giovedì 21 FEBBRAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Radiazioni e Cellulari, i primi e gli ultimi della classe

radiazioneCosa sappiamo sui nostri smartphone? A parte il fatto che sono diventati il nostro fedelissimo assistente quotidiano, sia per internet che per le comunicazioni. Una specie di centralino/finestra sul mondo tascabile che fa anche ufficio di galleria di ricordi e biblioteca audio. Crediamo di conoscerli a fondo ma in realtà ne vediamo solo la punta dell’iceberg. Tranquilli, siamo qui noi : ecco a voi quello che dovete sapere su radiazioni e cellulari.

Il pericolo in tasca

 Questi apparecchi, che teniamo sempre a portata di mano, vicino zone sensibili del nostro corpo o anche nelle mani dei nostri bambini, emettono radiazioni. Chi più, chi meno si capisce. Non ci sono studi a lungo termine sugli effetti di queste radiazioni perché questa tecnologia è nuova, non sono passati ancora abbastanza anni dall’inizio di questa conversione di abitudini per poterne dimostrare eventuali danni. Ma ci conviene rischiare?  Il miglior modo di curare è prevenire, e qui non vi ho detto nulla di nuovo. Ma il miglior modo di consumare è quello di scegliere attentamente. Non dobbiamo mai dimenticare che le scelte che noi facciamo nel nostro quotidiano impattano sia l’economia ma anche di riflesso noi stessi.  È ormai innegabile che i cellulare emettano radiazioni, infatti lo scorso 15 gennaio una sentenza del TAR obbligherà lo stato ad informare sui rischi legati a queste emissioni. La sentenza arriva dopo numerosissime segnalazioni e richieste dell’Associazione per la prevenzione all’elettrosmog. Entro 3 mesi i Ministeri di Salute, Educazione ed Ambiente dovranno cominciare delle campagne informative legate ai rischi di questi oggettini sempre presenti nel nostro quotidiano, chiedendo ai cittadini di prestare attenzione e valutare attentamente questi prodotti tecnologici ma anche cambiare le abitudini di consumo. Nel dubbio sui rischi è meglio fare attenzione sia al momento della scelta ed acquisto ma anche nel modo in cui teniamo questi device sempre vicino al corpo. Inoltre è meglio non tenere gli smartphone troppo vicini ai bambini, anzi cercare di scoraggiare l’utilizzo di questi ultimi cercando di privilegiare il loro antenato : il libro.

Scegliamo bene, scegliamo attentamente

Scegliere, consumare, comprare, significa premiare i migliori e sanzionare i peggiori, quasi come una sorta di elezione economica dove il migliore vince grandi profitti ed il peggiore si vede chiudere bottega. Il potere, anche se non sembra, è tutto nelle nostre mani. La scelta di uno smartphone non può vertere solo sulle performance, sempre migliorabili e migliorate, ma anche su caratteristiche tecniche delle quali non sentiamo mai parlare come il SAR (Specific absorption rate). Il SAR è una di quelle risposte che non ci danno argomentando che non abbiamo posto la domanda, ma è una delle informazioni più importanti riguardanti questi smartphone, che magari saranno anche smart ma a volte rischiano di essere dannosi.  il SAR è il tasso di assorbimento specifico delle radiazioni prodotte dai campi elettromagnetici ad alta frequenza da parte del nostro corpo. Si tratta dell'unità di misura dell'energia assorbita dal corpo, ossia Watt per chilogrammo (W/kg). Per evitare effetti nocivi sulla salute, il tasso di assorbimento specifico di un telefono cellulare secondo l'Oms non deve superare i 2 Watt per chilogrammo.

Tra i migliori sono stati segnalati diversi modelli della Galaxy ed Lg, che dobbiamo ringraziare del fatto che non cercano di ucciderci. Tra i peggiori Huawei e Apple. Controllate e scegliete criticamente, perché sono i consumatori  che rendono grandi le aziende e sono sempre i consumatori che le possono far chiudere.

MIGLIORI EMISSIONI SAR

 

PEGGIORI EMISSIONI SAR

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Eva de Prosperis
Author: Eva de Prosperis
giornalista e scrittrice, ha lavorato come reporter dai Balcani e da Parigi

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Comunico Ergo SonoComunico, Ergo Sono!In occasione della Giornata Mondiale della Lingua Madre,...
 Carnevale degli ScugnizziIl Carnevale degli ScugnizziLa comunità dello Scugnizzo Liberato e La...
Archivio Canzone NapoletanoPassioNa: quattro Serate di musica...La Canzone Napoletana è tra le musiche POPolari più...
strane coppie 3Alle “Strane Coppie” di Antonella...Le relazioni fra donne, nelle loro molteplici dinamiche,...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500