vignal

Caroline VignalIn esclusiva per la Campania la regista francese Caroline Vignal presenta il suo nuovo film “Io, lui, lei e l’asino” all’Institut Français Napoli (Palazzo Grenoble, Via Crispi 86) che riapre al pubblico in presenza e lo accoglie nella rinnovata sala cinematografica Alexandre Dumas. L’evento è in programma per sabato 12 giugno alle ore 19.

Leggi tutto...

Il regista campano Giuseppe M. Gaudino protagonista di un omaggio speciale a ShorTS International Film Festival

ShorTS International Film Festival, la manifestazione cinematografica in programma dal vivo a Trieste e sul web dal 1 al 10 luglio, annuncia il focus “Rewind!”, curato da Luigi Abiusi e che quest’anno consiste nell’omaggio al regista Giuseppe M. Gaudino realizzato in collaborazione con la Cineteca Nazionale. 

Leggi tutto...

La storia di Alfredino, il bambino caduto nel pozzo, rivive su Sky

Lo storia di Alfredo Rampi, Alfredino per tutti, tenne l'Italia con il fiato sospeso e diventa un film  prodotto da Sky Original

Alfredino, Una storia italiana - questo il titolo -  va in onda il 21 e 28 giugno su Sky Cinema.

E' il 10 giugno del 1981, siamo a Vermicino, vicino Frascati e un bambino di 6 anni cadde in un pozzo.

Dopo quasi tre giorni di inutili tentativi di salvataggio, il bambino muore dentro il pozzo a una profondità di circa 60 metri.

La vicenda ebbe grande risalto sulla stampa e nell'opinione pubblica italiana, con dirette televisive  e tutti gli italiani incollati ai tiggì.

Fu la prima volta che, una diretta televisiva non stop organizzata dalla Rai ma di fatto a reti unificate e durata ben 18 ore, catturò l'attenzione di circa 21 milioni di persone, che rimasero per ore davanti al televisore per seguirne lo svolgimento.

Nel cast Anna Foglietta, Francesco Acquaroli, Vinicio Marchioni, Luca Angeletti, Beniamino Marcone, Giacomo Ferrara, Valentina Romani, Daniele La Leggia, Riccardo De Filippis, Massimo Dapporto diretti da Marco Pontecorvo.

Sky riporta al cinema quella storia che è ancora scolpita nel cuore di tanti italiani.

TRAMA

La serie racconta la storia del piccolo Alfredo Rampi, caduto in un pozzo artesiano nel giugno 1981. Un sasso duro rimasto nel cuore di un intero Paese, un trauma collettivo che questa serie vuole raccontare animata dalla speranza di aiutare ad elaborarlo e superarlo. Un evento doloroso che appartiene alla memoria storica dell’Italia e da cui, però, è scaturito qualcosa di prezioso la vicenda di Alfredino diede infatti un impulso decisivo alla costituzione della Protezione civile come la conosciamo oggi, e grazie alla determinazione di Franca Rampi è sorto il Centro Alfredo Rampi, con l’obiettivo di evitare che altri potessero soffrire quanto da loro sofferto.

 

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Catacombe San Gennaro CoverUna discesa nella storia tra mistero...Hanno sfidato i siti più famosi e ricercati del globo e...
B Tragedies Ph Laura Farneti 1Trilogia shakespeariana trashLa compagnia Meridiano Zero è in scena con “B-TRAGEDIES...
Due napoletani doc al Primafestival...Sempre più vicino l'appuntamento con Sanremo, il...
Concerto NanasiTeatro San Carlo, Henrik Nánási sul...Quinto appuntamento della stagione di concerti 2021/2002...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500