domenica 29 MARZO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Amaranto

amarantoMiglior documentario al Roma Independent Film Festival  (RIFF) nel 2018 è un viaggio che racconta le fasi della vita di un uomo attraverso le scelte che evadono dagli schemi convenzionali: dalla nascita, alla formazione, passando per le scelte lavorative, fino ad arrivare alla vecchiaia.

Il film di Emanuela Moroni e Manuela Cannone sarà proiettato venerdì 14 febbraio 2020 alle 20.30 al Cinema Academy Astra, per la rassegna“AstraDoc – Viaggio nel Cinema del Reale”.  Alla serata, organizzata da Arci Movie, Parallelo 41 Produzioni, Coinor e Università “Federico II” con il patrocinio del Comune di Napoli, saranno presenti le registe e interverrà Francesca Ferro, Direttrice di Legambiente Campania.

A guidarci sono le storie di coloro che hanno deciso di cambiare rotta e hanno intrapreso strade inusuali optando per scelte responsabili per sé stessi e per il pianeta. I protagonisti sono Verena Schmid, ostetrica promotrice del parto naturale, Franco Lorenzoni, maestro di scuole elementare, Etain Addey, contadina, scrittrice ed esponente del bioregionalismo, Alida Nepa, referente del cohousing San Giorgio di Ferrara e Saviana Parodi, biologa e permacultrice. Le loro storie offrono lo spunto per riflettere su scelte di vita lontane da quelle convenzionali e più vicine ai reali bisogni dell’essere umano e del pianeta.

“In un’epoca segnata da gravi crisi ambientali e sociali – spiegano le registe - abbiamo scelto di rivolgere lo sguardo verso chi sta cercando di costruire e immaginare un mondo diverso, un mondo in cui ad ogni essere umano è riconosciuto il suo valore, dove è dato spazio alla comunità ed è ristabilita la profonda connessione che ci lega al pianeta Terra. Nascere, conoscere, viaggiare, abitare e rinascere, trovano un nuovo significato attraverso le storie di chi nella vita ha scelto il cambiamento, allontanandosi dall’immaginario collettivo. Amaranto parte da qui, dalla possibilità di andare oltre ciò che diamo per scontato, per raccontare una possibilità del cambiamento praticabile da ognuno di noi. La complessità delle storie e dei temi trattati ci ha portate ad esplorare diversi linguaggi, nel tentativo di restituire quello che abbiamo vissuto in questo percorso, iniziato tre anni fa con lo zaino in spalla e una valigia piena di libri e quaderni. Il quaderno è presente nel film come strumento di narrazione che ripercorre il viaggio nella vita dell’essere umano con gli occhi incantati di guarda il mondo per la prima volta, con le illustrazioni poetiche che si animano per dare voce al mondo interiore delle storie raccolte.”

Emanuela Moroni

Laureata in Scienze della Comunicazione presso la “Sapienza Università di Roma”. Tra gli autori del documentario “65 volte Anac”, regista e sceneggiatrice dei cortometraggi “Sharing” e “Abitare il Pianeta”. Ha collaborato alla sceneggiatura dei film di Guido Lombardi “Làpbas” e “Take Five”. Dal 2009 collabora con Anac, Associazione Nazionale Autori Cinematografici. Ha lavorato come assistente al montaggio, sceneggiatrice e filmmaker. Ha collaborato con Cinemonitor, Osservatorio Cinema, ideato da RobertoFaenza.

Manuela Cannone

Laureata in Scienze Umanistiche – Arti e Scienze dello Spettacolo presso la “Sapienza Università di Roma”. Recita in diverse compagnie di teatro ragazzi e di ricerca. Si occupa di ambiente, sociale, turismosostenibileeculturacomeorganizzatriceindiverseassociazioniedentienellaprogettazione di diverse officine dello spettacolo della Regione Lazio. Si occupa di educazione ambientale, orticoltura, di biodiversità con attività per adulti ebambini.

 

Cosa: Amaranto, di Emanuela Moroni e Manuela Cannone

Dove: Cinema Astra, via Mezzocannone, 109 Napoli

Quando: Venerdì 14 febbraio.

Costo: ingresso 3.5 euro | Soci Arci 3 euro.

Info: FB: Astradoc – Viaggio nel Cinema del Reale, www.arcimovie.it, info@arcimovie.it

081.5967493

PROGRAMMA APPUNTAMENTI FEBBRAIO 2020 XI EDIZIONE

21 febbraio| Ore 20.30

Boia, maschere e segreti: l’horror italiano degli anni Sessantadi Steve Della Casa

(Italia, 2018 – 75’)

Saranno presenti il regista e Valerio Caprara, Giornalista e Critico Cinematografico

Mostra del Cinema di Venezia - Venezia Classici Documentari

28 febbraio| Ore 20.30

Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghieradi Andrey A. Tarkovskiy(Italia, Russia, Svezia 2019 – 97’)

Saranno presenti il regista e Giulio Sangiorgio, direttore di FilmTv

Mostra del Cinema di Venezia - Venezia Classici Documentari

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
kindle 1867751 960 720#restoacasa ma con stile: idee per...Idee per trascorrere un altro weekend in quarantena (a...
Benedetta Paravia con i bimbiAmici in quarantena: la prossima...Come saremo dopo l’emergenza planetaria Covid -19? Quali...
Corde ObliqueCorde Oblique, il 3 aprile il nuovo...In uscita il 3 aprile 2020 per Dark Vinyl Records...
InternoItaliaFuori è chiuso - Interno Italia:...Face comunità intorno al cinema, da protagonisti, al...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500