Vai con l’insalata...di farro!

FarroLa primavera finisce e subentra l’estate e con essa la grande voglia di trascorrere delle bellissime giornate al mare. Così ci ritroviamo in riva al mare a giocare con i nostri bambini, prendere il sole o a farci un tuffo per rinfrescarci.

Un’altra necessità che spetta a chi sta in vacanza è cosa mangiare in estate. Le possibilità sono molteplici e l’aspetto importante è puntare dritto sulla freschezza e anche sull’idratazione. Quindi la scelta ricade su piatti tipicamente salutari e nutrienti, decisamente leggeri abbinati ad abbondanti porzioni di frutta e verdura.

È opportuno che se si mangia sulla spiaggia bisogna procuararsi dei buoni contenitori con chiusure affidabili e comprare un borsone frigo capiente affinchè la temperatura del cibo e delle bevande non si alteri. Il risultato è che si sta al mare, ma per le comodità espresse è come se si stesse a casa.

Ogni estate è particolare perché c’è la prova costume e non si fa altro che dimagrire mesi prima, ma poi se arriviamo sotto l’ombrellone portando panini, pizzette e bibite gassate il sacrificio di aver perso dei chili diventa un atto sconsiderato. La regola d’ordine è abituarsi a mangiare bene sempre, non solo in particolari momenti della vita.

Ecco che per pranzare bisogna scegliere un luogo consono che sia riparato dal sole e cibi comodi da trasportare e da conservare dalla mattina, semplici da consumare, leggeri e facili da smaltire. L’insalata di farro ad esempio rientra nel novero di quelle pietanze fresche, semplici da preparare e che soddisfano l’appettito.

Di antichissima coltivazione, il farro è un cereale che viene usato come ingrediente soprattutto nelle minestre e nelle zuppe ed è uno dei tipi di frumento meno calorici. Il farro appartiene alle piante della famiglia delle “graminacee” ed è caratterizzata da una spina lunga e sottile che produce cariossidi. Inoltre, contiene rispetto ad altri cereali buone quantità di vitamine del gruppo B e anche proteine.

Si sposa perfettamente con la salsa a base di gamberi, col pesto, con le zucchine e le insalate.

La coltivazione del farro è stata rivalutata nel corso degli anni soprattutto dalle aziende agricole interessate alla produzione biologica per le sue ottime proprietà nutrizionali. Nel farro è presente il glutine in quantità minore che nel frumento. Ciò nonostante comunque rimane un alimento inadeguato ai celiaci.

Preparazione

L’insalata di farro è un piatto facile da consigliare in cucina: si prepara bollendo il farro in una pentola di acqua salata dopodichè lo si lascia rosolare a fuoco lento per 30 minuti. Nel frattempo si lavano i pomodori a metà e si mettono in una ciotola. Si taglia la cipolla finemente e la si unisce ai pomodorini. A questo punto si lascia raffreddare il farro cotto, lo si condisce con olio extra vergine di olive, sale, e pepe e lo si mescola con i pomodorini.

E il piatto è pronto, buon appetito!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessio Bocchetti
Author: Alessio Bocchetti
Giornalista pubblicista, scrive di cronaca e di sport. Collabora con il quotidiano Roma e con lo staff comunicazione della squadra multietnica Afro-Napoli United.