mercoledì 20 OTTOBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Ragazzi da paura, un corto fatto non in casa ma in cella

Ragazzi da pauraIn un carcere minorile napoletano che si staglia sul mare, durante una sera d’estate, viene improvvisamente a mancare la corrente. Due giovani detenuti che discutevano da cella a cella sul senso del carcere, rimasti al buio, avvistano uno spettro. La reazione sembra non essere degna dei trascorsi da criminali che hanno condotto i ragazzi in prigione

È la trama del corto “Ragazzi da paura” (durata 7 minuti) per la regia di Maurizio Braucci.

Il cortometraggio, del 2019, è frutto di un laboratorio di sceneggiatura con un gruppo di giovani detenuti del carcere minorile di Airola, in provincia di Benevento. Il laboratorio ha avuto lo scopo di sollecitare i suoi partecipanti a una riflessione critica sul modello maschile, machista e patriarcale, che porta molti giovani a commettere reati intenzionali violenti. In alternativa a tale modello, il laboratorio svolto ad Airola ha costruito una sceneggiatura collettiva che contempla la sensibilità e la fragilità dell’adolescenza maschile. 

Il corto, girato nel carcere di Nisida, vuole ricordare al pubblico che molti ragazzi definiti “giovani criminali” sono in realtà il frutto di un immaginario violento che nasconde profonde problematiche psicologiche e sociali, specie in realtà come quella campana dove la condizione giovanile è spesso disperata.

Ragazzi da paura 1

Maurizio Braucci, scrittore, regista e sceneggiatore napoletano, ha collaborato con registi come Matteo Garrone, Pietro Marcello e Abel Ferrara vincendo vari premi nazionali e internazionali e ha pubblicato tre romanzi per le case editrici E/O e Mondadori. Nel 2019 ha vinto l’Orso d’Argento al festival di Berlino per la migliore sceneggiatura per la “Paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi. Oltre che nel cinema e nella letteratura, è attivo come operatore con i giovani più disagiati e promuove progetti socioculturali per adolescenti. “Un ragazzo è innanzitutto un ragazzo” è il suo secondo cortometraggio, con “Stanza 52” ha partecipato al Festival di Venezia 2016- sezione Orizzonti.

“Ragazzi da paura” ha vinto il Premio Transit nel festival Cortonero 2020. Il laboratorio di sceneggiatura nel carcere di Airola è stato condotto per conto dell’associazione THE CO2-crisis opportunityonlus.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Non precipitare amore, Nazareno...Il libro di Nazareno Barone è un terremoto, ha il passo...
Un Posto Al Sole compie 25 anni25 anni di Un Posto al Sole, 25 cose...Nozze d'argento tra i tanti telespettatori e Un Posto Al...
Tennis: ecco perché fa bene (anche)...Guardato con sospetto, quando non considerato...
Teatro Bolivar, a Napoli arriva il...Tra le novità di questa stagione teatrale che brinda al...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500