giovedì 16 SETTEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

La gallina tra le nuvole

uova-2Diciamoci la verità, l’uovo a occhio di bue non è che sia questo secondo piatto rivoluzionario, ma un modo per renderlo assolutamente super, c’è.

Mi sono imbattuta nella preparazione di questa ricetta su youtube, qualche giorno fa, ma siccome il tizio del video era velocissimo e tipo giapponese non ci ho capito praticamente nulla. Così ho sperimentato sui miei ospiti i suoi esiti, prima di renderla pubblica. Sono vivi ( e anche felici: uno di loro ha perfino scattato queste foto con non poco entusiasmo).  E quindi punto uno: perchè questa ricetta si chiama ‘la gallina tra le nuvole’? Perché vengono fuori delle uova spumose e soffici come nuvole, per l’appunto. Belle che non se ne ha un’idea. Per onestà intellettuale devo dire che il sapore sempre uovo rimane, non è che il palato prenda a fare tripli salti carpiati, però il piatto ben preparato è veramente una felicità per gli occhi.uova-1  Punto due: come si fanno? Immaginando due uova per commensale, munirsi di una ciotola capiente e tanti bicchieri di plastica quante sono le uova, separare i bianchi dai tuorli e mettere gli albumi, tutti assieme, nel tegame, e i tuorli, molto delicatamente affinchè non si rompano, uno in ogni bicchiere. Montare a neve fermissima i bianchi con il solito pizzico di sale. Rivestire una teglia da forno bella larga di carta (da forno, appunto) e adagiarvi su l’albume e aiutandosi con un cucchiaio creare tante piccole nuvolette (tante quante sono le uova, chiaramente) avendo cura di predisporre un buco al centro (tipo la fontanella nella farina quando facciamo gli gnocchi, uguale).  Il gioco è praticamente fatto: basta infornare a 180° (il forno deve essere già caldo) ad altezza media e far cuocere per una decina di minuti, o comunque fino a doratura.

Ora, siccome vabbè che sono amici ma non potevo mettere davanti ai miei ospiti solo due uova -ancorchè bellissime- ho pensato di arricchire il piatto e di assemblarlo a mo’ di english breakfast. E così mentre le uova cuocevano in forno ho messo a sfrigolare un po’ di pancetta in padella e a tostare il pane imburrato. Per completare -ma questo a Londra non mi pare che lo fanno- ho aggiunto uno sformatino di riso basmati, e un bosco di insalata.

Ingredienti

Uova

Insalata, pane in cassetta, pancette, riso basmati (facoltativo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Sarah Galmuzzi
Author: Sarah Galmuzzi
Giornalista, mamma, grafomane, gattara, storica dell'arte, non necessariamente in quest'ordine, polemica fino alle bolle, odia le sopracciglia ad ala di gabbiano e i sottaceti, ma ama praticamente tutto il resto, soprattutto gli accessori king size. A memoria d'uomo nessuno è uscito vivo da una discussione con lei.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Veronica Simioli’Ncroce, il singolo di Veronica SimioliÈ disponibile ufficialmente su YouTube il videoclip di...
Farine con germe di granoLe farine “sensoriali” per pizze...Pizze alte, soffici, leggere o croccanti e altamente...
denim HM‘90Denim. Da H&M si ricicla il...Tornare indietro è l’unico modo per andare avanti:...
Young Symphony, a Pomigliano d'Arco...Inizia venerdì 17 settembre, alle ore 20, presso il...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500