mercoledì 23 OTTOBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Couscous come piace a me

cous-cous-mioIl Couscous è un piatto inquietante per i non addetti ai lavori, ovvero per i non curiosi, i non viaggiatori e i non un sacco di cose. In realtà è un cibo coccola che riporta all’infanzia.

Il couscous rimanda a luoghi lontani e misteriosi, ai popoli arabi e berberi, a spezie troppo estreme per chi anche quando viaggia si nutre di pizza e hamburger. E’ invece un’icona per chi fa dell’incontro con la diversità una ragione di vita.
L’alimento tipico del Nordafrica è in realtà un piatto storico anche della Sicilia occidentale e fa a tutti gli effetti parte della tradizione culinaria italiana.
Il couscous è di fatti costituito da agglomerati ovvero granelli di semola cotti a vapore (del diametro di un millimetro prima della cottura). Dire couscous è insomma come dire “pasta”: si tratta di una base che può essere condita in infiniti modi, anche con olio e pomodoro. Ma c’è dell’altro, contrariamente alla rappresentazione dei forzati della cucina di “mammà”, e della sua aurea trasgressiva, il couscous è un piatto rassicurante per costituzione. E’, se lo assaporiamo, di quanto più vicino alle prime pappe dell’infanzia, al semolino, per intenderci.
D’altra parte per la sua duttilità bene si adatta all’invenzione e alle contaminazioni di ingredienti nostrani e aromi scoperti in viaggio. Insomma non esiste un couscous ma solo il couscous che piace.
Ed è con questa rivalutata idea del couscous, di cibo coccola, che vi propongo una mia ricetta che abbraccia tutto il Mediterraneo.
Sarà per questo che chi l’ha provato dice che è il miglio couscous mai mangiato?

Ingredienti Couscous per 4

  • 300 grammi di couscous precotto
  • 2 melanzane polpose
  • 2 peperoni grandi 1 giallo e 1 rosso
  • 2 patate grosse, non fresche
  • 500 gr di zucchine tenere
  • 300 grammi di peperoncini verdi
  • 500 grammi di pomodorini datterino maturi
  • 100 grammi di pomodori secchi
  • 50 grammi di olive nere
  • 50 grammi di capperi
  • 200 grammi di formaggio Feta
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cipolle fresche
  • un bel mazzetto di menta fresca e tenera
  • 3 grammi di cannella in polvere
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di noce moscata
  • sale q.b.
  • 1 litro di olio evo

Preparazione:

Realizzare questa ricetta è molto facile, solo richiede tempo e pazienza:

-Friggere separatamente le melanzane tagliate a tocchetti piccoli e porle sulla carta assorbente; stufare in abbondante olio le zucchine tagliate a pezzettini con uno spicchio di aglio che toglierete; friggere i peperoni tagliati a pezzettini insieme ai peperoncini verdi tagliati a metà (togliendo i semi se possibile), una fetta di cipolla e mezzo spicchio di aglio, e quando quasi cotti aggiungere le patate tagliate a quadrettini e finire di cuocere. Tutte le verdure devono risultare cotte ma non sfarsi. Vanno salate in cottura secondo i gusti (tenete conto che la Feta è salata)-Fate imbiondire la cipolla tagliata a fettine sottili e aggiungere i pomodorini tagliati a metà a fiamma alta per 5,6 minuti (devono restare interi) e aggiungere a 2 minuti dalla fine cottura i pomodori secchi (precedentemente messi a bagno in acqua tiepida per 10 minuti) tagliati a pezzettini. Fare raffreddare le verdure e i pomodori. Mischiare tutto senza rompere le verdure. Aggiungete le spezie, le olive snocciolate tagliate a metà e i capperi dissalati.-A parte preparare il couscous, facendo riscaldare qualche cucchiaio d’olio in padella, facendo saltare la semola fino ad imbiondirla e poi aggiungere acqua fino a coprire il couscous e lasciare cuocere per il tempo indicato sul pacco (3-5 minuti). Sgranare con una forchetta. Fare raffreddare.  -Tagliate a tocchetti la Feta.-Mischiate tutti gli ingredienti alla semola e aggiungete le foglie di menta, alcune intere, altre spezzettate. Guarnite con la menta. Servite in un tegame in ceramica o meglio in creta basso.

AdG   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
I fazzoletti di tutti gli addiiL’Amore nel nuovo spettacolo di...Debutta a Napoli lo spettacolo I fazzoletti di tutti gli...
B izzoBiagio Izzo apre la stagione del LendiSarà il comico napoletano Biagio Izzo e il suo...
Gli ultimi giorni del comandante PlinioGli ultimi giorni del comandante...Sarà presentato a Napoli il romanzo storico “Gli ultimi...
still lifeApre a Gesco uno sportello gratuito...Uno sportello gratuito di ascolto e sostegno genitoriale...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500