lunedì 21 GENNAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

La Decrescita Felice: due incontri a Napoli

Decrescita FeliceIl Movimento per la Decrescita Felice dal 18 al 19 gennaio sarà presente a Napoli con due incontri gratuiti e aperti alla cittadinanza, un’occasione di incontrarsi e fare rete sul territorio. L’iniziativa (a ingresso libero) sarà ospitata dall’ex Asilo Filangieri, in Vico Giuseppe Maffei 4.

Che cos’è la Decrescita Felice?

Ma cos’è la Decrescita Felice? Chi sono le persone che ne fanno parte e cosa vogliono? La felicità, il benessere, la qualità della vita non hanno alcuna relazione diretta con la ricchezza materiale. Essere consapevoli di questo e agire di conseguenza, ricercando il proprio bene nel bene comune e la propria gioia nella gioia condivisa, nel bello e nel buono accessibile a tutti, nel rispetto per se stessi e per il mondo che ci ospita, significa abbracciare la filosofia della Decrescita Felice.

La decrescita non è la riduzione quantitativa del prodotto interno lordo. Non è sinonimo di recessione. E non si identifica nemmeno con la riduzione volontaria dei consumi per ragioni etiche, con la rinuncia, perché la rinuncia implica una valutazione positiva di ciò a cui si rinuncia. La decrescita è il rifiuto razionale di ciò che non serve. Non dice: “ne faccio a meno perché è giusto così”. Dice: “non so cosa farmene e non voglio spendere una parte della mia vita a lavorare per guadagnare il denaro necessario a comprarlo”.

Si potrebbe pensare: “Bello in teoria, ma io, nel mio piccolo, che posso fare?” Ognuno di noi può agire per migliorare la propria condizione e impronta ecologica, imparando a pensare alle conseguenze del proprio operato e facendo scelte che tengano in considerazione l’intero ciclo di produzione, dalle materie prime allo smaltimento dei rifiuti. E la conseguenza di questa ricerca di nuove strade da percorrere è l’allontanamento dalla dipendenza consumistica, per ritrovare convivialità e collaborazione.

Decrescita Felice 1

Il Movimento per la Decrescita Felice

Il Movimento per la Decrescita Felice è un’associazione nazionale, di sensibilizzazione pubblica per favorire il benessere della cittadinanza, ciò che è a basso impatto ambientale, che non crea sfruttamento sugli esseri viventi e che permette un’equa distribuzione del denaro, come i lavori utili, tecnologie pulite per ridurre gli sprechi di risorse, piccole e medie aziende etiche, e tanto altro. MDF è stato fondato nel 2007 da Maurizio Pallante, esperto di politiche energetiche, ed è oggi presieduto da Lucia Cuffaro e Fabio Cimenti.

Consta di 20 Circoli territoriali che operano localmente su base volontaria con l’intento di avvicinare le persone alle idee e pratiche della decrescita attraverso formazione interna ed eventi di sensibilizzazione (seminari, laboratori presentazione libri, eco-feste, convegni, collaborazioni con altre realtà).

Il movimento ha una casa editrice (Edizioni della decrescita felice) e ha costituito l’Università del saper fare per valorizzare il recupero delle conoscenze e delle pratiche necessarie all’autoproduzione di beni. Ha avviato una mappatura di esercizi commerciali, in particolare nel settore alimentare, della ristorazione e dell’ospitalità, nel progetto denominato “I locali della decrescita felice”. Organizza confronti con aziende e professionisti che producono, commercializzano e installano tecnologie che aumentano l’efficienza nell’uso delle risorse, riducono l’impatto ambientale e recuperano i materiali contenuti negli oggetti dismessi, con l’obiettivo di promuovere un’economia parallela in grado di creare occupazione in attività che riducono l’impronta ecologica.

Programma degli incontri napoletani 

Venerdì 18 gennaio - dalle ore 18:30 alle 20:30 Decrescita a Napoli! MDF incontra le realtà del territorio Tavola rotonda con la partecipazione di associazioni, realtà del territorio e soci MDF. Dario Catania, promotore del progetto Prendi 3 (tema riduzione dei rifiuti e salvaguardia ambientale). Modera Lucia Cuffaro, presidente del Movimento per la Decrescita Felice. A seguire pizza conviviale. Sabato 19 gennaio - dalle ore 18:00 alle 20:00 Incontro pubblico per fare rete Registrazione al form https://docs.google.com/forms/d/1g5BT-jZZokxTtmbH2sv1QbuJ4na3Ufu67rr63KXLlC8 Maggiori informazioni sul sito www.decrescitafelice.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
leoparediLeopardi, la #10YearChallenge e la...Cosa c’entra l’Infinito di Leopardi con la...
dizionario appasionato di napoliDizionario appassionato di Napoli,...L’ultimo libro del più napoletano dei francesi, Jean...
microbladingMicroblading, ecco la tecnica per...Valorizza lo sguardo e ha un effetto naturale...
CatemarioNasce l’Accademia Catemario, un...Presso la Chiesa di Santa Caterina da Siena, si svolgerà...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500