giovedì 25 APRILE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Lunga vita agli oggetti in disuso! Con So.Ready Lab l’eco-design è di casa

SO ReadyFebbraio: tempo di saldi. E se decidessimo di guardare alla nostra casa con occhi diversi e, invece di correre in un negozio ad acquistare l’ennessima “occasione della vita”, trovassimo del nuovo fra quegli oggetti dal “volto” noto?

È questo il concetto intorno al quale è nato So.Ready Lab, laboratorio creativo napoletano, definito dai suoi creatori Grazia Bosco e Rino Manganelli, “laboratorio emozionale”, dove si progettano e realizzano a mano creazioni di upcycling e eco-design. Oggetti in disuso e vecchi arredi acquistano così una nuova vita.

 Grazia Bosco e Rino Manganelli ci raccontano come è nato So.Ready Lab.

D.  Dare nuova vita agli oggetti che si credono ormai inutili vuol dire continuare una storia che è stata invece interrotta da qualcun altro. Parlaci della filosofia alla base del progetto So.Ready Lab.

R.  L’”upcycling e il design sostenibile è un ambito in cui lavoriamo dal 2010. Abbiamo cominciato con l’utilizzo di manifesti pubblicitari in pvc per realizzare borse e altri accessori. Ci siamo detti: Perché considerare rifiuti oggetti che, sebbene obsoleti, hanno ancora delle potenzialità, proprio per il fatto di conservare  tutto il fascino del tempo? Ciò che per altri è da buttar via per noi diventa risorsa.
Il So.Ready Lab nasce come attività imprenditoriale vera e propria quattro anni dopo: dall’abbigliamento ci siamo spostati all’interior design, creando soprattutto  oggettistica e arredi. Oggi abbiamo uno spazio in cui progettiamo e realizziamo  eco-creazioni che attualmente vendiamo su soprattutto on-line.

So Ready 1

D.  Vi troverete ad avere a che fare con tantissimo materiale di recupero. Come procedete nella selezione e come realizzate i vostri prodotti?

 R.  Utilizziamo ciò che colpisce il nostro interesse e in cui troviamo delle potenzialità. Ci consideriamo degli “artigiani green” e produciamo ogni oggetto curando personalmente tutte le fasi: dalla scelta dei pezzi, alla progettazione e realizzazione. I nostri interessi, le nostre formazioni e competenze ci consentono di spaziare dall’arte, alla moda e al design: dunque riusciamo a proporre arredi, complementi d’arredo e accessori moda mescolando creatività, funzionalità e sostenibilità.

D.  “So.Ready”: quindi un modo di concepire gli oggetti alla base del vostro lavoro, “spazzatura” che per antonomasia è inutilizzabile, come qualcosa di pronto per l’uso, di attuale e contemporaneo. Cosa c’è dietro questo nome?

R.  Oltre ad essere un omaggio ai dadaisti “So.Ready” (dal “Ready-Made”, già fatto, concetto dadaista lanciato da Marcel Duchamp, che assurge l'oggetto giù fatto e di uso quotidiano ad opera d'arte. ndr) riproduce onomatopeicamente, nella lingua italiana, la parola “sorridi”. Pensiamo che il sorriso abbia una funzione sociale, migliorando la vita sia per sé che per gli altri. E speriamo lo facciano anche i nostri oggetti.

So Ready 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
PREMIO DE FELICEPremio Nazionale Ezio De Felice 2019...C'è tempo fino al 26 luglio per partecipare al bando di...
MAGGIO DEI MONUMENTI 2019Maggio dei Monumenti 2019: una...Con un omaggio ad uno dei più grandi intellettuali...
La montagna ci invita escursioni sul VesuvioLa montagna ci invita, escursioni...Torna ad Ottaviano l’evento “La montagna ci invita”,...
SHAKESPEARETutti il mondo è Palcoscenico. al...“Tutta Napoli è un palcoscenico”, verrebbe da esclamare...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500