venerdì 14 AGOSTO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Bagliori sotto l’albero: i monili più originali dalle designer napoletane per le napoletane

gioielli napoletani“The diamonds are a girl’s best friend” cantava un’indimenticabile Marilyn Monroe in abito confetto. Che sia vero oppure no, i dati parlano chiaro: fra gli oggetti “dei desideri” che più frequentemente finiscono sotto l’albero di Natale ci sono i preziosi. Bracciali, collane e “significativi” anelli, con pietre da cassaforte o zirconi da indossare con disinvoltura, metalli più o meno preziosi, oggi si abbandonano spesso le linee classiche alla ricerca dell’originalità.

Di fantasia le aziende napoletane ne hanno da vendere, che si tratti di alta gioielleria o di artigiani che lavorano con materiali “poveri”. Un “mestiere” che sembra quasi del tutto in mano alle donne le quali, a quanto pare, si ispirano per le proprie creazioni a ciò che desiderano indossare. Qui per voi alcune dritte: da regalare, farsi regalare e (perché no) regalarsi da sé.

Studio Morelli festeggia il compleanno. Proprio quest’anno Stefania Cilento festeggia con Studio Morelli 20 anni di jewelry design e per l’occasione dedica ai suoi gioielli il calendario 2020 “limited edition”. “La collana scaramantica”, “il bracciale etno-chic”, “l’anello pesce”, gli orecchini “Le ali di Leonardo” sono fra i gioielli iconici che compongono le quattro linee “celebrating”, a cui si affiancano le nuove produzioni delle linee “new concept”. Fra le proposte preziose numerosi sono i gioielli in cui la “ricchezza” dei materiali cede il passo a quella dell’ingegno: ne sono un esempio le linee “Ingranaggi” e “Le Chiacchiere”. Per un dono importante è perfetto invece l’anello “pesce”, un must della casa anche disponibile in oro e brillanti; e la linea “Napoli”, che propone un San Gennaro rivestito di rubini. (www.gioiellimorelli.it)

Foto 1 morelli

I gioielli semplici e delicati di Alevà Bijoux. I monili di Alevà Bijoux si muovono con ironia fra lo scrigno delle grandi dame e i cassetti delle teenager. Foglie, stelle, cuori e zirconcini adornano le collane lunghe e sottili da indossare a manciate e gli anelli vistosi. Ma la vera passione della designer Alessandra Vaccari sono le pietre: ametiste, cristallo di rocca, granata e tante altre dai nomi impronunciabili, tutte da scoprire nello showroom di via Crispi. “Adoro rendere le donne ancora più belle e affascinanti con piccoli dettagli – racconta la designer – Amo le pietre perché ognuna racconta una storia: l’acquamarina, le perle e le tomaline sono fra quelle preferisco per i miei lavori. Mi ispiro allo street style, cercando di immaginare quale potrebbe essere l’accessorio giusto per completare un outfit perfetto. È proprio nel dettaglio che si evince il carattere di una donna”.  (https://www.facebook.com/pg/alevabijoux)

Foto 2 Alevà bijoux

Storia e innovazione con Ventrella. Nella Gioielleria storica nata NEL 1850, la designer Luisa Ventrella lascia le sue radici per poi aprirsi in poderosi rami di sperimentazione. I gioielli da lei ideati riecheggiano di forme ancestrali totemiche, ma si rifanno anche alle geometrie elementari (triangoli, nodi) per soluzioni minimal eleganti, e al mondo degli animali e dei vegetali. Fra i materiali preferiti ci sono il bronzo e l’argento. (www.ventrella.it)

foto 3 ventrella

Gusto retrò con Alessandra Libonati. I gioielli di Alessandra Libonati hanno sempre uno spirito decò sebbene risultino estremamente duttili e contemporanei. L’oro e il  nero  sono i “colori del cuore” della designer, mixati al bronzo,  all’argento e alle pietre, di ogni taglio, colore e natura. Altro fiore all’occhiello sono i gioielli con perle: di ogni sfumatura di colore, tonde, barocche, di acqua dolce o di mare, assemblate con l’argento ed il bronzo lavorato a cera persa e brunito a mano. “Ideare un gioiello è un percorso – spiega la designer – che mira al “bello assoluto”, al pezzo unico. Questo è il modo in cui io lavoro. Le nostre clienti sono persone esigenti e di buon gusto che è difficile stupire, chiedono sempre più originalità ed esclusività. Mi immagino come una “Dream maker”: creo sogni per le nostre clienti, spingendomi lì dove non si spinge la loro immaginazione”(www.libonatijewels.com)

Viaggio nel contemporaneo per Paola Grande. Traendo ispirazione dall’arte contemporanea, passione di famiglia, i gioielli di Paola Grande che sono scultorei, perfetti per chi punta tutto sull’accessorio. Un progetto d’impresa che nasce  ufficialmente nel 2012 dal duo Paola Grande e Giulia di Pace - madre e figlia - le quali, unite da un importante e solido background familiare nel mondo del gioiello e dell’arte contemporanea, hanno colto il valore delle tecniche orafe partenopee valorizzandole al meglio nelle proprie collezioni. Cristalli, diamanti, oro, argento, bronzo e minerali sono esaltati con semplicità e innovazioni in pezzi che catturano l’attenzione ma che si prestano bene ad essere alleati quotidiani di bellezza. (www.paolagrandegioielli.com)

Foto 4 Paola Grande Gioielli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
FollieriSei personaggi a Segreti d'autoreI “Segreti d’Autore” nell’ultima giornata al Palazzo...
MARIA PIA DE VITO copiaDreamers/All Stars con Maria Pia De VitoIl Ferragosto di Campania by Night è tutto jazz. Il...
IMG 20200813 060341Torna Venezia a NapoliDieci anni di storie di cinema, con film, anteprime e...
Atlante Farnese luigispina 05Ferragosto al MANNUn tuffo simbolico tra le meraviglie sommerse del...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500