venerdì 14 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Dall’Ungheria a Napoli senza ritorno: il viaggio dello sweet chimney

ChimneyÈ il dolce più vecchio di tutta l’Ungheria, la sua forma cilindrica, e il modo particolare in cui si cuoce lentamente intorno a uno spiedo sul fuoco, ci fanno subito pensare alle fiere e ai mercatini tipici dei paesi dell’Est, ci parlano di street food, ci restituiscono la suggestione di un viaggio on the road nel cuore orientale del Vecchio Continente.

Siamo parlando del kürtőskalács, nome impronunciabile per noi, tradotto nell’inglese “sweet chimney”, in italiano semplicemente “dolce camino”, e chiunque sia stato almeno una volta a Budapest o a Praga, lo avrà sicuramente assaggiato. Una spirale di pasta lievitata ricca di uova e burro ricoperta da una crosta caramellata e aromatizzata alla cannella.

Le origini del kürtőskalács

Un dolce tanto buono quando facile da preparare, al punto tale che si pensa che le origini autentiche dello sweet chimney, la cui storia si muove tra l’odierna Ungheria e la Romania nella regione della Transilvania, possano risalire addirittura all’antica Grecia.

Qualunque sia la provenienza, sta di fatto che il kürtőskalács oggi è il dolce di benvenuto che si offre in Romania nella regione orientale di Siebenbürgen, una terra abitata dagli Szekler, circa 600mila persone di lingua ungherese. Dessert da matrimonio, da carnevale, spesso servito anche a Natale in Romania per tutto il ‘900, poi dimenticato e riscoperto solo dopo il 1989, con la rivoluzione e la caduta della dittatura, questo dolce è ritornato ad essere offerto ai turisti come elemento di identità territoriale.

budapest

Come si prepara il dolce camino

L’impasto viene modellato su un lungo filoncino di circa un centimetro, arrotolato intorno ad un bastone metallico e cosparso di zucchero e cannella. Originariamente viene cotto sui carboni, ma in alcune città dell’est lo si cuoce anche in dei forni particolari che fanno roteare il bastone, permettendo al dolce di cuocere perfettamente. A fine cottura lo zucchero si sarà sciolto, dorando il dolce e creando uno strato superficiale croccante e gustoso.

Da tradizione, in Ungheria, si cosparge con diverse granelle: mandorle, nocciole, cioccolato e cocco. In Repubblica Ceca, invece si chiama Trdl o Trdlink e si è soliti farcirlo con gelato, creme e frutta, ma lo si può mangiare anche nella sua semplicità. Un dolce, dunque, che si presta a infinite varianti. Il dolce camino viene venduto nei paesi dell’Est nelle pasticcerie ma, il più delle volte, lo si trova nelle strade e nelle piazze, dove viene preparato al momento, un po’ come le nostre crepes.

Lo sweet chimney sbarca a Napoli

Sarà stata per la storia particolare di questo dolce o la grande passione per le città dell’Est Europa, che dopo alcuni viaggi a Praga e Budapest, due cugini napoletani, Giovanni e Michele Pace, hanno deciso di “importare” lo sweet chimeny in Italia, aprendo il primo punto vendita a Napoli.

Dopo aver acquistato dei rulli per testare il prodotto nei forni di casa, per i due giovani sono iniziati gli esperimenti. La ricerca è cominciata proprio dalle ricette originali, con l’arrivo anche di un pasticcere dell’est che prima ha aiutato i due giovani imprenditori a scegliere l’impasto migliore e in seguito ha formato l’attuale pasticciere della bakery. Dopo tantissime prove, i due cugini hanno deciso di optare per una ricetta vegana, senza latte e senza uova.

SweetChimney dei cugini Pace apre venerdì 20 aprile alle 19 a Frattamaggiore (via Roma 141): sarà la prima bakery in Italia dedicata interamente al tipico dolce ungherese, dove, accanto alla versione classica  con zucchero e cannella, sarà possibile assaggiare tantissime varianti del dolce camino. Nel giorno dell’inaugurazione tutti i chimney saranno serviti a soli 2 euro.

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista pubblicista, è specializzata nel giornalismo sociale. Collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
afragola nataleAfragola tra mercatini di Natale e...Un Natale magico ad Afragola, a pochi chilometri da...
danjloAl Nostos Teatro, un talk musicale...Secondo appuntamento della rassegna “Approdi 2018/2019”...
stella di nataleCome tenere in vita la Stella di...La pianta comunemente nota come Stella di Natale (in...
Ron e Tosca Festival di Sanremo 1996Tosca madrina del Premio per...Sarà la cantante Tosca la nuova madrina del Premio...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500