venerdì 5 MARZO 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Il riutilizzo e l'impresa sociale

ambiente-solidaleLa costituzione del nuovo centro di stoccaggio di Ambiente Solidale, e tante altre importanti iniziative, presentate venerdì 24 Gennaio, ore 15.30 a San Giovanni a Teduccio.

“L’unica cosa che non ricicliamo sono i soldi”: è questo lo slogan della coop che in questa giornata importantissima è impegnata in molteplici aspetti: dal reinserimento lavorativo, al trattamento dei rifiuti, alla solidarietà. L'iniziativa, portata avanti nell’ambito del progetto “IO CRESCO”, sostenuto da Fondazione CON IL SUD e Fondazione “Vismara”, vede un programma intenso per la giornata del 24.

In mattinata, si terranno alcune iniziative dedicate alle scuole del territorio fortemente volute del Presidente della VI Municipalità, Anna Cozzino e dall’Assessore alla Scuola del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri entrambe presenti. Tra le finalità della cooperativa sociale, infatti, predomina l’attività di sensibilizzazione volta a promuovere stili di vita sostenibili tra le nuove generazioni. Per loro, laboratori didattici e fotografie sul riciclo, rispettivamente a cura dell’Associazione Atelier Re Mida Campania e del fotoreporter Cesare Abbate.

Nel pomeriggio, a seguito dell’inaugurazione del centro di stoccaggio, il convegno sul tema “Impresa di comunità e sviluppo dei territori. Nuovi modelli di impresa sociale nel Sud”. I lavori, moderati dal giornalista RAI, Guido Pocobelli Ragosta, si concentreranno su tre relazioni:

“Il ruolo dei laici cristiani per una società giusta: l’impegno nel campo economico sociale” a cura del Cardinale Agostino Vallini, Vicario Generale del Papa; “Il ruolo dell’economia sociale per lo sviluppo del mezzogiorno: realtà o utopia?”, a cura di Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione CON IL SUD; “Cura dell’ambiente ed economia civile”: relatore Raffaele Del Giudice, Presidente di Asia Napoli SPA.   Al dibattito parteciperanno tra gli altri Paolo Morerio, Presidente Fondazione Peppino Vismara; Don Tonino Palmese, Vicario Episcopale per la Carità dell’Arcidiocesi di Napoli, Michele Buonomo Presidente Legambiente Campania e Giovanpaolo Gaudino, Presidente di Federsolidarietà Napoli e del Consorzio CORE. Alla giornata saranno inoltre presenti il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il Vice Sindaco, Tommaso Sodano e il Presidente della Cooperativa Antonio Capece.   Ambiente Solidale rappresenta, inoltre, un’esperienza imprenditoriale di successo che mette in primo piano i valori solidaristici e la dignità del lavoro. Attualmente sono impiegati nelle attività 18 lavoratori di cui 6 persone svantaggiate ai sensi della L.381/91. La cooperativa permette a queste persone e alle loro famiglie di contare su un impiego stabile con contratti di lavoro subordinato. Fin dalla sua costituzione, Ambiente Solidale svolge le attività della cooperativa nell’ottica della salvaguardia e valorizzazione del territorio e del tessuto sociale ponendo una particolare attenzione all’ambiente ed alla cultura locali. In quest’ottica va letta la strategia di tutela dell’ambiente denominata “rifiuti zero”, che mira a ridurre la quantità di rifiuti emessi nell’ambiente e quindi le conseguenti problematiche legate alla loro raccolta e al loro smaltimento. Sulla scia di buone pratiche realizzate in altri contesti territoriali italiani, la cooperativa realizza un’attività di raccolta di prodotti eccedenti della produzione e/o distribuzione commerciale, altrimenti destinati a diventare rifiuti, per poi reinserirli in un circuito di utilizzo, trasformandoli in risorsa per la collettività.   Tra le nuove attività che saranno presentate il 24 Gennaio, il Last Minute Market, un sistema solidale che unisce l’esigenza del mercato “standard” alimentare, a volte eccessivamente “sprecone”, alla disponibilità da parte delle fasce più deboli della popolazione, di consumare prodotti alimentari ancora commerciabili e di ottima qualità ma con scadenza imminente. Nello specifico la cooperativa Ambiente Solidale, grazie ad una serie di accordi e convenzioni tra soggetti pubblici e privati, raccoglierà prodotti altrimenti destinati prematuramente al macero per distribuirli e renderli disponibili laddove c’è richiesta.

L'appuntamento è in Cupa S. Aniello 96 distante circa 700 metri dalla fermata degli autobus 157 - 254 - 255BR - 256BR - 455 di Corso S.Giovanni A Teduccio-I Vico Marina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
woman 6010924 340Resilienza, visione gratuita per la...“Resilienza”, il film girato a Ischia dal regista...
Esce La mia soluzione, il nuovo...A due anni dalla pubblicazione del suo primo ep...
napoli 5337054 960 720Napoli è donna, ecco il tour nel...Napoli è donna, figlia di una sirena e del suo canto!...
La domenica con Dacia MarainiSu Rai Storia (canale 54) tutti i mondi di una grande...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500