martedì 13 NOVEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Coccoliamoci con le zuppe

zuppa di fagioliNapoli a dispetto del mito “sole tutto l’anno” è una delle città con più giorni di pioggia d’Italia. Ora che è anche arrivato l’inverno, coccoliamoci con le 5 zuppe calde per i 5 giorni feriali della settimana.

Quest’anno abbiamo sperato che non arrivasse mai, invece, benché in ritardo, anche a Napoli è arrivato l’inverno e con esso il freddo e la pioggia. Tanta pioggia. Eh, si, perché a dispetto delle credenze, Napoli è una delle città con più giorni di pioggia all’anno. Come ristorarsi per la mancanza di sole (infatti il passaggio all’orario “solare” che di fatto ci priva di ore di luce quando già le giornate si accorciano è una cosa che non ho mai compreso), il freddo e l’umidità della pioggia? Con le zuppe calde. Che oltre ad essere un cibo confort, ma anche ricche dei nutrienti necessari ad affrontare al meglio il brutto tempo. Ecco che per voi abbiamo cercato e rivisitato o inventato ricette di zuppe calde originali e colorate che possano essere gustate come piatto unico poiché contengono all’interno proteine (legumi) e vitamine (verdure) e possono essere accompagnate dai cereali ovvero pasta, riso o pane (preferibilmente integrali). Quando possibile abbiamo aggiunto anche della gustosa frutta secca che come sappiamo contiene un’ottima concentrazione di proteine, minerali, acidi grassi e amminoacidi che la rendono auspicabile in una sana alimentazione. Le ricette si intendono per 2 persone. Quando si fa riferimento ai legumi si intendono legumi secchi che vanno messi in ammollo la sera prima di cucinarli e poi sciacquati e scolati. Ecco a voi le seguenti zuppe: Zuppa di fagioli e bietola a coste con maggiorana; Zuppa di lenticchie e spinaci con anacardi e rosmarino; Vellutata di carciofi a fiorellini; Zuppa di barbabietole rosse, Crema 3P. 

Zuppa di fagioli e bietola a coste con maggiorana 

Lunedì: ecco a voi una zuppa tradizionale rivisitata. 

Ingredienti:

  • 200 g di fagioli cannellini secchi
  • 500 g di bietola a coste
  • 300 gr di patate
  • 1 piccola cipolla 
  • 1 piccola carota 
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 pomodori del piennolo 
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Sale q.b.
  • Pepe o peperoncino
  • Un mucchietto di maggiorana secca (fresca meglio)
  • 4 fette di pane casereccio abbrustolito

Procedimento:

Tagliare finemente la carota, il sedano e la cipolla e l’aglio tagliato a metà nell’olio, una volta imbionditi gli ingredienti aggiungere i fagioli ammollati, salare e coprire di acqua e fare cuocere a fuoco basso con il coperchio. Dopo mezz’ora aggiungere i pomodori tagliati a metà e le bietole a coste. Lasciare cuocere un’altra mezz’ora (provate se alla fine i fagioli sono cotti o c’è bisogno di minuti supplementari), aggiungendo la metà della maggiorana e altra acqua se essa scende al di sotto del livello degli ingredienti. Aggiungere pepe o peperoncino e la maggiorana rimanente e servire con il pane abbrustolito al momento.

Zuppa di lenticchie e spinaci con anacardi e rosmarino

Martedì: una zuppa semplicissima, ma originale. 

Ingredienti:

  • 200 grammi di lenticchie secche piccole
  • 500 grammi di spinaci puliti
  • 100 grammi di anacardi
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio evo
  • sale q.b.
  • mezzo bicchiere di vino rosso corposo tipo Bordeaux
  • 1 rametto di rosmarino fresco

Procedimento 

Rosolate uno spicchio di aglio tagliato a metà in due cucchiai di olio e aggiungere le lenticchie ammollate, fate saltare e aggiungete il vino. Girate a fuoco medio fino a che il vino non evapora,  togliete l’aglio e aggiungete acqua fino a che le lenticchie non siano coperte integralmente e lasciate cuocere con il coperchio a fuoco basso per un’ora. Tostate gli anacardi in padella 2, 3 minuti, una metà frullateli al mixer fino a farli diventare una crema, l’altra metà lasciateli a parte. Lessate gli spinaci in acqua bollente per 5 minuti, poi saltateli nell’olio con l’aglio e la crema di anacardi per altri 5 minuti. Togliete l’aglio. Aggiungete alle lenticchie già cotte gli spinaci e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Mescolate con qualche foglia di rosmarino e lasciate riposare per 5 minuti. Servite con gli anacardi rimanenti tagliati grossolanamente e un rametto di rosmarino.

Vellutata di carciofi a fiorellini

Mercoledì: squisita tradizione con un tocco esotico. 

  • 6 carciofi grandi
  • 2 patate di media grandezza
  • 1 spicchio d'aglio
  •  ½ cipolla affettata
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo tritato
  • 100 grammi di stracchino o di ricotta di fuscella
  • 50 grammi bacche di goji 

Preparazione:

Pulite i carciofi e ricavate il cuore (meglio) o comprate già i cuori puliti. Scaldate l’olio e fate rosolare la cipolla, aggiungete uno spicchio di aglio a metà e aggiungete i cuori di carciofo tagliati a pezzetti o a fettine che farete saltare per 10 minuti. Aggiungete le patate pulite e tagliate a pezzetti e fate rosolare qualche altro minuto senza fare attaccare. Aggiungete acqua necessaria a coprire tutti gli ingredienti e fate cuocere per 30 minuti a fuoco lento con il coperchio. Verificate se i carciofi sono cotti e se ci fosse troppa acqua alzate la fiamma finché restano un paio di dita di acqua nella pentola. Spegnete la fiamma e passate al mixer o frullate fino a ricavare un composto cremoso. Aggiungete il formaggio e passate di nuovo al mixer. Servite con il prezzemolo tritato finemente e le bacche di goji.  

Zuppa di barbabietole rosse

Giovedì: vogliamo stupirvi con un colore e un gusto speciali.

Ingredienti:

  • 200 gr di barbabietole rosse
  • 1 cipolla rossa
  • 1 fettina di zenzero fresco
  • 750 ml di brodo vegetale
  • 1 vasetto di yogurt greco o 200 ml di panna
  • 1 cucchiaio di farina di mais
  • 50 grammi di uvetta sultanina
  • Qualche filo di erba cipollina

Preparazione

Affettate e cuocete le barbabietole per 1 ora o acquistate quelle già lessate. Rosolate la cipolla tagliata finemente, aggiungete le barbabietole tagliate a tocchetti e lo zenzero. Saltate per 10 minuti e frullate. A Parte riscaldate il brodo vegetale dove avete sciolto il cucchiaio di farina di mais e aggiungete le barbabietole frullate. Fate cuocere  qualche minuto sul fuoco lento girando continuamente fino a che non si ricava una crema morbida, ma non troppo liquida. A fine cottura fate raffreddare e unite lo yogurt o la panna. Mescolate e guarnite con erba cipollina e uvetta.

Crema 3P

Venerdì: crema di Piselli con Porro e Pistacchi una squisitezza per chi ama il verde.

Ingredienti:

  • 300 grammi di piselli secchi
  • un porro
  • 4 patate medie
  • 4 foglie di basilico
  • 50 grammi di pistacchi sgusciati
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Sale q.b.
  • Un pizzico di noce moscata
  • Eventualmente 100 grammi di pancetta tesa affumicata tagliata a dadini e 4 fette di pane casereccio.

Procedimento:

Rosolate il porro tagliato finemente nell’olio, aggiungete i piselli ammollati precedentemente, saltateli per qualche minuto e poi copriteli di acqua e cuocete a fuoco lento per mezz’ora con il coperchio. Aggiungete le patate a tocchetti e fate cuocete per un’altra mezz’ora aggiungendo il pizzico di noce moscata. Deve risultare un insieme non troppo liquido né troppo secco. A fine cottura frullate il tutto. Servite la crema guarnita con i pistacchi sbriciolati e le foglie di basilico. Se non siete vegetariani rosolate in un cucchiaio di olio la pancetta tagliata a dadini. Mettete da parte la pancetta e nella stessa padella saltate il pane tagliato a dadini. Ponete la pancetta e i dadini di pane sulla zuppa e sopra il pistacchio e il basilico e servite. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Saa IchosTeatro e musica tutto l'anno per i...Sala Ichòs festeggia i suoi 20 anni di teatro con...
squalificatiSqualificati di Luciano MelchionnaNel Teatro Sannazaro va in scena, per la prima volta a...
cortileFuori dalla plastica, percorso da...Fuori dalla plastica, percorso da costruire e riscoperta...
oculista visita"Occhio ai bambini": prevenzione e..."Occhio ai bambini", a Napoli, al Vision Center di...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500