lunedì 21 OTTOBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Festival del consumo critico

festivalUn week-end con convegni per adulti e giochi educativi per i bambini per scoprire cosa è il “consumo critico” e come tutelare l’ambiente. Dal 25 al 29 giugno alla Marina di Seiano a Vico Equense.

Il “Festival del consumo critico” è un ciclo di incontri promosso dal Csv Napoli con l’obiettivo di rendere il consumo critico uno stile di vita quotidiano capace di orientare la scelta di beni e servizi in base ad aspetti sociali e ambientali. Durante la quattro giorni aperta a tutti ci saranno giochi divertenti e attività in acqua per imparare a prendersi cura di terra e mare, sia una formazione specifica su: rispetto dell’ambiente, cittadinanza attiva, rapporto tra cittadini e istituzioni e tra comunità ed ambiente e cooperative learning. “Essere un consumatore critico- spiega Renato Briganti del CSV- significa scegliere criticamente un prodotto invece di un altro perché ritieni che quel prodotto sia preferibile per eticità, provenienza e qualità. Bisogna consumare quindi prodotti “made in dignity”, fatti con dignità, ad esempio: del commercio equo e solidale, stagionali, a km zero, senza imballaggi”

Proprio in questi minuti circa 70 bambini, di cui 20 con disabilità, hanno “invaso” il circolo di Seiano insieme ad adulti desiderosi di apprendere i segreti per preservare il mare e la terra e vivere in modo armonioso. Il Festival andrà avanti fino al 29 giugno ed è stato organizzato da Mani Tese, Legambiente e Oltre il guscio, associazioni che hanno risposto all’avviso pubblico del Csv Napoli. Presenti il sindaco di Vico Andrea Bonocore e il presidente del Circolo di Seiano, Aldo Savarese.

Martedì 25 giugno, dunque la partenza dell’evento: alle 13 l’accoglienza dei partecipanti, alla quale farà seguito il pranzo solidale. Nel pomeriggio, alle 15 farà tappa a Vico il progetto “Vele spiegate” di Legambiente, pensato per raccogliere e monitorare i rifiuti marini e a seguire ci sarà la pulizia delle spiagge da parte dei volontari e dei partecipanti al Festival. Mercoledì 26 giugno Rosa Mosca della bottega di Mani Tese discuterà con i partecipanti di “equo e solidale” e lo chef Ciro de Simone proporrà un menù “critico”, stagionale e a km zero, mentre venerdì 28 giugno sarà il famoso chef Gennaro Esposito a deliziare i partecipanti e si terrà la proiezione del film “Il sale della terra”. Sabato 29 giugno il festival si chiude con un convegno presenziato dal sotto segretario all’ambiente Salvatore Micillo e il concerto di Maurizio Capone e i Bungt Bangt.

vele spiegate

Vele Spiegate

Più di due mesi di viaggio lungo le coste di Campania, Toscana e nel Golfo di Corinto (Grecia) e 600 volontari in azione per sensibilizzare i cittadini sul tema del marine litter, monitorare la presenza di rifiuti e chiedere alle istituzioni di mettere in campo politiche di prevenzione e sensibilizzazione. Torna per il terzo anno consecutivo l’appuntamento con Vele Spiegate, il progetto di Legambiente che ha preso il via da Sorrento (Na) e vedrà il coinvolgimento di giovani volontari che si alterneranno in attività di pulizia delle spiagge e in un monitoraggio scientifico, osservazione dei cetacei e sensibilizzazione dei turisti sulla cultura e protezione del mare. Un’innovativa esperienza di citizen science (il contributo dei cittadini ai monitoraggi scientifici sui problemi ambientali) realizzata con il patrocinio di Enea e dell’Università di Siena, e grazie al sostegno del partner principale Novamont e del contributo di Sarim; Acquatec; Penisola Verde; Comune di Sorrento; Parco Nazionale del Cilento, Valle di Diano e Alburni e Federazione Italiana Vela - Comitato V Zona (per la Campania). Oltre a rappresentare una grande campagna di pulizia delle spiagge, i campi di volontariato in barca a vela per minori di Vele Spiegate è un’ulteriore e significativa esperienza di citizen science praticata da anni da Legambiente su tutto il territorio nazionale e considerata da più fonti istituzionali internazionali come una delle esperienze più avanzate al mondo, come è emerso anche nella Conferenza Onu sugli oceani a New York in cui abbiamo raccontato la nostra esperienza anche in Assemblea generale. I volontari di saranno impegnati in due campi a Sorrento per poi trasferirsi nel mese di luglio e agosto per altri tre campi ad Acciaroli, Marina di Camerota, Scario località del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Durante i campi i volontari, contestualmente alle attività di monitoraggio scientifico, saranno impegnati in una campagna di pulizia del mare e delle spiagge. In collaborazione con le amministrazioni locali e in accordo con gli enti locali di smaltimento rifiuti, dall’imbarcazione saranno raccolti, separati e portati a terra i rifiuti galleggianti. Anche le spiagge saranno oggetto delle attività attraverso l’organizzazione di eventi di clean up aperti a cittadinanza e turisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
gennaro coppolaPunto tutto sulla qualità. Parla...Nata nel 2016 la trasmissione di attualità e...
Il mondo salvato dai ragazziniIl mondo salvato dai ragazzini: si..."Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere...
venezia a NapoliCon Venezia a Napoli il cinema...Un vecchio luogo comune della crisi del cinema in Italia...
Michele IodiceIncontro con Michele Iodice nel suo...Visioni e sogni è il titolo che Iodice ha scelto per...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500