martedì 19 OTTOBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Sua maestà il porcedduzzo

struffoliVariante salentina del più noto struffolo, la preparazione del porcedduzzo coinvolge le donne della mia famiglia da generazioni, impregnando fatalmente tende, tappezzerie, intonaci.

Sì perché se con gli struffoli si frigge, coi porcedduzzi, si frigge due volte. Però che felicità. Quale che sia la loro provenienza o le varianti in cui sono realizzati, vale la pena ricordare che gli struffoli prendono il nome dal greco strongoulos, arrotondato, proprio a ricordarne la forma appallottolata  e che sono un dolce tipicamente natalizio perché il corpo di Gesù Bambino viene definito roccia che dà miele e niente più che l’ammasso di palline mielose restituisce perfettamente l’idea di quei ciottoli sacri e dolcissimi. Che siano struffoli o porcedduzzi è comunque necessario, che siano piccoli così che tutto intorno gli si appiccichi il più miele possibile. Ma veniamo alla preparazione di questo dolce regale, semplice, immancabile sulle tavole di Natale: in un pentolino mettere l’olio con dentro un’intera buccia di arancia e far scaldare a fuoco molto basso. A parte premere 5-6 arance e conservarne il succo. Sulla spianatoia mettere farina, cannella (tantissima), vaniglia, prese di pepe come se non ci fosse un domani e il lievito. Lavorare l’impasto con l’olio aromatizzato e il succo degli agrumi  che volendo si può smezzare con della grappa (naturalmente sarà necessario regolarsi di volta in volta e aggiungere liquido fino a quando non avremo ottenuto un impasto liscio e sodo). La preparazione è un po’ lunga, l’impasto richiede energia, ma ne vale veramente la pena. Una volta ottenuta la celeberrima ‘palla’ farla riposare per una ventina di minuti e poi procedere –come per gli struffoli- ricavandone cordoni prima e palline poi -che verranno trattate esattamente come gli gnocchi, cioè arrotolate su se stesse in modo da incorporare ancora più miele- e infine friggere. Mentre i nostri porcedduzzi sono in cottura (non spaventi il colore: sono molto scuri per via del pepe e della cannella) mettere il miele a sciogliere in un pentolino sufficientemente grande da tuffarci tutti i porcedduzzi. La decorazione, come di consueto, è fatta a suon di diavolilli, zuccherini, pinoli e frutta candita. E Buon Natale.

ingredienti

  • 500 gr di farina  
  • 70 g di olio extra vergine di oliva 
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina 
  • due cucchiai di cannella in polvere
  • due cucchiai rasi di pepe
  • spremuta d'arancia q.b.
  • grappa (facoltativa)
  • olio per friggere
  • 1 kg di miele di millefiori
  • pinoli, mandorle, diavolilli, frutta candita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Sarah Galmuzzi
Author: Sarah Galmuzzi
Giornalista, mamma, grafomane, gattara, storica dell'arte, non necessariamente in quest'ordine, polemica fino alle bolle, odia le sopracciglia ad ala di gabbiano e i sottaceti, ma ama praticamente tutto il resto, soprattutto gli accessori king size. A memoria d'uomo nessuno è uscito vivo da una discussione con lei.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Sviluppo sostenibileDal guardaroba perfetto alle...Università, start up e mondo scientifico insieme per...
el blues 2 minEl Blues di Loi al teatro SannazaroAl teatro Sannazaro di Napoli Milva Marigliano e Igor...
Cella San Tommaso dAquinoTorna a splendere la Cella di San...Nuovo splendore per la Cella di San Tommaso d’Aquino che...
peppino di capriPremio Bianca D’Aponte: ecco l’unico...Chiara Civello, Peppino di Capri, Mannarino, Cristina...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500