mercoledì 26 GIUGNO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Regali per un Natale “etico”: dove spendere col cuore (e con la testa)

lazzarelleLo sapevate che c’è un dolce, a forma di “curniciello”, che si chiama Ciortino? È un piccolo portafortuna, e forse sta già funzionando: sta insegnando un mestiere ai ragazzi detenuti a Nisida. E poi c’è il pacco alla camorra, che quest’anno festeggia dieci anni di attività. E anche il caffè: lo fanno le Lazzarelle, che mentre scontano la pena nel carcere di Pozzuoli hanno imparato macinatura e tostatura. Tra antipasti, vino, frutta secca e dolci, il pranzo di Natale può essere anche quest’anno l’occasione per sostenere attivamente le realtà nate in contesti disagiati o in territori sottratti alla criminalità organizzata.

Il Ciortino

E’ un biscotto di pasta frolla al burro con copertura al cioccolato fondente, realizzato dai ragazzi provenienti dall’area penale esterna, segnalati dall’Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni di Napoli, che frequentano il laboratorio di pasticceria curato dall’associazione Scugnizzi. Il progetto si avvale della collaborazione dell’azienda dolciaria “Leopoldo dal 1940”, che mette a disposizione il laboratorio. I ricavi vengono reinvestiti nei percorsi di reinserimento lavorativo e sociale. Si può acquistare il Ciortino anche contattando direttamente l’associazione Scugnizzi (0810127014 – 3803413694 -ascugnizzi@virgilio.it).

ciortino

Casa Lorena

Gestito dalla Cooperativa E.V.A., il progetto del centro antiviolenza produce confetture, marmellate, gelatine, conserve e prodotti da forno dolci e salati. Per questo Natale propone sette idee regalo per tutte le tasche. Si va dai 40 euro del “Buone Feste Lorena”, con vino, biscotti, frutta secca e confettura, ai 7 euro e 50 centesimi del “Ciocco Bu’ Natalizio”, la crema spalmabile alla nocciola con latte di bufala ideato per Casa Lorena dai maestri chef di RossoPomodoro Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis. L’acquisto si può fare online all’indirizzo www.leghiottoneriedicasalorena.com. C’è anche uno shop fisico (Via Benevento, 26, 81033 Casal di Principe).

casa lorena pacco

Pacco alla camorra

Quest’anno l’iniziativa, nata dal Comitato don Peppe Diana in collaborazione con Libera, compie dieci anni. I prodotti vengono realizzati in terre sottratte alla criminalità organizzata e il progetto è realizzato dal consorzio Nco, Nuova Cooperazione Organizzata. Si può scegliere tra la versione da 50 euro e quella da 25, oltre ai vari prodotti. Anche in questo caso è possibile l’acquisto online, all’indirizzo www.nconline.it.

Un Pacco dal Carcere

Questa iniziativa, promossa dalla cooperativa “L’uomo e il legno”, arriva invece oggi alla sua seconda edizione. Il pacco-dono viene realizzato col lavoro dei detenuti di 4 istituti penitenziari della regione Campania (Pozzuoli, Santa Maria Capua Vetere e Sant’Angelo dei Lombardi) e, da quest’anno, col partenariato di Federconsumatori Campania. Nel pacco ci sarà verdura, un pacco di caffè Lazzarelle, una borsa “Lady B”, una collana del progetto “Pregiudicati” e una bottiglia di Fiano dell’Irpinia. Il prezzo è di 49 euro, il ricavato andrà totalmente a sostegno dei progetti dei detenuti coinvolti. Si potrà acquistare il 15 dicembre, dalle 9 alle 18, presso lo stand allestito nella Galleria Umberto I di Napoli, nell’ambito della mostra-mercato “ArtigiaNato in Carcere”, promossa dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria di Napoli. E’ possibile acquistare anche al seguente link: www.luomoeillegno.com/progettis/pacco-dal-carcere-2018

Caffè Lazzarelle

Ogni pranzo che si rispetti si chiude con il caffè. E anche ogni cena. E ogni chiacchiera. E ogni incontro. Insomma, il caffè non deve mai mancare. La cooperativa Lazzarelle, nata nel 2010, produce caffè artigianale secondo l’antica tradizione napoletana all’interno del penitenziario femminile di Pozzuoli insieme alle detenute. L’offerta spazia da “accessori”, come calamite, tazze e tazzine dipinte a mano, fino naturalmente al caffè. Per il Natale, invece, il “Sacco” arriva in due versioni: quella da 15 euro, con un pacchetto di caffè e una coppia di tazzine con piattino, e quella da 12 euro, con caffè, tè e un infuso. I prodotti sono acquistabili anche online all’indirizzo www.caffelazzarelle.jimdo.com.

Pago chi non paga

Ma c’è anche un’altra iniziativa da segnalare, che però prescinde dal cibo: a Portici è partita la campagna antiracket “Pago chi non paga”,  promossa dai volontari dell'associazione antiracket della Fai Giovanni Panunzio e del Centro di Ascolto antiusura don Pino Puglisi, che in questi giorni stanno incontrando i commercianti per invitarli a denunciare i tentativi di estorsione nel periodo in cui le richieste statisticamente si fanno più pressanti. Gli esercenti che aderiscono alla campagna esporranno un adesivo con scritto il nome della campagna, che sarà garanzia per il consumatore che i suoi soldi non finiranno nelle casse della criminalità. L’associazione antiracket è raggiungibile al numero 345-6083875.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Nico Falco
Author: Nico Falco
Giornalista e videoreporter, scrive di cronaca nera per il quotidiano Il Mattino e su Napoliclick cura le rubriche di teatro, viaggi e consumo critico

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
cercolaPer chi suona la buatta, la storia...Tony Cercola, mitico percussionista di Pino Daniele...
lambertiAmato Lamberti ricordato a San...Amato Lamberti, uomo politico, giornalista, ricercatore....
festivalIl Festival del consumo criticoUn week-end con convegni per adulti e giochi educativi...
Addio RicciardiAddio Commissario Ricciardi: “Sono...È la fine di un’era: dopo 14 anni in compagnia del...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500