lunedì 23 SETTEMBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Un click per un albero. Nasce Ecosia, il browser green

ecosiaVuoi combattere il riscaldamento globale? Allora collegati a Internet, ma prima assicurati di avere il browser giusto. Stiamo parlando di Ecosia, il motore di ricerca che utilizza il ricavato dei link sponsorizzati per piantare alberi.

L'idea è del ventiseienne Christian Kroll, ingegnere informatico, che ha ideato il browser nel 2010, reso poi attivo grazia alla collaborazione con  Bing, Yahoo e WWF. Il sistema, che ha ancora bisogno di qualche modifica per competere con il mostro sacro del web Google, ma che agli esordi sul web contava già oltre tre milioni di utenti nel mondo, garantisce l'80% dei propri introiti al WWF, promuovendo operazioni di riforestazione e di sostegno alla biodiversità. Ad oggi, grazie ad Ecosia sono stati piantati oltre 630 milioni e 300 mila alberi, e il contatore, ben visibile in home, conta in media un albero ogni 2 secondi circa, per un totale di quasi 20 milioni di euro donati.

browser

Tre i progetti principali su cui sono convogliate al momento le risorse ci sono il contenimento della desertificazione in Burkina Faso, l'operazione di riforestazione della regione di San Martin in Perù, devastata negli ani 80, e la posa delle mangrovie in Madagascar. Chi utilizza Ecosia come motore di ricerca è costantemente informato sul numero di alberi piantati, mentre l'azienda dà informazioni chiare e accessibile circa le fonti energetiche utilizzate per i propri server (fonti energetiche 100% rinnovabili) e il proprio bilancio. L'obiettivo è quello di raggiungere quota un miliardo di alberi piantati entro il 2020: dal 2017 Ecosia ha visto triplicare il numero di utenti arrivando, secondo i dati relativi al 2018, ad oltre sette milioni di utenti. In tempi in cui i motori di ricerca utilizzano i dati raccolti attraverso le nostre ricerche per venderli e, elaborati, riproporceli trasformati in offerte pubblicitarie, è bello saper di essere almeno “utilizzati” per una giusta causa. E con Ecosia con  ogni ricerca il pianeta diventa un po' più verde. Geniale, no?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
iodicie la lunaLA LUNA: un viaggio nella memoria...Debutta, nel suggestivo spazio di Palazzo Fondi, martedì...
San SeverUn viaggio nella scienza a Cappella...Il Museo Cappella Sansevero rinnova anche quest’anno la...
cover“Ricomincio da me”: riparte il...La salute passa anche attraverso il prendersi cura di...
nffNapoli Fim Festival, parte la...A due maestri del cinema italiano, Pupi Avati e Gianni...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500