sabato 30 MAGGIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Couscous come piace a me

cous-cous-mioIl Couscous è un piatto inquietante per i non addetti ai lavori, ovvero per i non curiosi, i non viaggiatori e i non un sacco di cose. In realtà è un cibo coccola che riporta all’infanzia.

Il couscous rimanda a luoghi lontani e misteriosi, ai popoli arabi e berberi, a spezie troppo estreme per chi anche quando viaggia si nutre di pizza e hamburger. E’ invece un’icona per chi fa dell’incontro con la diversità una ragione di vita.
L’alimento tipico del Nordafrica è in realtà un piatto storico anche della Sicilia occidentale e fa a tutti gli effetti parte della tradizione culinaria italiana.
Il couscous è di fatti costituito da agglomerati ovvero granelli di semola cotti a vapore (del diametro di un millimetro prima della cottura). Dire couscous è insomma come dire “pasta”: si tratta di una base che può essere condita in infiniti modi, anche con olio e pomodoro. Ma c’è dell’altro, contrariamente alla rappresentazione dei forzati della cucina di “mammà”, e della sua aurea trasgressiva, il couscous è un piatto rassicurante per costituzione. E’, se lo assaporiamo, di quanto più vicino alle prime pappe dell’infanzia, al semolino, per intenderci.
D’altra parte per la sua duttilità bene si adatta all’invenzione e alle contaminazioni di ingredienti nostrani e aromi scoperti in viaggio. Insomma non esiste un couscous ma solo il couscous che piace.
Ed è con questa rivalutata idea del couscous, di cibo coccola, che vi propongo una mia ricetta che abbraccia tutto il Mediterraneo.
Sarà per questo che chi l’ha provato dice che è il miglio couscous mai mangiato?

Ingredienti Couscous per 4

  • 300 grammi di couscous precotto
  • 2 melanzane polpose
  • 2 peperoni grandi 1 giallo e 1 rosso
  • 2 patate grosse, non fresche
  • 500 gr di zucchine tenere
  • 300 grammi di peperoncini verdi
  • 500 grammi di pomodorini datterino maturi
  • 100 grammi di pomodori secchi
  • 50 grammi di olive nere
  • 50 grammi di capperi
  • 200 grammi di formaggio Feta
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cipolle fresche
  • un bel mazzetto di menta fresca e tenera
  • 3 grammi di cannella in polvere
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di noce moscata
  • sale q.b.
  • 1 litro di olio evo

Preparazione:

Realizzare questa ricetta è molto facile, solo richiede tempo e pazienza:

-Friggere separatamente le melanzane tagliate a tocchetti piccoli e porle sulla carta assorbente; stufare in abbondante olio le zucchine tagliate a pezzettini con uno spicchio di aglio che toglierete; friggere i peperoni tagliati a pezzettini insieme ai peperoncini verdi tagliati a metà (togliendo i semi se possibile), una fetta di cipolla e mezzo spicchio di aglio, e quando quasi cotti aggiungere le patate tagliate a quadrettini e finire di cuocere. Tutte le verdure devono risultare cotte ma non sfarsi. Vanno salate in cottura secondo i gusti (tenete conto che la Feta è salata)-Fate imbiondire la cipolla tagliata a fettine sottili e aggiungere i pomodorini tagliati a metà a fiamma alta per 5,6 minuti (devono restare interi) e aggiungere a 2 minuti dalla fine cottura i pomodori secchi (precedentemente messi a bagno in acqua tiepida per 10 minuti) tagliati a pezzettini. Fare raffreddare le verdure e i pomodori. Mischiare tutto senza rompere le verdure. Aggiungete le spezie, le olive snocciolate tagliate a metà e i capperi dissalati.-A parte preparare il couscous, facendo riscaldare qualche cucchiaio d’olio in padella, facendo saltare la semola fino ad imbiondirla e poi aggiungere acqua fino a coprire il couscous e lasciare cuocere per il tempo indicato sul pacco (3-5 minuti). Sgranare con una forchetta. Fare raffreddare.  -Tagliate a tocchetti la Feta.-Mischiate tutti gli ingredienti alla semola e aggiungete le foglie di menta, alcune intere, altre spezzettate. Guarnite con la menta. Servite in un tegame in ceramica o meglio in creta basso.

AdG   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
belveLe Belve che vivono in ognuno di noiLe belve sono quasi sempre identificate con personaggi...
birdlandBirdland. Al via on line la settima...Per la prima volta su piattaforma digitale, prende il...
racconti per ricominciareRacconti per ricominciare. Percorsi...60 attori, 10 autori e 10 splendide...
uninaBuon Compleanno Federico IIL’Ateneo Federico II celebra i 796 anni dalla sua...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500