domenica 23 LUGLIO 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Consumo critico

Si saldi chi può!

saldi estateIl 1 luglio a Napoli e in tutta la Campania, inizieranno ufficialmente i saldi d’estate e termineranno il 30 agosto. Vediamo come fare per evitare di farsi prendere in giro insieme a Altroconsumo e  Federconsumatori.

Iniziamo con le dritte di Altroconsumo:

  • Confronta il cartellino del prezzo vecchio con quello ribassato: se hai dubbi sulla percentuale di sconto o il prezzo non ti sembra corretto, chiedi chiarimenti al negoziante.
  • Controlla che i capi siano in buone condizioni. Se il difetto viene fuori dopo l'acquisto, potrai chiedere la risoluzione del contratto: il negoziante deve restituirti l'importo pagato oppure ridurre il prezzo. È importante conservare lo scontrino.
  • Prova sempre i vestiti: se ti penti in un secondo momento dell'acquisto rischi di non poterlo cambiare. Infatti il cambio è a discrezione del commerciante (il diritto di cambio per recesso è obbligatorio solo per acquisti on line). Chiedi sempre se ti consentirà di effettuare un cambio e quanti giorni hai a disposizione per farlo.
  • Evita di acquistare i capi d'abbigliamento che non abbiano le due etichette (quella di composizione e quella di manutenzione), per evitare di danneggiarli nella pulitura a secco o in quella ad acqua fatta a casa.
  • Fai attenzione che la merce in saldo sia quella stagionale. La legge prevede, infatti, che i saldi non riguardino tutti i prodotti, ma solo quelli di carattere stagionale e articoli cosiddetti di "moda", cioè quelli che hanno probabilità di deprezzarsi se non vengono venduti durante la stagione.
  • Ricorda che i prezzi esposti vincolano il venditore: se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, fallo notare al negoziante e non esitare, in caso di problemi, a far intervenire la polizia municipale.
  • La garanzia vale per due anni dall'acquisto. Attenzione, dunque, agli scontrini di carta chimica, che sbiadiscono dopo qualche mese; fotocopiali per poterli esibire al momento opportuno. La garanzia va fatta valere entro sessanta giorni dal momento in cui si scopre il difetto.
  • Un negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accettarla sempre, anche in periodo di saldi, e a non aumentare i prezzi per pagamenti effettuati con la carta.
  • Attenzione ai pagamenti effettuati con la carta revolving, perché i tassi applicati possono superare il 20%. Questo strumento di pagamento può essere conveniente nel solo caso di rimborso del capitale in tempi brevissimi, vale a dire pochi mesi.
  • Per evitare confusione e acquisti non desiderati, la merce venduta in saldo deve essere esposta separatamente da quella non scontata: fai una denuncia alla polizia municipale se questa regola non viene rispettata.A compendio di queste dritte c'è il vademecum di Federconsumatori Campania per spendere in modo sicuro in periodo di saldi, tali consigli confermano le dritte di Altroconsumo e le completano on qualche accorgimento "furbo" e tecnologico in più per non essere imbrogliati:
  • Prima dell'avvio dei Saldi, verificare il prezzo originale del prodotto, fotografandolo col cellulare in modo da confrontarlo con quello scontato.
  • Non fermarsi alla prima vetrina, in modo da poter confrontare i diversi prezzi.
  • Diffidare dei saldi eccessivamente alti (pari o superiori al 70%).
  • Controllare accuratamente che sui cartellini sia scritto in modo leggibile il prezzo precedente ai saldi.
  • Accertarsi che la merce venduta non sia un fondo di magazzino o di risulta.Conservare lo scontrino in caso di cambi per merce fallata o non conforme. E' sempre consigliabile provare e controllare accuratamente la merce prima di acquistarla (e quindi, bisogna diffidare dai negozio che vietano la prova della merce da acquistare). Se dovessero palesarsi difetti di fabbricazione dopo l'acquisto, si può usufruire, secondo le direttive della Guardia di Finanza, di un periodo di garanzia pieno ed assoluto di due anni, applicabile a ogni bene acquistato; i negozianti, quindi, sono sempre tenuti a sostituire la merce difettosa.Per maggiori informazioni, consultare anche i consigli della Guardia di Finanzahttp://www.gdf.gov.it/servizi-per-il-cittadino/consigli-utili/consigli-per-i-saldiIn caso di problemi i napoletani possono rivolgersi alle Forze dell'Ordine o alla Federconsumatori Napoli.La Federconsumatori, costituita nel 1988 con il sostegno della Cgil, è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e la tutela dei consumatori ed utenti. Alla sua costituzione hanno contribuito anche esperti di consumerismo operanti nell'ambito dell'università, dell'informazione e del Parlamento, impegnati da anni in difesa dei diritti dei consumatori. La sede Regionale presieduta da Rosario Stornaiuolo si trova in Corso Umberto I, 381 80131 NAPOLI telefono 081-4202363 fax 081-0103403 sito web www.federconsumatoricampania.org email: federconsumatori.cam@gmail.com.Altroconsumo nasce nel 1973 come comitato difesa consumatori. Oggi conta più di 370 mila soci e la sua mission è: "Non c'è democrazia senza rispetto dei diritti". In oltre 40 anni di storia Altroconsumo ha contribuito all'affermazione di questo principio difendendo il diritto alla scelta, alla salute, a un ambiente più sano, a essere informati, educati, rappresentati, risarciti; a vedere tutelati gli interessi economici dei consumatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Articoli correlati

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
lo faccio io
il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Laura MoranteVII edizione del Social World Film...La VII edizione del Social World Film Festival, mostra...
napoli in ritiroCalciomercato Napoli: non si muove...Si è aperto ufficialmente il calciomercato e, come ogni...
posillipoConsigli per il weekend dal 21 al 23...Un weekend di cose belle da fare a Napoli dal 21 al 23...
vesuvio 2Art Performing Festival ad AvaNposto...Fra le sedi che ospitano la seconda edizione dell’Art...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca