mercoledì 17 LUGLIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

FriarielliRibelli: restituire il verde alla città

friarielli-ribelliGli “attacchi verdi” dei partenopei “FriarielliRibelli” restituiscono vita alle aiuole spoglie, alle piazze e ai giardini abbandonati e coinvolgono sempre più persone, dimostrando che i cittadini possono migliorare la città in prima persona.

Il movimento “Friarielli Ribelli” nasce grazie a quattro amici, studenti di scienze forestali e agraria dell’Università Federico II, che hanno “posto la prima pianta” nell’aprile2011, in un’aiuola di via Cavalleggeri D’Aosta vicino la metropolitana di Cavalleggeri. Da allora i Friarielli Ribelli hanno deciso di combattere la loro battaglia per salvare le aree verdi della città dal degrado e dall’incuria, intervenendo in prima persona per ripulirle e piantare alberi, piante e fiori seguendo l’idea del “GuerrillaGardening”. “Le uniche armi ammesse nei nostri “attacchi” sono zappe, vanghe, pale, rastrelli e braccia volenterose. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere la popolazione dei quartieri interessati dalle iniziative sia durante che dopo l’attacco”, spiegano i Friarielli che hanno creato anche un orto cittadino ad Agnano: Ortigami. “Su un appezzamento di 7.000 mq appartenente ad uno dei soci dell’associazione ad Agnano, abbiamo realizzato un orto cittadino “sinergico” secondo il metodo dell’agricoltrice spagnola Emilia Hazelip. Gli orti sinergici prevedono la riproduzione delle condizioni presenti naturalmente: non si usano antiparassitari e fertilizzanti, ma si sfruttano le sinergie tra piante, microrganismi, insetti per creare condizioni ottimali di crescita. Nell’orto Ortigami si organizzano domeniche ecologiche, pic-nic e incontri di coltivazioni collettive. Un’altra simpatica iniziativa dei Friarielli è l' “Ortocrossing” che mutuando l'idea dal bookcrossing, la pratica di libera circolazione di libri, si propone di far circolare le piante e i germogli tra sconosciuti: si riciclano barattoli, si riempiono con un pò di terra e una piantina e si lasciano in giro per la città in attesa che qualcuno la “adotti”.

Per info su “attacchi verdi” e “Ortigami”:  http://friarielliribelli.blogspot.com

AdG

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
estate valenziEstate a Napoli, la mostra che...“Qualsiasi discussione sulla cultura a Napoli, sulla sua...
Premio Napoli 2019Premio Napoli c’è, la premiazioneEdizione straordinaria per il Premio Napoli c’è 2019,...
fontanelleCovMusica alle Fontanelle, un viaggio...L’associazione Mousike e Nomea Srl presentano ‘Musica...
IlPopolodel bosco fotoPinoMiragliaI luoghi delle fiabeFino al 27 luglio, tutti i giorni, escluso sabato e...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500